Displaying items by tag: Roma http://reportsport.it Sat, 15 Dec 2018 09:43:06 +0100 Joomla! - Open Source Content Management it-it Mondiali di pallavolo 2018, è ufficiale: Italia-Giappone si giocherà al Foro Italico http://reportsport.it/index.php/news/item/10078-mondiali-di-pallavolo-2018-e-ufficiale-italia-giappone-si-giochera-al-foro-italico http://reportsport.it/index.php/news/item/10078-mondiali-di-pallavolo-2018-e-ufficiale-italia-giappone-si-giochera-al-foro-italico Mondiali di pallavolo 2018, è ufficiale: Italia-Giappone si giocherà al Foro Italico

 ROMA - E'  arrivata la conferma tanto attesa: Italia-Giappone, gara inaugurale del Mondiale di pallavolo maschile 2018, si giocherà al Foro Italico di Roma domenica 9 settembre alle ore 19.30.

La decisione è ufficiale dopo l’incontro che si è svolto tra il Comitato Organizzatore Nazionale, il Col Roma, i vertici FIPAV, il CONI e l’Aeronautica Militare. Scongiurato il rischio maltempo e il conseguente spostamento al Palalottomatica, impianto che comunque resta disponibile in caso di cambiamenti climatici dell’ultima ora. Dopo le World League 2014 e 2015 anche il Mondiale di volley potrà quindi godere di uno spettacolo unico al mondo, in un centrale del Tennis che sarà gremito come non mai. Da giugno, infatti, non ci sono più biglietti disponibili per assistere all’evento.

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) News Wed, 05 Sep 2018 13:20:38 +0200
Fiorentina, tifosi festeggiano la squadra http://reportsport.it/index.php/toscana/item/8483-fiorentina-tifosi-festeggiano-la-squadra http://reportsport.it/index.php/toscana/item/8483-fiorentina-tifosi-festeggiano-la-squadra Fiorentina, tifosi festeggiano la squadra

  FIRENZE - Accoglienza festosa per la Fiorentina di ritorno questa notte da Roma, dopo il successo (il sesto consecutivo) conquistato all'Olimpico contro i giallorossi.

La squadra viola ha trovato centinaia di tifosi che dapprima hanno scortato il pullman, poi l'hanno seguita fino al centro sportivo, nei pressi dello Stadio Franchi, dedicandole cori e applausi. Gli stessi giocatori, a loro volta, si sono uniti al coro dei sostenitori viola, cantando soprattutto il coro per Davide Astori, il capitano che non c'è più, nel cui ricordo la Fiorentina si sta battendo per cercare di arrivare in Europa. Proprio l'improvvisa scomparsa del capitano viola, 50 giorni fa, ha compattato tutto l'ambiente viola, come dimostrano i risultati e le prestazioni delle ultime settimane. La Fiorentina attualmente è settima in classifica e non ha alcuna intenzione di fermarsi. E in attesa del ritorno dei Della Valle, previsto a fine settimana, i tifosi si sono stretti ancora di più a Pioli e ai giocatori.

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Toscana Sun, 08 Apr 2018 15:59:02 +0200
24^ Acea Maratona di Roma: nella capitale i migliori tempi dell'anno in Italia. L'etiope Tusa cala il tris in 2:23.46 http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/8478-24-acea-maratona-di-roma-nella-capitale-i-migliori-tempi-dell-anno-in-italia-l-etiope-tusa-cala-il-tris-in-2-23-46 http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/8478-24-acea-maratona-di-roma-nella-capitale-i-migliori-tempi-dell-anno-in-italia-l-etiope-tusa-cala-il-tris-in-2-23-46 24^ Acea Maratona di Roma: nella capitale i migliori tempi dell'anno in Italia. L'etiope Tusa cala il tris in 2:23.46

ROMA - Cercava il tris della leggenda e lo ha ottenuto. La 24enne etiope Rahma Chota Tusa è ancora una volta la regina di Roma e ha ottenuto anche il secondo miglior tempo della storia con 2:23:46.

In campo maschile torna invece alla vittoria il Kenya con il 32enne Cosmas Jairus Kipchoge Birech, che ha tagliato il traguardo in 2:08:03. Sono queste le immagini che resteranno della 24^ Acea Maratona di Roma, che oggi, in via dei Fori Imperiali, ha visto al via oltre 14 mila runners provenienti da 131 nazioni e circa 80.000 partecipanti alla Fun Run di 4 chilometri. Entrambi i risultati dei vincitori sono stati i più veloci corsi in Italia quest'anno.

Nella gara per atleti diversamente, categoria wheelchair, hanno vinto lo spagnolo Rafael Botello Jimenez in 1:54.19 e l'olandese Margriet Van Den Broek in 2:21.41. Tra gli handbiker ha trionfato l'azzurro Mauro Cratassa, 54enne di Vitorchiano, in 1:22:15.

LA CRONACA DELLA GARA MASCHILE

La gara maschile era partita a un ritmo indiavolato: 14:56 i primi 5 km, 29:58 al 10°, 44:58 al 15°, con una proiezione finale di 2:06. A metà gara il gruppo dei primi è passato in 1:03:18, nettamente sotto il ritmo del record della corsa di 2:07:17 del 2009. Dopo il 25° km (1:15:12), però, quando le lepri si sono fermate, la gara ha avuto un momento tattico, fino a quando al 30° km (1:30:35) Birech ha preso in mano la situazione, mettendosi davanti a tutti. Solo due atleti sono stati in grado di seguirlo inizialmente: l'etiope Dejene Debela Gonfa e il connazionale Ibrahim Abdo Abdi, che però da qualche anno corre per il Bahrein.

Gonfa ha rallentato un paio di chilometri dopo e la sfida è stata a due fino a piazza di Spagna, quando il keniano, che più volte si era sbracciato per chiedere un cambio all'avversario, ha lanciato l'attacco e si è involato verso la vittoria. Il suo tempo, oltre a essere il primato personale (aveva 2:08:45), è uno dei migliori mai corsi a Roma. Birech, che è il fratello maggiore del forte siepista, vive a Iten, uno dei cuori dei campioni keniani, dove si allena nel gruppo del manager italiano Gianni Demadonna, guidato dal coach Joseph Cheromei. Sposato, è padre di tre bambini, di cui l'ultimo è nato solo un paio di mesi fa.

Abdi, alla sua seconda maratona, si è migliorato di oltre tre minuti e ha chiuso la gara in 2:08:32. Record personale anche per il keniano Paul Kios Kangogo, che ha tagliato il traguardo in 2:09:20, mentre Gonfa è scivolato al 7° posto.

Il primo atleta italiano all'arrivo è stato Ahmed Nasef, 43enne di origine marocchina e bicampione italiano in carica, che gareggia per l'Atletica Desio: dopo una prima metà gara in 1:09:30, ha concluso in 2:21:07, conquistando il 13° posto.

LA CRONACA DELLA GARA FEMMINILE

Nella gara femminile Sharon Jemutai Cherop, atleta con un palmares prestigioso, è partita all'attacco fin dal primo metro, tanto che dopo 5 km aveva già mezzo minuto di vantaggio su Tusa e le altre. Le etiopi però hanno pian piano rimontato e dopo il passaggio al 15° km in 50:52, al 17° km è avvenuto il ricongiungimento, con un terzetto in testa formato da Cherop, Tusa e la giovane debuttante Dalila Abdulkadir Gosa. Tusa non si è accontentata ed è subito partita all'attacco, tanto che a metà gara era da sola (1:11:19), con Cherop a una decina di secondi.

Il resto della gara è stata una cavalcata per l'etiope, il cui unico obiettivo è diventato quello cronometrico: alla fine ha chiuso in 2:23:46, migliorando di quasi un minuto e mezzo il suo primato (2:25:12) e segnando il miglior tempo della storia della Maratona di Roma dopo il record di 2:22:53 di Galina Bogomolova del 2008. Eguagliato lo storico record di tre vittorie consecutive della connazionale Firehiwot Dado, prima nel 2009, 2010 e 2011.

Alle sue spalle, a tre minuti esatti (2:26:46), è arrivata Gosa, mentre il terzo posto l'ha conquistato in rimonta la keniana Alice Jepkemboi Kibor (2:28:19). Si Gosa che Tusa fanno parte del grande gruppo di campioni guidati dal coach etiope Haji Adilo ad Addis Abeba. Cherop è arrivata stremata al 4° posto in 2:29:26.

La prima italiana al traguardo è stata la 46enne romana Paola Salvatori che ha concluso 13° in 2:50:18.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

BIRECH (vincitore): Sono molto contento di questa vittoria. Ero ben allenato e fiducioso, non ho mai avuto paura del ritmo, era quello che sentivo di poter correre. Mi dispiace solo che a un certo punto i miei avversari non hanno collaborato e abbiamo perso un po' il ritmo. Non ho sofferto troppo il caldo. Penso comunque di potermi migliorare ancora di uno o due minuti in futuro. Intorno al 35° km ho avuto un problema al piede, ma non mi ha rallentato troppo. Al ristoro del 40° km ho visto che il mio avversario faceva fatica a riprendere il ritmo e ho accelerato. I soldi del premio? Da un paio di mesi è nato il mio terzo figlio, mi piacerebbe conservarli per poterli far studiare.

ABDI (2°): Nel finale ho sofferto molto per un dolore ai piedi, ma ho tenuto duro. Sono contentissimo, non pensavo di poter correre in questo modo e arrivare 2°. Ho dato tutto quello che avevo.

TUSA (vincitrice): Ero arrivata qui a Roma con l'obiettivo di vincere per la terza volta e non ho mai avuto dubbi. Per me forse è stata la vittoria più facile qui a Roma, anche se la preparazione non era andata al meglio. Non ho mai avuto paura dell'attacco iniziale di Cherop, a un certo punto ho detto al ragazzo che mi accompagnava di aumentare il ritmo e l'abbiamo raggiunta. Venire a Roma per la quarta volta? Non lo so, devo decidere con il mio manager. L'anno prossimo vorrei correre anche a New York e, perché no?, vincere come ha fatto la mia amica Dado.

GOSA (2°): Non è stato facile perché era la mia prima maratona. Negli ultimi chilometri ho fatto tanta fatica, ma ho stretto i denti. Non pensavo certo di poter arrivare 2°, ma è successo e sono contentissima.

HANDBIKE

VINCITORE HANDBIKE

CRATASSA: Era ora, sono sempre arrivato secondo dietro a Alex Zanardi. Sono davvero felice di aver vinto questa grande gara.

VINCITORE WHEELCHAIR

JIMENEZ: Sono stanco e felice, la prima parte della gara è stata abbastanza agevole, poi durissima per i sampietrini e l’asfalto dissestato, ma alla fine ho centrato la vittoria.

VINCITRICE WHEELCHAIR

VAN DEN BROEK: E' stata dura, ma con una bellissima giornata di sole e un gran bel panorama offerto da Roma mi sono goduta la gara dall'inizio alla fine.

LE DICHIARAZIONI DELLE AUTORITA'

SINDACA DI ROMA, VIRGINIA RAGGI

“Uno sport semplice come la corsa unisce grandi, bambini, donne e uomini senza distinzione, con l’unico obiettivo di arrivare alla fine. L’organizzazione è complessa, collaborano tante forze, e sta andando bene. Il bando serve per ricominciare a fare ordine in tutti i settori, ristabilire la correttezza delle procedure e il rispetto degli standard”.

PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO, NICOLA ZINGARETTI

“Il percorso della maratona di Roma è il più bello del mondo, tra opere e monumenti che hanno scritto la storia. Ma questo evento non è solo uno splendido momento di sport e condivisione: rappresenta un volano per lo sviluppo economico e turistico della nostra città”.

PRESIDENTE MARATONA DI ROMA, ENRICO CASTRUCCI

"Dopo anni di maltempo, finalmente stavolta a Roma splendeva il sole e quasi 100.000 persone hanno partecipato alla maratona e alla Fun Run. Il comitato organizzatore ha dimostrato anche quest'anno di saper organizzare un grande evento amato in tutto il mondo. A livello tecnico, poi, siamo risultati i più veloci in assoluto in Italia, un dato che fa capire la qualità degli atleti ingaggiati. Un ringraziamento speciale va a tutte le forze dell'ordine, ai volontari, all'amministratore comunale, a tutte le istituzioni e allo staff di questo evento che non ha eguali su tutto il nostro territorio”.

CLASSIFICHE

UOMINI

1. Cosmas Jairus Kipchoge Birech (KEN) 2:08:03

2. Ibrahim Abdo Abdi (BRN) 2:08:32

3. Paul Kios Kangogo (KEN) 2:09:20

4. Motlokoa Clement Nkhabutlane (LES) 2:10:32

5. Girmay Birhanu Gebru (ETH) 2:10:57

6. Mathew Kipsaat (KEN) 2:11:35

7. Dejene Debela Gonfa (ETH) 2:12.01

8. Daniel Aschenik Derese (ETH) 2:13:36

9. Abraham Kasongwor Akopesha (KEN) 2:14:38

10. Belete Mekonen Gezu (ETH) 2:16:32

13. Ahamed Nasef (ITA) 2:21:08

DONNE

1. Rahma Chota Tusa (ETH) 2:23:46

2. Abdulkadir Dalila Gosa (ETH) 2:26:46

3. Alice Jepkemboi Kibor (KEN) 2:28:19

4. Sharon Jemutai Cherop (KEN) 2:29:26

5. Jemila Wortesa Shure (ETH) 2:32:00

6. Mesera Hussein Dubiso (ETH) 2:36:27

7. Afera Godfay Berha (ETH) 2:36:53

8. Buzuayehu Mohamed Ahmed (ETH) 2:38:37

9. Medina Nigussie Beriso (ETH) 2:40:26

10. Angela Jemesunde Tanui (KEN) 2:43:02

….

13. Paola Salvatori (ITA) 2:50.18

HANDBIKE

1. Mauro Cratassa (ITA) 1:22:15

WHEELCHAIR

UOMINI

1 Rafael Botello Jimenez (SPA) 1:54.19

DONNE

1 Margriet Van Den Broek (NED) 2:21.41

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Maratone/mezze Sun, 08 Apr 2018 14:34:11 +0200
Pioli "vittoria meritata e importante" http://reportsport.it/index.php/toscana/item/8476-pioli-vittoria-meritata-e-importante http://reportsport.it/index.php/toscana/item/8476-pioli-vittoria-meritata-e-importante Pioli

ROMA "E' una vittoria molto importante soprattutto per la forza della Roma.

Abbiamo avuto un ottimo approccio, abbiamo sofferto e siamo stati anche un po' fortunati ma per impegno e dedizione penso che sia un risultato meritato, anche visto il momento che stiamo vivendo". Lo ha detto l'allenatore della Fiorentina, Stefano Pioli, dopo il successo all'Olimpico. "Dal punto di vista tecnico abbiamo sbagliato molto ma in questo momento - ha aggiunto ai microfoni di Premium Sport - conta lo spirito che questo gruppo sta tirando fuori. Stiamo facendo più di quanto ci si aspettasse e sapevamo che per vincere qui avremmo dovuto fare qualcosa in più. La dedica finale per Astori? Davide è sempre con noi. Tutto quello che facciamo lo dedichiamo a lui", ha concluso.  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Toscana Sun, 08 Apr 2018 10:28:48 +0200
Fiorentina: Pioli, vogliamo divertirci http://reportsport.it/index.php/toscana/item/8458-fiorentina-pioli-vogliamo-divertirci http://reportsport.it/index.php/toscana/item/8458-fiorentina-pioli-vogliamo-divertirci Fiorentina: Pioli, vogliamo divertirci

FIRENZE - "Nonostante le fatiche di Champions e il 4-1 subito a Barcellona che non le rende giustizia, sono sicuro che troveremo domani una Roma forte e motivata.

Noi però stiamo bene come dimostrano gli ultimi risultati e vogliamo continuare a divertirci". Così Stefano Pioli alla vigilia della trasferta con i giallorossi contro cui mancheranno tre giocatori importanti come Chiesa, Badelj e Théréau. Assente De Sanctis, ma il tecnico appare comunque fiducioso. "La Roma è più forte, quindi non possiamo pensare di giocare sempre nella sua metà campo - ha proseguito Pioli - però l'approccio dovrà essere quello di provare a vincere dal primo all'ultimo minuto". Per sostituire Chiesa sono in ballottaggio Gil Dias, Eysseric e Falcinelli. Tra i convocati, per la prima volta, un altro figlio d'arte come Riccardo Sottil, maglia numero 21.  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Toscana Fri, 06 Apr 2018 17:03:35 +0200
24ª Acea Maratona di Roma: la solidarietà corre nella capitale http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/8441-24-acea-maratona-di-roma-la-solidarieta-corre-nella-capitale http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/8441-24-acea-maratona-di-roma-la-solidarieta-corre-nella-capitale 24ª Acea Maratona di Roma: la solidarietà corre nella capitale

ROMA - La 24ª Acea Maratona di Roma, evento organizzato da Italia Marathon Club, ha sempre avuto un'anima sociale.

Ogni anno gli organizzatori aprono le porte ad associazioni non profit e a runner solidali che corrono la maratona e la Fun Run per contribuire ad aiutare chi è meno fortunato. Domenica 8 aprile, saranno sulle strade di Roma le 89 associazioni non profit che hanno acquistato oltre 13.000 pettorali tra maratona e Fun Run, aderendo al Charity Program 2018 dell'Acea Maratona di Roma che, ancora una volta si è affidata per la maratona a RetedelDono, il primo portale italiano di network fundraising e ai Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio CESV e SPES per la Fun Run. Su retedeldono.it sono pubblicate le pagine dei tanti runner solidali che hanno raccolto fondi per un’associazione, contribuendo al raggiungimento degli obbiettivi prefissati. Come ormai accade da anni, grazie all'impegno del Coni Lazio alla Fun Run parteciperanno oltre 100 persone che vivono in situazioni di disagio. L'8 aprile, sono stati invitati a partecipare alla 5 chilometri, in accordo con gli uffici della prefettura, i minori non accompagnati del progetto CONI Nazionale FAMI, i detenuti in art. 21 della Casa di Reclusione di Rebibbia Maschile e i giovani migranti ospiti dei centri di accoglienza Sprar e CAS di Roma.

L’ANIAD, che per oltre 20 anni ha trovato nella Maratona di Roma un grande alleato nella promozione di uno stile di vita attivo, abbraccia in pieno lo spirito del Rome Cities Changing Diabetes rivolgendo ancora di più la sua attenzione alla popolazione caratterizzata da una forte familiarità diabetica e, come membro dell’International Diabetes Federation, organizza l'8 aprile sia il 1° Campionato Internazionale di Maratona per Atleti con Diabete, che richiama corridori provenienti da tutta Europa, sia un’ampia partecipazione alla Fun Run, evidenziata da un’unica macchia di colore, per testimoniare la lotta alla sedentarietà come prima vera arma di prevenzione della malattia. Il team Run2gether è un’associazione non profit austriaca che promuove l’atletica in Kenya come occasione di sviluppo comunitario, gestendo una squadra di maratoneti con criteri equi e solidali ed organizzando percorsi di turismo responsabile basati sulla corsa in Austria, Italia ed in Kenya.

Gli atleti si impegnano a devolvere parte degli ingaggi e dei premi vinti alla comunità, in particolare per sostenere la scuola del villaggio dove hanno il campo di allenamento, a Kiambogo. Quest'anno è stata siglata una partnership con la Maratona di Roma che rappresenta un ulteriore passo nell’ottica di rafforzare la presenza del team in Italia per diffondere il progetto atletico, culturale e sociale. Domenica 8 aprile, per la prima volta due atleti del team Run2gether, Paul Kariuki Mwangi e Joel Kipkenei Melly, saranno al via della come pacer della gara. 

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Maratone/mezze Thu, 05 Apr 2018 11:29:28 +0200
Acea Maratona di Roma : pronta l'ennesima sfida di Giorgio Calcaterra http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/8220-acea-maratona-di-roma-pronta-l-ennesima-sfida-di-giorgio-calcaterra http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/8220-acea-maratona-di-roma-pronta-l-ennesima-sfida-di-giorgio-calcaterra Acea Maratona di Roma : pronta l'ennesima sfida di Giorgio Calcaterra

ROMA - Giorgio Calcaterra, il più famoso runner italiano, ha esordito in gara tanti anni fa alla stracittadina della Maratona di Roma.

Da li in poi non si è più fermato, collezionando in carriera record su record di vittorie e imprese straordinarie. Sulle strade della Capitale si allena ogni giorno e non c'è runner che non lo saluti durante gli allenamenti, essendo conosciuto da tutti. Con la Maratona di Roma, poi, ha un rapporto speciale perchè l'ha corsa tante volte, spesso lanciando dei forti messaggi sociali. L'8 aprile sarà di nuovo sulla linea di partenza per correre la sua speciale maratona in qualità di “ambasciatore” del popolo dei runner. Assisterà sulla linea di partenza al passaggio dei partecipanti e poi inizierà la sua gara di rimonta. Passo dopo passo saluterà le migliaia di runner che sorpasserà, motivandoli così a portare a termine la sfida dei 42 chilometri senza stress, ma con il sorriso. Un tema che Giorgio affronta nel suo secondo libro intitolato “Correre da zero a 100 chilometri”, nel quale fornisce consigli per cercare di far correre tutti con il sorriso, che uscirà tra pochi giorni e sarà presentato allo Sport Expo Marathon Village. “Il messaggio che vorrei dare – dice Calcaterra - è che è bello correre in compagnia e non bisogna per forza andare sempre al massimo. Spesso stando avanti non vedo tutte le migliaia di persone che corrono la maratona, così domenica 8 aprile partiró per ultimo proprio per cercare di vederne il più possibile”.

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Maratone/mezze Tue, 20 Mar 2018 13:24:11 +0100
Galen Rupp: “Corro la Huawei Romaostia per preparare Boston e perchè amo questa città http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/8018-galen-rupp-corro-la-huawei-romaostia-per-preparare-boston-e-perche-amo-questa-citta http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/8018-galen-rupp-corro-la-huawei-romaostia-per-preparare-boston-e-perche-amo-questa-citta Galen Rupp: “Corro la Huawei Romaostia per preparare Boston e perchè amo questa città

ROMA -  Terzo alle Olimpiadi di Rio e trionfatore alla recente Maratona di Chigago, Galen Rupp è oggi a Roma per correre, domenica 11 marzo, la 44^ edizione della Huawei RomaOstia e per sfidare gli atleti africani, tradizionali protagonisti della mezza maratona più partecipata d’Italia.

Questa mattina Rupp ha incontrato i giornalisti per raccontare i motivi per i quali ha scelto l’Italia e in particolare la Huawei RomaOstia. Inaugurando la conferenza stampa ha dichiarato: “Amo Roma e sono felice di essere qui. Il mio prossimo obiettivo è la Maratona di Boston ma credo che la gara di domenica sia ideale per andare veloce e per prepararsi adeguatamente verso gli impegni che mi aspettano”.

Hai studiato il percorso e i tuoi avversari ? “Il percorso è molto lineare, mi piace. Per me che arrivo dalla pista non c’è il rischio che diventi monotono, al contrario, mi permetterà di esprimere al meglio le mie potenzialità. Degli avversari conosco i tempi sulla distanza ma francamente non ho avuto modo di studiarne compiutamente la caratura tecnica. Sono convinto che sarà una gara di alto livello nella quale correrò per vincere e per andare più velocemente possibile. Avrò un pacemaker che mi aiuterà a fare il tempo e questo mi fa ben sperare… Vorrei battere il mio bersonal best. Nella mia testa esiste il record statunitense di mezza maratona con 59’43”. …se sono in forma? Certo che si….?!”. Ad allenarti un mito del podismo, Alberto Salazar. Quanto è stato importante il tuo allenatore nella crescita come atleta? “Ho iniziato con lui al College all’età di 14 anni e a lui devo tutto. Se oggi ho raggiunto determinati risultati - e se ho vinto - gran parte del merito spetta proprio a Salazar ”. Sei un idolo negli Stati Uniti. Oggi probabilmente l’unico atleta non africano in grado di battersi con possibilità di successo nelle gare di mezza e di maratona. Senti una qualche responsabilità in questa veste ? “Io penso ad andare forte, come del resto tutti i miei avversari. La corsa è uno sport duro, richiede grandi sacrifici e molto spesso ti costringe a pensare solo agli allenamenti e a fare tante rinunce. Gli atleti africani sono disposti, più di altri, proprio al sacrificio per lo sport trovando nello stesso un motivo di riscatto e di affermazione personale. Ma tutti possono, impegnandosi, ottenere grandi risultati”. Oltre a gareggiare cosa hai in programma per questo tuo soggiorno romano? “Roma è una città bellissima, voglio conoscerla meglio. Da cattolico desidero visitare la Basilica di San Pietro. Sono inoltre un gran divoratore di pasta… credo di essere nel posto giusto per soddisfare i miei desideri culinari”. Prima della chiusura dell’incontro, il Patron della Huawei RomaOstia, Luciano Duchi, ha rivolto a Rupp qualche domanda dichiarando: “Sono particolarmente felice della partecipazione di un atleta di questo spessore alla nostra gara. Mi ha colpito molto positivamente per la sua personalità e per la sua spontaneità nonostante la grande fama internazionale che lo accompagna. Questo, unitamente alla sua caratura tecnica, costituisce certamente un valore aggiunto per il nostro evento “. L’Organizzazione ringrazia tutte le Istituzioni e i suoi numerosi Partner: Roma Capitale e Regione Lazio, FIDAL e CONI. Huawei, Joma, Acea, Enervit, Sara Assicurazioni, GLS Corriere Espresso, Citroen, Brioche Pasquier, Virgin Active, Cetilar di Pharmanutra, Egeria, Barcelò Aran Mantegna, Minguzzi, TDS. Per la 5 km Euroma2 e Soport85. Nonché i suoi media partner: La Gazzetta dello Sport, Il Messaggero, Radio 2 e FOX Sports. Tutte le curiosità e gli aggiornamenti sono pubblicati sul sito ufficiale www.romaostia.it PRESS CONTACTS – HUAWEI ROMAOSTIA HALF MARATHON Gianluca Montebelli +39 333 6554876 // gianlucamontebelli@yahoo.it c/o RCS Sport - Ivana Capozzi +39 02 2584 8176 // ivana.capozzi@rcs.it  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Maratone/mezze Thu, 08 Mar 2018 14:48:19 +0100
Roma, tutto pronto per Corri per la Befana http://reportsport.it/index.php/podismo/strada/item/7067-roma-tutto-pronto-per-corri-per-la-befana http://reportsport.it/index.php/podismo/strada/item/7067-roma-tutto-pronto-per-corri-per-la-befana Roma, tutto pronto per Corri per la Befana

ROMA - Finalmente ci siamo. Il gran giorno della manifestazione CORRI PER LA BEFANA - Trofeo NSL Italia e Clinica Veterinaria NSL, sta per arrivare. Giunta alla 26^ edizione, la storica manifestazione dell’Epifania in programma sabato 6 gennaio 2018 nell’ormai abituale scenario del Parco degli Acquedotti, è patrocinata da Roma Capitale, Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, Fidal Lazio e Centro Sportivo Italiano di Roma.

Oltre alla ormai famosa gara competitiva e non competitiva da 10 km, sono previste anche una Happy Run da 3 km e una Mini Happy Run da 800 mt. che prenderanno entrambe il via la mattina del 6 gennaio poco prima della partenza della 10 km. Il ritrovo è previsto alle 8.30 di sabato nel campo sportivo della parrocchia di San Policarpo, in Piazza Aruleno Celio Sabino, 50, naturalmente a Roma. Questo il percorso della CORRI PER LA BEFANA - Trofeo NSL Italia e Clinica Veterinaria NSL: da Circonvallazione Tuscolana (tra Via Lemonia e Via Caio Ateio Capitone), sotto arco del Centro Sportivo Italiano, percorso stradale (Circonvallazione Tuscolana, Via Tuscolana, Via delle Capannelle, Via Appia Nuova, Viale Appio Claudio) con entrata nel parco intorno al km 7. Percorso di oltre 2500 metri all’interno del Parco degli Acquedotti, segnalato e vigilato dallo staff (vedere piantina) con immissione su Viale Appio Claudio ed arrivo su Via Lemonia sotto arco NSL Italia (altezza incrocio con Via Sestio Calvino). Sono tante le iniziative che gli organizzatori del Roma Road Runners Club hanno previsto per tutti i giovani amanti dello sport all’aria aperta. Come ad esempio LE VOLATE DELLA BEFANA, batterie di corsa lunghe 50 metri per i più piccoli con iscrizione gratuita sul posto che si svolgeranno venerdì 5 gennaio alle ore 10.30 presso il Jolly Track, pistino di atletica del Running Camp Capannelle. È possibile partecipare sia individualmente che come scolaresca. E poi l’ormai famoso VILLAGGIO DELLA BEFANA, presso il Campo Sportivo della Chiesa di San Policarpo, in via Lemonia/Piazza A. Celio Sabino, 50. È stato allestito un ricco programma di iniziative sportive ed eventi collaterali rivolte ai partecipanti alle gare, alle loro famiglie e a tutti i residenti del quartiere, tra cui il calcio-balilla umano, calci di rigore, giochi sportivi, mini tennis, stand, oltre al deposito borse, segreteria e spogliatoi. E per festeggiare il giorno dell’Epifania, le “mitiche“ Befane del parco si aggireranno per il Villaggio ed il parco con sacche pieni di dolci. Al termine della lunga giornata di sport e sorrisi, le somme raccolte grazie ai contributi volontari di tutti i partecipanti saranno destinate ad iniziative di solidarietà della Parrocchia di San Policarpo, utilizzate per sostenere famiglie bisognose. Un ulteriore contributo alla campagna di RADIO RADIO con l’acquisto delle calze della Befana, il cui ricavo verrà devoluto dalla radio a persone bisognose. Senza dimenticare la cifra sarà stanziata dall’organizzazione per l’acquisto di un defibrillatore per l’istituto scolastico di via del Calice (Capannelle). Lo storico OASI PARK, parco divertimenti per tutta la famiglia, è partner della Corri per la Befana e omaggerà tutti i bambini che partecipano alla Mini Happy Run, alla Happy Run o alle Volate della Befana (5 gennaio) di tre ticket omaggio, da utilizzare nel parco giochi di Via Tarquinio Collatino, 56/58. Un ringraziamento anche alla Ibsa Bouty, che con la nuova linea Daigo di integratori salini al gusto arancia e limone, sarà sponsor della manifestazione. CORRI PER LA BEFANA - Trofeo NSL Italia e Clinica Veterinaria NSL è la seconda tappa del circuito podistico R-UNISPORT ROMA, organizzato dal Centro Sportivo Italiano Comitato Provinciale di Roma, con il Patrocinio e la collaborazione tecnica della Fidal Lazio. Il circuito di maratonine competitive e non competitive su varie distanze è riservato a tutti i dipendenti e gli studenti regolarmente e correntemente iscritti ad un corso di laurea delle Università aderenti a UNISPORT Roma ed è articolato sulla partecipazione ad un calendario di gare con classifiche differenziate e su varie distanze, distribuito tra Novembre 2017 e Maggio 2018, per un totale di 8 (otto) appuntamenti, tra cui la X-Milia in programma il 25 febbraio e l’Appia Run il 15 aprile. INFO E COSTI Le iscrizioni alla 10KM competitiva sono prorogate fino ad esaurimento pettorali. Chi vorrà iscriversi potrà farlo fino a venerdì 5, presso la segreteria iscrizioni all’Ippodromo di Capannelle, aperta dalle 10.00 alle 19.00. Per quanto riguarda le gare non competitive (10KM, Happy Run e Mini Happy Run), iscrizioni sono aperte sino alle ore 9,15 del 6/1, sempre presso la segreteria dell’Ippodromo. Prezzi: € 12 per la 10 km, competitiva e non; 8 € per il pettorale della Happy Run da 3km; 5 € per la Mini Happy Run da 800 metri (età 4/12 anni). Info - 06.71077050 – 0671073477 romaroadrc@fastwebnet.it iscrizioni.befana@fastwebnet.it www.romaroadrunnersclub.it 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Strada Wed, 03 Jan 2018 16:13:35 +0100
Pioli: “A Roma giocherà Dragowski. http://reportsport.it/index.php/toscana/item/6970-pioli-a-roma-giochera-dragowski http://reportsport.it/index.php/toscana/item/6970-pioli-a-roma-giochera-dragowski Pioli

 FIRENZE- "Sicuramente non siamo abituati a giocare durante le feste natalizie, sono curioso", spiega il tecnico della Fiorentina Stefano Pioli, a 'Violachannel', a due giorni dal quarto di finale contro la Lazio in Coppa Italia a Roma.

"Sarà una partita importante: abbiamo voluto fortemente passare il turno. Stiamo attraversando un momento positivo, chiudiamo per un attimo la parentesi campionato per tuffarci con molta energia in questi quarti difficili". Qualche cambio di formazione è certo: "In porta giocherà Dragowski. A Cagliari abbiamo speso tanto, sicuramente qualche cambiamento ci sarà, per avere soprattutto energie e freschezza. Dovremo giocare un calcio intenso a livello fisico, contro una squadra molto forte tecnicamente e fisicamente come la Lazio che contro il Crotone ha fatto riposare alcuni titolari. La Lazio gioca con tanti giocatori offensivi, una squadra completa: ha presenza sul campo, ha spessore, qualità e fisico. Ci sarà da fare una prestazione importante ma noi ci arriviamo bene" 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Toscana Sun, 24 Dec 2017 16:47:54 +0100