header rsport
 
.

 

.

 

FIRENZE - Domenica 23 Ottobre 2016 si svolgerà la dodicesima pedalata a favore dell’ospedale Meyer di Firenze organizzata dalla Società sportiva G.C. Campi 04 San Donnino.

Published in Amatori

SAN MINIATO (PI) – Conto alla rovescia per la grande festa finale del 18° Giro del Granducato di Toscana, il circuito più longevo d'Italia.

Published in Amatori
Domenica, 16 Ottobre 2016 15:02

Ancora piu’importante il G.P.di Larciano

di Antonio Mannori

LARCIANO (PT).- Due belle notizie arrivano da Doha nel Qatar dove domani domenica si conclude il meeting iridato con la prova dei professionisti.


L’Unione Ciclistica Internazionale nel corso della sua ultima riunione ha infatti ufficializzato il calendario della stagione 2017 delle gare professionisti in Italia. E per Larciano e l’U.C. Larcianese la conferma della felice data, quella di domenica 5 marzo, 24 ore dopo le Strade Bianche che si svolgerà a Siena e tre giorni prima della Tirreno-Adriatico che anche il prossimo anno scatterà dalla Versilia e dalla zona di Camaiore.

L’altra notizia altrettanto importante è il salto di categoria del G.P. Industria Artigianato che nel 2017 festeggerà i 40 anni. La gara di Larciano è infatti ora 1.HC(Hors Category) premio davvero meritato per l’U.C. Larcianese del presidente Fabrizio Bicci e dei suoi splendidi collaboratori ad iniziare dal direttore generale dell’organizzazione Bruno Ferrali.

Rese note anche le altre date delle corse previste il prossimo anno in Toscana, oltre alle Strade Bianche del 4 marzo ed al Gran Premio di Industria & Artigianato di Larciano del giorno dopo. L’apertura sarà ancora con il G.P. Costa degli Etruschi il 5 febbraio, mentre la Tirreno-Adriatico con partenza dalla Versilia è in programma dall’8 al 14 marzo.

In settembre infine le ultime gare in Toscana. Il 26 e 27 settembre (due giorni dopo il campionato del mondo che si correrà nella città di Bergen in Norvegia domenica 24) il Giro della Toscana-Memorial Alfredo Martini seguito il giorno 28 dalla Coppa Sabatini-Gran Premio Città di Peccioli

Published in Professionisti
Domenica, 16 Ottobre 2016 14:58

A Bevilacqua il premio Ademaro Campaioli

di Antonio Mannori

PRATO - Bella cerimonia alla Camera di Commercio di Prato presenti il presidente Luca Giusti, il delegato allo sport del Comune di Prato Luca Vannucci, i dirigenti del ciclismo Carlo Iannelli e Maria Bruni, per la consegna del Memorial Ademaro Campaioli, voluto dai figli di questo appassionato dirigente pratese del ciclismo, Fabrizio, Alessio e Cristina.


Fabrizio Campaioli che ha fatto gli onori di casa, si è detto soddisfatto di questa prima edizione, ringraziando tutti coloro che hanno lavorato per il successo dell’iniziativa e la Fosco Bessi che assieme alla Cipriani&Gestri ha organizzato le 5 gare che hanno determinato la classifica finale. “Il mio intendimento e quello di Alessio e Cristina – ha concluso Fabrizio - è quello di continuare a ricordare il babbo con questo premio, e se possibile arricchirlo”.

Premiati i primi dieci della classifica, Ninci, Jaku (assente perché al mondiale), Zanoni, Iacchi, Pacini, Ferri, Zana (altro assente per la prova iridata in Qatar), Andrea Innocenti, Magli ed il vincitore dell’importante e ambito premio, il campione italiano della categoria il livornese Mattia Bevilacqua del Team Franco Ballerini autore di 3 vittorie e 13 secondi posti.

“Sono felice di aver vinto questa Challenge al quale ho puntato dopo aver ottenuto il punteggio nella prima prova di S.Giusto. Un successo che si aggiunge ai risultati ottenuti, anche se le vittorie sono state solo tre. Mi resta di questa stagione anche l’amarezza per non aver fatto parte della squadra azzurra per il mondiale. Il CT De Candido ha deciso così, rispetto la decisione, ma non sono d’accordo e sono rimasto amareggiato”.

Published in Giovanili

di Antonio Mannori

FIRENZE - Daniel Savini dell’Hopplà Petroli Firenze ha vinto la prima edizione del Memorial Massimiliano Parenti, un giovane di Signa prematuramente scomparso e che la mamma Anna ed il padre Gianluigi, direttore sportivo della Ciclistica Sestese, hanno voluto ricordare istituendo questo premio riservato ai giovani.


Otto le prove previste (sei in Toscana e due nelle Marche); dai primi 10 classificati di ogni singola gara, sono stati estrapolati i tre giovani migliori assegnando 5-3 e un punto. Per il vincitore di ogni prova era in palio la speciale maglia del Memorial Massimiliano Parenti oltre a un premio in denaro.

Daniel Savini ha concluso a pari merito con il compagno di squadra Albanese, ma essendo più giovane di lui ha ottenuto il primo posto e le 400 euro in palio. Previsto anche uno speciale trofeo per le società di appartenenza dei primi tre della classifica finale, nell’ordine l’Hopplà Petroli Firenze, la Mastromarco Sensi Nibali ed il Team Palazzago Amaru. La premiazione (data da definire) al ristorante “Gli Alberi” dei fratelli Becheroni a Carraia di Calenzano.

Published in Professionisti

di Antonio Mannori

FIRENZE - La novità della settimana che si chiude, arriva dalla GFDD (Gran Fondo Del Diavolo) Altopack Eppela di Lunata di Lucca, che ha annunciato l’ingaggio dei fratelli Yuri e Niko Colonna per la prossima stagione.


I due atleti pistoiesi di Cerbaia di Lamporecchio, hanno gareggiato quest’anno nel Team Palazzago Amaru e dopo questa preziosa esperienza fuori Toscana tornano in regione nella squadra lucchese cara a Luca e Pilar Franceschi e diretta da Elso Frediani. A proposito della provincia lucchese la Gragnano Sporting Club Caselli guidata da Marcello Massini proseguirà l’attività nel 2017 con una compagine di soli atleti élite.

La conferma sulla struttura della compagine del presidente Carlo Palandri tra pochi giorni. Luca Taschin lascia il Malmantile Gaini Taccetti Vibert Italia, per passare alla Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano, mentre sono già quattro gli atleti riconfermati dell’Hopplà Petroli Firenze: Fortunato, Rosa, Landi e Montagnoli.

Alla squadra dei patron Lastrucci, Pelatti e Taverni, si aggiungerà nello staff tecnico Andrea Bardelli. Nella Pol. Milleluci GM gli allievi Budei Ionut, Targioni e Vignoli, mentre David Frequentini sarà un altro dei debuttanti juniores nel G.C. Romagnano. Due splendide allieve protagoniste della stagione femminile 2016, la pratese Vittoria Guazzini e la fiorentina Gemma Sernissi lasceranno la Toscana per il loro debutto come juniores.

La squadra scelta quella della Pol. Villafontana. Un nuovo quartetto allievi per la Montecarlo Pizzeria Rusticanella Domenichini formato da Alessandro Fruzzetti, Conti, Venuti e Kola, mentre dal Qatar dove si trova per seguire i mondiali, Brunello Fanini ha appena annunciato l’accordo con la tailandese Jutatip Maneephan, stradista e pistards, che già 4 anni fa faceva parte della squadra femminile Michela Fanini Rox.

Published in Giovanili

PISTOIA – L'ultimo appuntamento per il 2016 per il Team Franco Ballerini, sarà un po' particolare. Edoardo Sali insieme a Samuel Taccetti testeranno le loro possibilità in una gara del panorama dilettantistico in provincia di Mantova.

Published in Giovanili

di Antonio Mannori

RIGUTINO (AR) - Settimana trionfale fra Toscana e Umbria per Matteo Donegà diciottenne della Sancarlese Phonix.


Nell’ultima domenica di settembre Donegà fu grande protagonista nell’internazionale Trofeo Buffoni a Montignoso cogliendo alla fine il terzo posto alle spalle di Battistella e Baffi. Sei giorni dopo ieri sabato eccolo vincitore della sua seconda gara dopo quella ottenuta nella Gran Fondo Davide Cassani a Faenza, sul traguardo umbro di Fighille davanti al campione italiano della categoria Bevilacqua. Uno sprint a due con Donegà sicuro vincitore sul toscano.

Infine il terzo successo conquistato in questo Giro della Valli Aretine organizzato in primis da Tiberio Soldani e Luciano Rosini. Sul lungo rettilineo di Rigutino al termine del quale era posto il traguardo Donegà ha avuto ragione di una decina di compagni di fuga con i quali si è presentato al traguardo. Ed ancora a essere sconfitto dall’atleta della Sancarlese Phonix un corridore del Team Franco Ballerini, l’azzurro Andrea Innocenti, mentre terzo si è classificato Iacchi.

Complimenti anche a Magli che assieme a Innocenti sono risultati i più bravi di tutti tra gli juniores toscani del primo anno in questa stagione della quale il Giro delle Valli Aretine era l’ultimo impegno almeno in Toscana. Una gara veloce quella della Rigutinese, con una media finale superiore ai 42 orari e finale con un plotoncino che assumeva decisamente la testa della corsa andando a giocarsi il successo ottenuto da Donegà apparso in grandi condizioni di forma in questo finale di stagione. Dei 164 iscritti hanno preso il via in 117 con 45 arrivati.

Ordine di arrivo: 1)Matteo Donegà (Sancarlese Phonix) Km 124, in 2h55’, media Km 42,514; 2)Andrea Innocenti (Team Franco Ballerini); 3)Alessandro Iacchi (Fosco Bessi); 4)Filippo Magli (Stabbia Dover); 5)Francesco Pirro (Team Campocavallo); 6)Niccolò Ferri (Stabbia Dover); 7)Marco Murgano (Uc Casano); 8)Mirko Iafrati (Coratti GM Europa); 9)Matteo Severi (New Project Pitti Shoes); 10)Raoul Bulleri (All Sports).

Published in Giovanili

di Antonio Mannori

VECCHIANO (PI) - La prima vittoria stagionale per Marco Cecchi, allievo della Montecarlo Rusticanella arriva nella gara di chiusura della stagione in Toscana, il 2° Memorial Adriano De Zan, promosso dall’ex professionista vecchianese Alessio Di Basco, amico fraterno del popolare telecronista della Rai, che per 46 anni ha raccontato tutte le gare ciclistiche più importanti.


Per ricordarlo questa manifestazione di chiusura come nel 2015 organizzata dal Gruppo Ciclistico Vecchianese presieduto da Ferruccio Luperini. Cecchi ha regolato in volata i sei compagni di fuga con i quali ha dato vita a una fuga nata nei primissimi chilometri della gara che prevedeva sette giri di 11 chilometri interamente pianeggianti. C’è da dire che allo sprint finale non ha potuto prender parte Bertola vittima di un incidente meccanico a 200 metri dal traguardo quando si apprestava alla volta con ottime possibilità.

La corsa di Vecchiano era valevole per il campionato provinciale pisano 2016, titolo che è stato conseguito da Niccolò Degl’Innocenti della San Miniato Ciclismo che ha così indossato la speciale maglia in palio per mano del sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori. Degl’Innocenti che nel 2017 debutterà come juniores nella Unicash Cipriani&Gestri di Prato era l’unico pisano nella fuga che ha caratterizzato la gara.

Il successo di Cecchi, al primo anno come allievo con alcuni piazzamenti nei primi cinque, è stato netto nei confronti di Giannini e Riccardi che al pari di tutti gli altri componenti il plotoncino dei fuggitivi, hanno contribuito con successo all’esito favorevole di un tentativo nato dopo appena 3 Km ad opera di Bertolini, Barsottelli e Bertola. Su di loro rientravano in cinque mentre dopo pochi chilometri mollava Cecora e quindi restavano in sette sulla testa i quali continuavano in pratica fino al traguardo dopo aver raggiunto un vantaggio massimo di 1’35”.

Dietro hanno provato almeno un paio di volte a fare sul serio nell’inseguimento, ma non c’è stata continuità e quindi i battistrada hanno potuto concludere con successo la loro fuga durata circa 70 Km. Al via del Memorial Adriano De Zan, 81 corridori di 22 società, mossieri oltre al sindaco, il presidente del Comitato Regionale Toscano di ciclismo, Giacomo Bacci.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Marco Cecchi (Montecarlo Ciclismo Rusticanella) Km 76, in 1h44’, medi Km 40,961; 2)Vincenzo Giannini (Fosco Bessi); 3)Alessio Riccardi (Pozzarello); 4)Matteo Barsottelli (Speedy Bike); 5)Lorenzo Bertolini (V.C. Carrara); 5)Degl’Innocenti; 7)Bertola a 20”; 8)Zega a 50”; 9)Myronyuk a 1’; 10)Nencini a 1’20.

Published in Giovanili

di Marco Angioli

DOHA (Qatar) - Il giorno degli United States.


Dopo il trionfo, al mattino, di Brandon McNulty nella categoria juniores ecco la grande vittoria di Amber Neben tra le donne elite. La 41enne americana è una specie di istituzione delle gare contro il tempo e quella di Doha è la sua terza medaglia d'oro. La storia ha inizio nel 2008 a Varese con il primo posto nell'individuale per poi proseguire quattro anni più tardi, 2012, a Valkenburg. In questo caso il metallo più prezioso arriva con la cronosquadre del team Specialized-Lululemon. La Neben ha mantenuto fede al ritmo del quadriennio e così nel 2016 arriva il primo posto di Doha. Adesso l'appuntamento è rimandato al 2020. Mai dire mai. E la stagione dell'atleta della compagine italiana BePink è stata davvero esaltante. Il fiore all'occhiello resta il primato nella gara a tappa La Ruote de France con due successi parziali di cui uno a cronometro. Nella cronosquadre di aperura del mondiale la Neben ha sfiorato il podio con la BePink concludendo al quarto posto.

Il secondo posto è andato Ellen Van Dijk. L'olandese che aveva fatto registrare il miglior tempo nel terzo settore è calata negli ultimi chilometri perdendo 6 secondi dalla vincitrice. Medaglia di bronzo per l'australiana Katrin Garfoot che ha strappato la medaglia di bronzo alla russa Olga Zabelinskaya grazie ad un pregevole rush finale. Si deve accontentare del sesto posto una delle grandi favorite della vigilia, la tedesca Lisa Brennauer. Deludente anche l'olandese Anna Van der Breggen che finisce addirittura fuori dalla top ten, dodicesima. Tutto sommato è da considerarsi più che positiva la prestazione di Elena Cecchini che ha conclusa in 15a posizione. L'azzurra si è presentata al via senza grandi ambizioni ed invece strada facendo è riuscita a trovare un buon ritmo. Un buon viatico in vista della gara in linea che si svolgerà sabato 15 ottobre. L'Italia potrà schierare ben sette ragazze: Marta Bastianelli, Giorgia Bronzini, Elena Cecchini, Maria Giulia Confalonieri, Barbara Guarischi, Tatiana Guderzo ed Elisa Longo Borghini.

Published in Professionisti