Displaying items by tag: Ciclismo http://reportsport.it Mon, 10 Dec 2018 10:41:55 +0100 Joomla! - Open Source Content Management it-it Una nuova società, le tante novità a Malmantile http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/11097-una-nuova-societa-le-tante-novita-a-malmantile http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/11097-una-nuova-societa-le-tante-novita-a-malmantile Luciano Lari

MALMANTILE (FI)- Autunno con tante novità in campo ciclistico a Malmantile.

Una società nuova tra i dilettanti élite under 23, si chiamerà Team Malmantile, un nuovo direttore sportivo l’ex professionista Gennaro Maddaluno, alcuni sponsor inediti, un programma diverso. Un colpo di spugna al passato dopo l’attività svolta negli ultimi anni e le ultime vicissitudini riferite alla stagione 2018. Importante ritrovare la fondamentale compattezza da aggiungere alla passione, all’impegno di coloro che fanno parte del consiglio direttivo (anche qui novità) a parte il presidente che sarà ancora Luciano Lari, con il rientro in società della figlia Elisa, che ricopre il ruolo di vice presidentessa, e che avrà il compito di guidare anche il Comitato Provinciale di Firenze della Federciclismo.

LA SQUADRA: Per il nuovo Team Malmantile gli atleti per la prossima stagione saranno Matteo Giachi e Luca Squilloni (che facevano parte dell’organico della precedente società), mentre arrivano a Malmantile Matteo Severi, Andreas Del Nista, Alessandro Nobetti, Cristian Quagliozzi, Manuel Pesci, Matteo Buggiani, Simone Lorenzo. Il direttore sportivo sarà Gennaro Maddaluno con precedenti ciclistici a Malmantile come atleta, e che ora con entusiasmo ed estrema determinazione si appresta a questo nuovo compito. Maddaluno sarà coadiuvato da Rosario Rinaudo e Piero Dessolini. Medico sociale il dott. Remo Borchi. IL CONSIGLIO: Oltre al presidente Luciano Lari ed al vice Elisa Lari, nel consiglio del Team Malmantile figurano Graziano Pretolani, Andrea Marinari, Nicolino Antonio Rapuano, Romano Pacini, Mario Frosini, Daniele Pieraccini, Roberto Brogioni, Rosario Rinaudo, Alberto Bandinelli e Pietro D’Avolio. SPONSOR: Quelli principali sono La Seggiola, Scatolificio ISA, Calzaturificio Simone Martini, Caparrini Silvano, Astra accessori per calzature, Gran Ducato Service, La Musica.

PROGRAMMA: In campo organizzativo il Team Malmantile ha appena inserito nel nuovo calendario due appuntamenti tradizionali, il 19 maggio 2019 il quinto Trofeo Città di Montelupo Fiorentino, ed il 30 giugno il decimo Trofeo Città di Malmantile, mentre al momento non è stata inserita la gara di Lastra a Signa. La presentazione ufficiale della nuova società Team Malmantile domenica 17 febbraio alle 15 a Malmantile presso il Palazzetto dello Sport in Piazza Piave. ANTONIO MANNORI 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Giovanili Thu, 06 Dec 2018 09:08:07 +0100
In 115 al 'Trofeo Giuliano Pellegrini' a Lammari http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/11066-in-115-al-trofeo-giuliano-pellegrini-a-lammari http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/11066-in-115-al-trofeo-giuliano-pellegrini-a-lammari In 115 al 'Trofeo Giuliano Pellegrini' a Lammari

di Antonio Mannori

LAMMARI (LU).- Continuano ad alternarsi le prove di ciclocross tra Toscana e Umbria nell’ambito nel Trofeo Tosco-Umbro.

Questa in provincia di Lucca era la sesta prova delle 13 previste. In palio il VI° Trofeo Giuliano Pellegrini organizzato dal Pedale Lucchese Poli e svoltosi all’interno del Parco Ilio Micheloni in località Isola Bassa. La giornata si è aperta in una mattinata fredda con la gara di Short Track (oltre 60 gli iscritti) riservata ai giovanissimi, quindi all’ora di pranzo l’inizio delle prove del Trofeo Tosco-Umbro su di un tracciato di un Km e 800 metri da ripetere varie volte a seconda delle categorie.

Gli iscritti alla manifestazione lucchese (perfetto come sempre il lavoro di Christian Ferrari di Segreteria Gare.it Racing Service) erano 119, mentre i partenti sono risultati 115. Tre le partenze con differente durata delle gare, e successi in assoluto conseguiti da Andrea Nannini, Gabriele Bertini e Flaviano Mogavero.

Sabato prossimo 8 dicembre la settima prova della Challenge con la tradizionale “Classica degli Olivi” in programma a Pieve a Presciano nel comune di Laterina-Pergine Valdarno in provincia di Arezzo. Al mattino (ore 10,30 organizzata dal Pedale Toscano Ponticino) la prova di Short Track per i giovanissimi, quindi a partire dalle ore 13 la manifestazione per tutte le altre categorie, valida per il Trofeo Tosco-Umbro con l’organizzazione della Asd Tecnicolor Vernici Pennelli Vaio. Le classifiche della gara di Lammari. 

 

OPEN (Elite-Under 23): 1)Flaviano Mogavero (Vallerbike) – Elite -; 2)Nicola Parenti (Fosco Bessi); 3)Alessandro Bertola (Casano) – 1° Under 23 -; 4)Stefano Stefanini (Focus XC Italy); 5)Michele Minucci (Team Cingolani).

JUNIORES: 1)Filippo Cecchi (S.Miniato-S.Croce); 2)Gianluca Ferruzzi (Team Zhiraf Guerciotti); 3)Pietro Scacciaferro (XCO Project); 4)Enrico Ercolani (Elba Bike); 5)Fabio Mansani (Mamma e Papà Fanini Livorno).

ALLIEVI: 1)Gabriele Bertini (Olimpia Valdarnese); 2)Andrea Pierulivo (Elba Bike); 3)Ludovico Crescioli (Empolese Lupi); 4)Gabriele Leonardi (Borgonuovo); 5)Alessandro Nannini (idem).

ESORDIENTI: 1)Tommaso Alberti (Elba Bike); 2)Nico Biagi (Borgonuovo); 3)Pietro Pieralli (Fosco Bessi); 4)Riccardo Lorello (idem); 5)Alessio Giannelli (Olimpia Valdarnese).

CAT. G6 (maschi): 1)Andrea Nannini (Borgonuovo); 2)Francesco Bertini (Olimpia Valdarnese); 3)Damiano Petri (Fosco Bessi); 4)Del Medico; 5)Francescangeli.

CAT. G6 (femmine): 1)Nelia Kabetaj (Borgonuovo); 2)Giulia Cozzari (Uc Petrignano); 3)Giorgia Giliberto (Pol.Molinella); 4)Belardi.

DONNE OPEN: 1)Alessia Bulleri (Merida Italia).

ALLIEVE: 1)Beatrice Margherita Oggero (Elba Bike Scott); 2)Giorgia Giannotti (Garfagnana); 3)Greta Zingoni (Inpa San Vincenzo); 4)Serena Semoli (Olimpia Valdarnese)

ESORDIENTI: 1)Alice Verri (Pol.Molinella); 2)Letizia Barra (Elba Bike); 3)Alessia Bertolino (Gualdo Tadino); 4)Rebecca Tomei (Fosco Bessi).

AMATORI: Hanno vinto nelle varie categorie Mattia Zoccolante (Elite Master), Alessio Polidori (M1), Libero Ruggiero (M2), Sandro Ceccarelli (M3), Leonardo Miniati (M4), Paolo Sebastiani (M5), Massimo Burzi (M7), Annalisa Fontanelli (Women).

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Mon, 03 Dec 2018 09:49:20 +0100
Prato, la morte di Fabrizio Zanasi una vita nel ciclismo http://reportsport.it/index.php/prato/item/11065-prato-la-morte-di-fabrizio-zanasi-una-vita-nel-ciclismo http://reportsport.it/index.php/prato/item/11065-prato-la-morte-di-fabrizio-zanasi-una-vita-nel-ciclismo Prato, la morte di Fabrizio Zanasi una vita nel ciclismo

PRATO - Da diversi anni, colpa di una malattia progressiva, non seguiva più la società come aveva fatto per oltre 30 anni, ma nel ciclismo sono tantissimi i ricordi che lascia Fabrizio Zanasi a lungo presidente del G.S. Borgonuovo di Prato, e morto questa mattina a Prato all’età di 77 anni.

Fabrizio Zanasi non è stato solo presidente della società Borgonuovo. Chi non lo ricorda in bici a seguire i giovanissimi e gli esordienti, lungo il circuito del Macrolotto Uno, la zona industriale alla periferia di Prato. Voleva essere vicino ed in bici con i ragazzi, quasi uno “scudo protettivo” per proteggerli dal traffico. Di Fabrizio ricordiamo i tanti anni di gioie e soddisfazioni avute da dirigente, dai giovanissimi agli juniores, dall’attività su strada a quella del ciclocross (in questa specialità ha avuto tra gli atleti anche Fabio Aru) e della pista.

La gioia per la conquista di titoli italiani e regionali, oltre a quelle per le tante vittorie conseguite dal suo gruppo sportivo Borgonuovo. Fabrizio (per lui l’ultimo premio ricevuto e consegnato alla moglie alla festa del ciclismo pratese qualche settimana fa), era conosciuto non solo nel ciclismo, ma anche per la sua attività nella zona pratese, titolare di un’apprezzata vetreria.

Da oggi la salma di Fabrizio Zanasi sarà esposta presso le Cappelle del commiato della Croce D’Oro in via Niccoli a Prato, mentre i funerali quasi sicuramente si svolgeranno domani pomeriggio. Ai famigliari di Fabrizio Zanasi le espressioni del più vivo cordoglio da parte di tutto il ciclismo toscano e nazionale.

ANTONIO MANNORI

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Prato Mon, 03 Dec 2018 09:39:26 +0100
Ciclismo, sopralluogo in Versilia per i campionati italiani 2019 http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/11053-ciclismo-sopralluogo-in-versilia-per-i-campionati-italiani-2019 http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/11053-ciclismo-sopralluogo-in-versilia-per-i-campionati-italiani-2019 Ciclismo, sopralluogo in Versilia per i campionati italiani 2019

CAMAIORE (LU).- Lunedì mattina sopralluogo in Versilia nelle zone di Corsanico e Camaiore, che saranno teatro nel giugno 2019 dei campionati italiani a cronometro e di quello in linea per gli Under 23.

Accolti dagli organizzatori della S.C. Corsanico e dai componenti il Comitato Organizzatore della rassegna, nonché dai rappresentanti delle amministrazioni comunali di Massarosa e Camaiore, saranno presenti il presidente della Struttura Tecnica Nazionale Ruggero Cazzaniga, il coordinatore tecnico delle squadre nazionali Davide Cassani, e Marino Amadori, tecnico responsabile degli Under 23. Un sopralluogo che servirà a visionare dal punto di vista tecnico, i percorsi individuati ed eventuali modifiche da apportare.

Ricordiamo che le prime due giornate delle tre in programma per questa rassegna, saranno martedì 25 giugno e mercoledì 26 giugno con la disputa nella zona di Camaiore delle cinque prove tricolori a cronometro riservate agli allievi e juniores (maschi e femmine su percorsi di 10 e 18 Km circa), mentre nella seconda giornata è previsto il Campionato Italiano a cronometro Under 23. Ultimo evento tricolore quella di sabato 29 giugno con la gara in linea Under 23 che prevede partenza ed arrivo a Corsanico, ed un percorso di poco superiore ai 170 chilometri, con tre passaggi dalla zona del traguardo fino a raggiungere il culmine della salita di Pedona.

Quanto alle cronometro individuato un percorso da chiudere al traffico nella zona di Camaiore tra la Strada Statale n.1 Aurelia e la strada provinciale. Naturalmente spetterà ai tecnici preposti, valutare se i percorsi sono idonei per le prove in programma e quindi dare l’autorizzazione agli organizzatori per predisporre il tutto nella maniera adeguiata. 

Antonio Mannori

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Sat, 01 Dec 2018 15:26:49 +0100
Ciclismo, la morte a Prato di Talino Talini http://reportsport.it/index.php/prato/item/11043-ciclismo-la-morte-a-prato-di-talino-talini http://reportsport.it/index.php/prato/item/11043-ciclismo-la-morte-a-prato-di-talino-talini Ciclismo, la morte a Prato di Talino Talini

di Antonio Mannori

PRATO.- Il ciclismo femminile lo ha accompagnato per tutta la vita.

A Prato dove abitava è morto Talino Talini direttore sportivo per tanti anni in varie società toscane che si occupavano dell’attività femminile ad iniziare dalla Selene Rama. Undici anni fa, nel 2007 a Perignano di Lari in provincia di Pisa, ebbe la grande soddisfazione della conquista del titolo italiano esordienti con la pratese Selene Pierattini, che Talini guidava nel Velo Club Vaiano.

Appassionato, serio e di grande disponibilità, così è ricordato da chi ha avuto modo di conoscerlo. Ai familiari di Talino Talini giungano le espressioni di vivo cordoglio da parte del movimento ciclistico toscano e nazionale.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Prato Fri, 30 Nov 2018 14:08:11 +0100
Al lavoro gli organizzatori del Gp di Larciano http://reportsport.it/index.php/ciclismo/professionisti/item/11014-al-lavoro-gli-organizzatori-del-gp-di-larciano http://reportsport.it/index.php/ciclismo/professionisti/item/11014-al-lavoro-gli-organizzatori-del-gp-di-larciano Al lavoro gli organizzatori del Gp di Larciano

LARCIANO (PT).- Scattata ufficialmente l’organizzazione del Gran Premio Industria e Artigianato di Larciano professionisti del prossimo anno, in calendario per domenica 10 marzo 2019.

I dirigenti dell’U.C. Larcianese con il presidente Alcide Falasca sono già al lavoro per trovare le tante e necessarie risorse che occorrono per poter allestire una manifestazione, che anche nel 2019 come ci ha confermato Giuliano Baronti, titolare della Neri Sottoli.it di Cerbaia di Lamporecchio e tra i massimi sponsor della gara, avrà al via almeno 6 o 7 squadre World Tour. A Larciano lo hanno apertamente confessato in varie occasioni i dirigenti della Larcianese, si va di porta in porta, ogni aiuto anche minimo è importante perché la splendida storia di questa gara internazionale possa continuare con il sostegno di tutta la popolazione, con quello del Comune, sempre vicino e sensibile alle richieste, degli altri Enti e Associazioni, e naturalmente degli sponsor. “Posso anticipare - dice Giuliano Baronti – che il tracciato della gara sarà lo stesso dell’ultima edizione firmata da Matej Mohoric anche se in un primo momento avevamo pensato a qualcosa di diverso con qualche giro del circuito cittadino sul quale iniziò negli Anni Sessanta la manifestazione, prima di diventare gara in linea. Con il cambio di percorso occorrevano però alcune modifiche del programma gara che abbiamo preferito rimandare ad altra occasione”. Ricapitolando quindi il tracciato del 42° Gran Premio Industria e Artigianato del 10 marzo 2019 si svolgerà su 4 giri pianeggianti attorno a Larciano cui seguiranno quattro giri con la salita di Fornello. ANTONIO MANNORI 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Professionisti Tue, 27 Nov 2018 12:33:05 +0100
Il premio “Coraggio e Avanti” a Ballerini http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10999-il-premio-coraggio-e-avanti-a-ballerini http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10999-il-premio-coraggio-e-avanti-a-ballerini Il premio “Coraggio e Avanti” a Ballerini

di Antonio Mannori

S.LUCIA ALLA CASTELLINA (FI).- Sport, emozioni e tanto altro ancora al convento di S.Lucia alla Castellina sede del Centro Spirituale della Federciclismo e del Museo Filotex.

Organizzata dal gruppo Amici del Ciclismo della Castellina si è tenuta la “Festa della Famiglia del Ciclismo-17° Raduno dei Campioni” con la consegna al termine della Santa Messa, dei vari riconoscimenti nell’ambito del Premio “Coraggio e Avanti”. Il cast dei premiati e dei tanti ospiti era di lusso e nessuno è voluto mancare a questo importante e prestigioso appuntamento.

Il 15° Premio “Coraggio e Avanti” alla rivelazione Davide Ballerini che ancora una volta non ha nascosto in prospettiva futura la sua voglia di essere protagonista nella Parigi-Roubaix, una gara che piace immensamente all’atleta di Cantù, dal 2019 in maglia Astana.

A consegnare il riconoscimento Padre Nicola Sozzi, attuale rettore del convento dei padri carmelitani. Il premio “Ammiraglio D’Oro” consegnato da Luca Limberti a Giovanni Ellena, che alla guida dell’Androni Giocattoli Sidermec ha saputo raccogliere nel 2018 ben 35 vittorie ed oltre 100 podi, oltre al successo nella Ciclismo Cup con diritto di prendere parte l’anno prossimo al Giro d’Italia.

Gli altri riconoscimenti: “Promessa Juniores-Premio Mario Sani” per Tommaso Nencini (Fosco Bessi Calenzano) medaglia d’argento e di bronzo agli Europei su pista e 4° al mondiale sempre su pista; per le donne la campionessa italiana in linea ed europea su pista Marta Cavalli (Valcar PBM); per gli under 23 Samuele Battistella (Zalf Desirèe Fior) miglior azzurro al mondiale e che debutterà nei professionisti con il 2019 nella Dimension Data; il Premio Franco Ballerini al tecnico azzurro della pista settore maschile Marco Villa.

Premio “Over 35” nel ricordo dell’imprenditore pratese Edo Gelli, consegnato da Giacinto Gelli a Franco Pellizotti, appena sceso di bici dopo 18 anni nei professionisti e che dalla prossima stagione sarà in ammiraglia nella Bahrain Merida a guidare il suo amico Vincenzo Nibali.

Il premio intitolato Alfredo Martini-Azzurri d’Italia al c.t. degli under 23 Marino Amadori (il forlivese ha disputato ben 11 Campionati del Mondo) consegnato dalle figlie di Alfredo, Silvia e Milvia con la presenza di Franco Vita, Marco Mordini, dei rappresentanti dell’Associazione Trisomia 21 di Firenze e del vice sindaco di Sesto Fiorentino Damiano Sforzi. Il Premio Filotex per chi ha vestito quella maglia (lo fece nelle stagioni 1965 e ’66), al pratese Paolo Gelli con l’intervento di Franco Bitossi e Roberto Poggiali, altri due ex corridori del gruppo pratese e la consegna del premio da parte di Padre Agostino Gelli.

Sono stati premiati anche Maria Bruni e Luciana Gradassi, rispettivamente vice presidente vicario e consigliera del Comitato Regionale Toscana, il collega della Rai Francesco Pancani, il sen. Riccardo Nencini per mano di Maria Pia ed Elisabetta Nencini, moglie e figlia del compianto campione mugellano, alla presenza anche dell’on. Monica Baldi, ed infine Saverio Cartmagnini, ideatore di un altro premio prestigioso il “Giglio D’Oro”.

Oltre a Giacinto Gelli e Luca Limberti, ci piace ricordare Alessandro Troni, Gianfranco Gelli, Francesco Cocci, Paolo Cammilli, tutti facenti parte del magnifico Gruppo gli Amici del Ciclismo della Castellina, ed ancora la presenza di Gianni Sani, e di tanti altri ex corridori del Gruppo Filotex.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Mon, 26 Nov 2018 10:12:22 +0100
La sicurezza prima di tutto ma.. Riflessioni e lamentele del Gruppo Staffette Capannolese http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10936-la-sicurezza-prima-di-tutto-ma-riflessioni-e-lamentele-del-gruppo-staffette-capannolese http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10936-la-sicurezza-prima-di-tutto-ma-riflessioni-e-lamentele-del-gruppo-staffette-capannolese La sicurezza prima di tutto ma.. Riflessioni e lamentele del Gruppo Staffette Capannolese

di Antonio Mannori

PECCIOLI (PI) - Si è appena tenuto a Peccioli con grande successo di partecipazione il 4° incontro formativo “Sicuri in bicicletta” promosso dalla Federciclismo, con la collaborazione della Fondazione ANIA, della Polizia di Stato e del MIUR.

E proprio da quella zona (Capannoli per la precisione) arriva una lettera firmata da Stefano Casalini, presidente del Gruppo Staffette Capannolese con preghiera di pubblicazione.

Da un idea di un componente del NS Gruppo, dal 2014 il Gruppo Staffette Capannolese, in collaborazione con il CDCR, organizzava e organizzerà a proprie spese a Peccioli (PI), “Insieme per la Sicurezza - Franco Gini”, un incontro formativo per la SICUREZZA con giovani ciclisti che dalla categoria G6 vanno ad esplorare per la prima volta la categoria superiore.

Incontro che in nessuna Regione veniva effettuato. Da un paio di anni, qualcuno si è svegliato e quest’anno la Federazione Ciclistica Italiana in collaborazione con la Fondazione ANIA, Polizia di Stato, Ministero dell’Interno e chi più ce n’ha più ce ne metta, hanno creato un incontro formativo con caratteristiche molto molto simili, rivendicandone a gran voce anche il merito dell’idea, ma con più possibilità finanziarie.

Naturalmente l’impatto è stato maggiore, promozione fatta dal Regionale, slide, pettorine, filmati proiettati ecc... ma il succo della materia trattata è stato lo stesso! Il tutto avvenuto senza neanche essere interpellati. La nostra società, Gruppo Staffette Capannolese, ha saputo di tale Incontro solamente quando ci è arrivato l’Invito Ufficiale di partecipazione.

Dopo aver interpellato sia il Regionale che il Provinciale per sapere i motivi per la quale non avevano ritenuto opportuno contattarci, il Regionale ci ha risposto che quando gli erano arrivate dal nazionale, le richieste per trovare strutture ricettive per collocare tali incontri, hanno pensato solo all’importanza della materia e non da dove aveva avuto origine l’idea e a quel punto non potevano farci più nulla. Il Provinciale, venuto a conoscenza della cosa il giorno 28 ottobre, ci ha detto che in quell’occasione, la cosa gli era stata presentata in modo molto vago e quindi non ci hanno interpellato.

Sicuramente noi non avevamo e non abbiamo il Copyright dell’idea, ma dopo anni di impegno e sacrificio per LA SICUREZZA di giovani ciclisti, essere snobbati da chi campa con i nostri soldi, ci ha fatto davvero male, ma si sa, la Federazione si ricorda di noi sempre o solamente quando facciamo i tesseramenti!

La sicurezza prima di tutto, ma il rispetto e il riconoscimento per chi si impegna per un futuro migliore del ns sport, dove sono finiti?

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Mon, 19 Nov 2018 15:34:41 +0100
Grande successo a Peccioli per l'iniziativa della Federciclismo http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10911-grande-successo-a-peccioli-per-l-iniziativa-della-federciclismo http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10911-grande-successo-a-peccioli-per-l-iniziativa-della-federciclismo Grande successo a Peccioli per l'iniziativa della Federciclismo

PECCIOLI (PI).- Sempre più affollati gli incontri formativi del progetto “Sicuri in Bicicletta” l’iniziativa della Federazione Ciclistica Italiana e della Fondazione ANIA in collaborazione con la Polizia Stradale ed il MIUR.

La conferma si è avuta in occasione del quarto appuntamento, quello di Peccioli in Provincia di Pisa, dopo i tre precedenti di Ancona, Treviso e Bologna. Gremito l’Auditorium del “Centro Incubatore di imprese” che ha ospitato l’evento, con tanti giovani atleti (giovanissimi G6, esordienti e allievi sia del settore maschile che femminile), accompagnati da dirigenti, tecnici e genitori. Alla fine dell’incontro i ciclisti hanno indossato la speciale pettorina da portare anche di giorno nel corso degli allenamenti per essere maggiormente notati dagli altri utenti della strada, per la foto ricordo.

Il consigliere della Federciclismo, il pisano Maurizio Ciucci che ha lavorato a fondo per questo incontro in Toscana, era felicissimo per il grande successo, sicuramente superiore alle attese, e così il presidente del Comitato Regionale Toscana Giacomo Bacci che ha portato all’inizio dell’incontro il suo saluto. Stessa soddisfazione anche nei relatori e grande attenzione da parte degli atleti presenti. Gli interventi introduttivi da parte dello stesso Ciucci, di Marco Cavorso, coordinatore e rappresentante per gli eventi dedicati alla sicurezza stradale dell’Associazione Corridori Professionisti, dell’ex campionessa Fabiana Luperini.

Elisa Maggini, coordinatore tecnico regionale giovanile ha illustrato i fattori di rischio nelle uscite su strada con alcuni slide quanto mai efficaci. Il dirigente della Polizia Stradale di Pisa, Ameglio Menguzzo ha confermato l’impegno e la collaborazione della Polizia di Stato nel progetto esortando i giovani atleti ad osservare le regole del Codice della strada che valgono anche per i ciclisti, mentre Maurizio Luzzi della Segreteria della Commissione Giovanile della FCI, ha ricordato l’impegno della Fondazione Ania (era assente per altri impegni il suo responsabile Sandro Vescovi) nel progetto della sicurezza stradale.

Apprezzato da tutti il video tutorial proiettato in sala ed accompagnato dai commenti e interventi di Alessandro Zadra della Polizia di Stato e di Daniele Fiorin, Direttore Tecnico Nazionale Giovanile, che hanno parlato della visibilità su strada, di sicurezza, e quali debbono essere i comportamenti più corretti nell’utilizzo della bici, raccontati attraverso il sapiente commento dei due relatori e di Angelo Furlan, per essere in regola con il Codice della Strada, ma anche per tutelare l’incolumità, quando si circola su strada a traffico aperto. L’ultimo intervento di Egiziano Villani componente la Commissione Direttori di Corsa e Sicurezza della FCI, che ha illustrato quali devono essere i comportamenti idonei ed opportuni degli atleti in una gara ciclistica.

Questi incontri formativi hanno un altro scopo, quello di creare un “format” che ciascun Comitato della FCI potrà utilizzare in analoghe iniziative a livello territoriale. Un incontro durato un paio d’ore, partecipato e seguito con attenzione ed interesse, con obbiettivo principale del progetto, quello di migliorare la sicurezza per chi va in bici e pratica il ciclismo.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Sun, 18 Nov 2018 09:42:44 +0100
Ciclismo: sicuri in bicicletta, se ne parla a Peccioli http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10882-ciclismo-sicuri-in-bicicletta-se-ne-parla-a-peccioli http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10882-ciclismo-sicuri-in-bicicletta-se-ne-parla-a-peccioli Ciclismo: sicuri in bicicletta, se ne parla a Peccioli

di Antonio Mannori

PECCIOLI (PI).- Si svolge sabato 17 novembre con inizio alle ore 15,30 presso l’Auditorium del “Centro Incubatore di imprese” in via Boccioni a Peccioli, l’incontro formativo del progetto “SICURI IN BICICLETTA” un’iniziativa della Federazione Ciclistica Italiana e della Fondazione ANIA.

Per la realizzazione dei contenuti dei materiali didattici, FCI e Fondazione ANIA, si sono avvalsi della preziosa collaborazione della Polizia di Stato. L’iniziativa ha come obiettivo prioritario quello di informare tutti coloro che utilizzano la bicicletta (sia come mezzo di trasporto che come sport) sugli aspetti legati alla “sicurezza”. In situazioni di traffico aperto chi usa la bicicletta è considerato un “utente debole” e quindi è necessario che assuma comportamenti corretti, non solo per rispettare il Codice della Strada, ma per la propria incolumità. In questo senso sono stati realizzati un opuscolo ed una serie di video tutorial che sintetizzano il corretto uso della bicicletta nella circolazione stradale. Per quanto riguarda i giovani tesserati agonisti è stato deciso di organizzare degli incontri nei quali poter spiegare meglio quali possano essere i comportamenti e le metodiche per ridurre il rischio negli allenamenti su strada. Un incontro che consentirà di creare un “format” che ciascun Comitato della FCI potrà utilizzare in analoghe iniziative a livello territoriale.

IL PROGRAMMA

dell’incontro di sabato a Peccioli, prevede i saluti del presidente del Comitato Regionale Toscana di ciclismo Giacomo Bacci e gli interventi introduttivi del consigliere nazionale della FCI, il pisano Maurizio Ciucci e dell’ex campionessa di ciclismo Fabiana Luperini, tecnico di 3° livello della FCI. Elisa Maggini, coordinatore tecnico regionale giovanile, parlerà invece sui fattori di rischio nelle uscite su strada, mentre il dirigente della Polizia Stradale di Pisa, Ameglio Menguzzo, illustrerà la collaborazione della Polizia di Stato nel progetto. A seguire la visione dei video tutorial con commenti da parte di Alessandro Zadra (Polizia di Stato) e Daniele Fiorin (Direttore tecnico nazionale giovanile). Infine l’intervento di Egiziano Villani componente la Commissione Direttori di corsa e sicurezza, sui comportamenti da tenere nelle gare su strada, cui seguiranno eventuali domande, commenti e conclusioni.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Wed, 14 Nov 2018 16:48:44 +0100