header rsport
 
.

 

.

 

Sabato, 06 Ottobre 2018 17:05

Grande Fabio Fabbri vince l’Elbaman 73

MARINA DI CAMPO (LI) - Nuova splendida prestazione da parte di Fabio Fabbri titolare con Juri Naldi (ex professionista con la Vini Ricordi nel 1985-86 con tre vittorie) del negozio di bici e assistenza meccanica “A Ruota Libera” di Poggio a Caiano (Po), nell’edizione 2018 dell’Elbaman 73, la gara di Triathlon che si svolge nella baia di Marina di Campo all’Isola D’Elba.

Published in Giovanili

FIRENZE - Splendida vittoria nella 12^ edizione dell’Elbaman per l’ex ciclista Fabio Fabbri, numero di pettorale in gara il 1234 sulla maglietta con la scritta “A Ruota Libera”, il negozio di bici noto ritrovo dei ciclisti della zona e dei campioni, che gestisce con l’ex professionista Juri Naldi a Poggio a Caiano.


Fabio è figlio di Fabrizio, ex corridore professionista per 10 anni dal 1970 al 1979 con una dozzina di vittorie ottenute, e poi apprezzato direttore sportivo di squadre dilettanti e professionisti, alla guida per diversi anni anche dello squadrone Mapei. Fabio, non è nuovo a prodezze nel triathlon ma questa volta il pistoiese si è superato cogliendo un brillantissimo decimo posto assoluto e primo nella categoria di appartenenza, la M1. Una manifestazione impegnativa e difficile quella svoltasi all’Isola D’Elba con la presenza di 815 concorrenti tra uomini e donne dei quali 121 stranieri. Una gara storica con tre prove tutte impegnative e difficili. Il nuoto sulla lunghezza di un Km e 900 metri, quindi una gara medio fondo in bici su di un percorso vallonato e impegnativo lungo le strade dell’Isola D’Elba di 94 chilometri, infine come podista la mezza maratona sulla distanza di 21 chilometri. Fabbri è andato forte in tutte e tre le prove, ed alla fine è stato premiato con il successo di categoria e con un brillante piazzamento nella classifica assoluta. “Non era la prima volta che disputavo l’Elbaman –dice Fabio- ma questa volta è stato ancora più emozionante. Mi ero preparato bene, volevo cogliere un buon risultato, credo di esserci riuscito”. Per lui naturalmente tantissimi complimenti da parte di tutti.

Antonio Mannori

Published in Amatori