Displaying items by tag: Ciclismo http://reportsport.it Mon, 22 Oct 2018 23:48:41 +0200 Joomla! - Open Source Content Management it-it Ciclismo e solidarietà: a S.Donnino domani si pedala per il Meyer http://reportsport.it/index.php/ciclismo/amatori/item/10583-ciclismo-e-solidarieta-a-s-donnino-domani-si-pedala-per-il-meyer http://reportsport.it/index.php/ciclismo/amatori/item/10583-ciclismo-e-solidarieta-a-s-donnino-domani-si-pedala-per-il-meyer Ciclismo e solidarietà: a S.Donnino domani si pedala per il Meyer

di Antonio Mannori

FIRENZE.- Per chi ha voglia di pedalare (due i percorsi a disposizione da San Donnino verso la Val di Pesa, uno toccando la zona di Montespertoli, l’altro quella di Chiesanuova di San Casciano con ritorno presso la Casa del Popolo di San Donnino) domani mattina domenica si svolge la 14^ Pedalata per il Meyer nel rispetto di una bella e nobile iniziativa promossa ed organizzata dal Gruppo ciclistico Campi 04.

Niente competizione lungo i due percorsi, ma una bella pedalata per compiere un gesto di solidarietà in quanto l’intero ricavato della manifestazione e delle numerose iniziative ad essa collegate, sarà consegnato all'Associazione “Noi per Voi” e poi devoluto all’Ospedale Pediatrico Meyer per lo sviluppo della ricerca sui tumori infantili. Il 6 gennaio, giorno della Befana, il Presidente Mauro Baruffi consegnerà l'assegno del ricavato e numerosi doni ai bambini del reparto Oncologico dell'Ospedale Meyer.

La “Pedalata per il Meyer” sarà aperta a tutti: tesserati UISP ed Enti della Consulta e sarà valevole anche per il 5° Trofeo Mecocci, il 14° Trofeo Circolo Arci San Donnino e il 2° Trofeo Marisa Baruffi ma vi potranno partecipare tutti coloro che, anche non tesserati, vorranno contribuire a questo gesto di solidarietà. Sarà sufficiente presentarsi con bici e casco dalle 10 alle 12 alla Casa del Popolo di San Donnino e, per i ciclisti in "erba", ci sarà la golosissima “Pedala-Nutella” che, tra divertimento e cioccolato, li aiuterà a comprendere l’importanza di un gesto così prezioso.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Amatori Sat, 20 Oct 2018 14:49:49 +0200
Vittoria Guazzini e gli altri protagonisti, che serata per la festa del ciclismo pratese http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10581-vittoria-guazzini-e-gli-altri-protagonisti-che-serata-per-la-festa-del-ciclismo-pratese http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10581-vittoria-guazzini-e-gli-altri-protagonisti-che-serata-per-la-festa-del-ciclismo-pratese Vittoria Guazzini e gli altri protagonisti, che serata per la festa del ciclismo pratese

di Antonio Mannori

CARMIGNANO.- Più di 200 persone hanno preso parte nel teatro del circolo parrocchiale di Carmignano alla “Festa del ciclismo pratese”.

Momento importante anche in vista dell’assegnazione nei prossimi giorni da parte della Consiglio Federale dei Campionati Italiani 2019 (under 23 e donne élite in primis) richiesti dal G.S. Bacchereto, Uc Seanese, C.C.F. Seanese, con la collaborazione dei Comuni di Carmignano, Poggio a Caiano e Prato. Dai giovanissimi fino a Vittoria Guazzini, una passerella di protagonisti, tra applausi ed emozioni, con tanti ospiti presenti a questa serata organizzata dal Comitato Provinciale di Prato della FCI, dalla Polisportiva e G.S. Bacchereto, dalla Misericordia e dal Comune di Carmignano, da “Spizzettando”.

Sono intervenuti il consigliere della Regione Toscana Nicola Ciolini, il vice sindaco di Prato Simone Faggi, i sindaci di Carmignano e Poggio a Caiano, Edoardo Prestanti e Francesco Puggelli con i rispetti assessori allo sport Stefano Ceccarelli e Fabiola Ganucci. Per il ciclismo il consigliere nazionale della Federciclismo Maurizio Ciucci, il presidente del Comitato Regionale Toscana, Giacomo Bacci con i vice Maria Bruni e Giancarlo Del Balio, la consigliere Luciana Gradassi, gli ex campioni Berzin (vincitore di un Giro d’Italia), Svetlana Bubnenkova, Leonardo Giordani, Gennaro Maddaluno, Elisabetta Nencini.

I PREMIATI: I giovanissimi del Borgonuovo, Autofan Vaiano e Seano One, i campioni provinciali 2018 Nico Biagi, Alessandro Nannini, Lorenzo Peschi, Andrea Biancalani, il campione albanese Mesut Cepa. Per il MTB Giuseppe Panariello e Cristiano Taliani (New Bike); per l’Handbike la maglia rosa Christian Giagnoni, Marco Sforzi, Rossano Baronti, i dirigenti storici del ciclismo pratese Luciano Lenzi (Bacchereto), Primo Targetti (S.Ippolito di Vernio), Fabrizio Zanasi (Borgonuovo). Premio alla memoria per Sauro Palloni (Seano One) scopritore di Vittoria Guazzini e che si impegnò tantissimo per la crescita del ciclismo femminile in cui credeva fermamente.

Premi ai dilettanti pratesi Matteo Sensi, Lorenzo Cataldo, Giovanni Iannelli, Gabriele Bonechi, Daniele Bellini, all’atleta di Carmignano Andrea Targioni, ai tre gemelli ciclisti del Vc Seano One, Pietro, Niccolò e Filippo Soldi, alle società, a Dario Puccioni e Lorenzo Zega, ai volontari, Giuseppe Grassi, Franco Orlandi, Gianfranco Lunardi, Turiddu Drovandi. Infine l’apoteosi finale con le atlete del Team Zhiraf Guerciotti Selle Italia, da Milena Del Sarto a Gaia Bevilacqua, Sara Magi, Gemma Sernissi, Giorgia Catarzi, all’infinita ed immensa Vittoria Guazzini. La pluricampionessa del mondo, europea e italiana, felicissima tra i suoi tifosi, amici e sportivi, quanto emozionata nel ricordare il compianto Sauro Palloni, il suo scopritore. Un lungo a caloroso applauso ha accompagnato questo finale e complimenti ancora a Sergio Iozzelli, Andrea Vezzosi, Chiara Savelli, Lando Cambi del Comitato Pratese della FCI che assieme ai vari collaboratori, hanno organizzata questa magnifica serata, in attesa della bella notizia………

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Sat, 20 Oct 2018 09:15:33 +0200
A Tommaso Nencini il Memorial Ademaro Campaioli http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10580-a-tommaso-nencini-il-memorial-ademaro-campaioli http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10580-a-tommaso-nencini-il-memorial-ademaro-campaioli A Tommaso Nencini il Memorial Ademaro Campaioli

di Antonio Mannori

PRATO.- Festosa cerimonia alla Camera di Commercio di Prato, dove Fabrizio Campaioli ha consegnato ai primi dieci juniores della classifica finale, i premi del Memorial nel ricordo di suo padre Ademaro.

Una Challenge la cui classifica è determinata dai risultati conseguiti nelle gare organizzate dalla società pratese Cipriani&Gestri (quelle di Grignano di Prato e Rignano sull’Arno), oltre alle gare di Calenzano e La California. Il successo è stato ottenuto dall’azzurro Tommaso Nencini della Fosco Bessi Mcd Vangi di Calenzano, uno dei migliori juniores, 4° nella classifica di rendimento regionale e 15° in quella nazionale.

Un ulteriore successo per Nencini autore di una stagione eccellente, con le vittorie di Calenzano, nella Firenze-Fiesole con la conquista del titolo toscano crono in montagna, di Fighille (Pg), oltre ai brillanti risultati ottenuti su pista ai campionati del mondo ed europei.

L’anno prossimo per il debutto negli under 23, Nencini ha scelto la Mastromarco Sensi Nibali. Premiati scorrendo la classifica del Memorial Ademaro Campaioli, anche Lorenzo Zega della Cipriani e Gestri Unicash coinvolto in un incidente stradale due settimane fa che aveva destato qualche apprensione poi rientrata. Gli altri premiati Biancalani, Draghi, Baglioni, Della Lunga, Niccoli. Tra le società al 1° posto la pratese Unicash Cipriani & Gestri davanti a Fosco Bessi, Stabbia Ciclismo e Work Service Romagnano. Prima della fine della cerimonia è giunta anche la campionessa Vittoria Guazzini, festeggiata e applaudita.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Sat, 20 Oct 2018 08:46:30 +0200
Buona l’annata della Mastromarco Sensi Nibali http://reportsport.it/index.php/ciclismo/professionisti/item/10573-buona-l-annata-della-mastromarco-sensi-nibali http://reportsport.it/index.php/ciclismo/professionisti/item/10573-buona-l-annata-della-mastromarco-sensi-nibali Buona l’annata della Mastromarco Sensi Nibali

MASTROMARCO(PT)- Il primo pensiero nel rivisitare l’annata 2018 della Mastromarco Sensi Nibali è per Michael Antonelli, tutt’ora in ospedale impegnato a vincere la gara più difficile dopo la tremenda caduta nella Firenze-Viareggio a metà agosto.

Per la formazione under 23 del presidente Carlo Franceschi e del direttore sportivo Gabriele Balducci, una buona stagione con 5 vittorie (potevano essere almeno due o tre in più), 14 secondi posti ed altrettanti terzi. La vittoria più importante dei “Giovani Squali” quella di Paolo Baccio nel Trofeo Piva. Sul piano emozionale le due vittorie di Michele Corradini con la dedica al compagno Antonelli. L’atleta umbro è stato tra l’altro molto bravo anche nel Giro d’Italia, conquistando la maglia blu dell’Intergiro. La sua speranza quella di compiere il salto nei professionisti. Per Baccio oltre al successo in Veneto la conquista della maglia di Campione Toscano a cronometro e la maglia azzurra ai Giochi del Mediterraneo. Mirco Sartori ha vinto la Coppa del Grano e inoltre ha ottenuto due secondi posti e tre terzi posti. Chi è già sicuro del salto tra i pro nella Bardiani Csf, è invece Luca Covili, atleta dotato di fondo che ama la salita. Tommaso Fiaschi, ha il merito di avere regalato alla Mastromarco Sensi Nibali la “corsa di casa” di Poggio alla Cavalla nel giorno di Pasquetta. In questa stagione sono saliti sul podio anche Filippo Magli, Giuseppe La Terra, Niccolò Ferri e Federico Rosati grazie ai vari piazzamenti ottenuti. “Voglio ringraziare atleti, staff tecnico, collaboratori e sponsor senza i quali non sarebbe possibile mandare avanti il progetto – dice il direttore sportivo Gabriele Balducci -. Grazie al presidente Carlo Franceschi per la fiducia nei miei confronti. E’ stata una stagione abbastanza buona quanto ai risultati ottenuti, grazie alla buona continuità che la squadra ha saputo offrire da fine febbraio a ottobre, sinonimo di impegno da parte dei ragazzi e di qualità del lavoro svolto”. ANTONIO MANNORI 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Professionisti Fri, 19 Oct 2018 11:23:14 +0200
Ciclismo, ufficiale il calendario 2019 http://reportsport.it/index.php/ciclismo/professionisti/item/10564-ciclismo-ufficiale-il-calendario-2019 http://reportsport.it/index.php/ciclismo/professionisti/item/10564-ciclismo-ufficiale-il-calendario-2019 Ciclismo, ufficiale il calendario 2019

FIRENZE– Già ufficilale il calendario delle corse 2019.

Il calendario si aprirà con il Trofeo Laigueglia, la prima corsa a tappe sarà la aTirreno-Adriatico e prenderà il via il 13 marzo da Lido di Camaiore. In Toscana la stagione prenderà il via a Siena con “Strade bianche” il 9 marzo, seguirà,il Gran Premio di Larciano. Il Calendario 2019: febbraio: 17 Trofeo Laigueglia. marzo: 9 Strade Bianche Siena; 10 G.P. Industria Artigianato Larciano; 13 Tirreno-Adriatico; 23 Milano- Sanremo; 31 Settimana Internazionale Coppi Bartali. aprile: 22 Tour Of The Alps; 28 Giro Dell’appennino. maggio: dall’11/5 Al 2/6 Giro D’italia. luglio:23 Adriatica Ionica Race. settembre: 14 Coppa Agostoni; 15 Coppa Bernocchi; 18 Giro Della Toscana; 19 Coppa Sabatini; 21 Memorial Marco Pantani; 22 Trofeo Matteotti. ottobre: 5 Giro Dell’emilia; 6 Gp Bruno Beghelli; 8 Tre Valli Varesine; 9 Milano-Torino; 10 Gran Piemonte; 12 Giro Di Lombardia.  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Professionisti Wed, 17 Oct 2018 18:27:56 +0200
Petroli Firenze Hopplà Maserati: “metti una sera a cena parlando del 2018 e del futuro.." http://reportsport.it/index.php/ciclismo/professionisti/item/10559-petroli-firenze-hoppla-maserati-metti-una-sera-a-cena-parlando-del-2018-e-del-futuro http://reportsport.it/index.php/ciclismo/professionisti/item/10559-petroli-firenze-hoppla-maserati-metti-una-sera-a-cena-parlando-del-2018-e-del-futuro Petroli Firenze Hopplà Maserati: “metti una sera a cena parlando del 2018 e del futuro..

di Antonio Mannori

CAMPOGALLIANO (FI).- Una stagione fantastica con 35 vittorie e 90 piazzamenti dal 2° (sono stati 26 in tutto) al 5° posto. Alla fine qualche ora dopo l’ultima gara, la Coppa del Mobilio a Ponsacco, la Petroli Firenze Hopplà Maserati ha voluto radunare l’intero staff, dagli atleti disponibili ai dirigenti, dai tecnici agli sponsor oltre a qualche altro addetto ai lavori.

Luogo dell’incontro il quartier generale realizzato da Sandro Pelatti titolare della Petroli Firenze sulla collina in questa zona di confine tra il fiorentino ed il Mugello. Un bel convivio, che ha sancito ufficialmente il distacco tra Petroli Firenze-Hopplà e Maserati già peraltro noto da tempo, e durante il quale si è parlato delle cose positive (tante) della stagione trascorsa, ma anche di quelle meno buone, senza ipocrisia come piace a Claudio Lastrucci titolare dell’Hopplà che ha aperto gli interventi sollecitando a fare altrettanto, gli atleti, i tecnici (c’erano Orlando Maini, Omar Piscina, Matteo Provini), lo stesso Sandro Pelatti e Giulio Maserati, mentre tra i presenti anche Giuliano Taverni (Truck Italia).

Lastrucci dopo i ringraziamenti generali a tutti (c’erano i due presidenti della società Valerio Fusi e Francesco Basani) ha spiegato la filosofia del gruppo, quali sono le linee generali della società dalle quale non si deroga ed a parte le soddisfazioni avute, ha confermato che il suo amore e la sua passione per il ciclismo lo portano ad intervenire anche su questioni più tecniche che di competenza degli sponsor. Ha parlato dei prossimi obbiettivi con la squadra Continental che sarà fatta conoscere più avanti.

I vari interventi degli atleti ha reso evidente quale sia lo spirito di squadra, l’unione e la forza che aleggia in questa società e l’abbraccio con qualche lacrima tra il commosso Alessandro Monaco, uno dei giovani più interessanti del ciclismo under 23 e Lastrucci, è stato il sigillo finale. Sandro Pelatti ha riconfermato il suo impegno ciclistico anche in prospettiva futura e ricordato le soddisfazioni personali quale pilota d’auto, e quelle ottenute in altri sport con il marchio Petroli Fiorenze durante l’anno in corso.

“Questo incontro così ravvicinato, franco e sincero, avrei dovuto organizzarlo tutti i mesi. Sono io il colpevole di non averlo fatto per mille impegni che ho avuto, chiedo scusa anche se con Lastrucci abbiamo avuto sempre un costante dialogo e sono stato sempre in formato di quello che succedeva”.

Giulio Maserati si è detto felice per i risultati raggiunti. “Peccato che questa esperienza positiva sia durata solo una stagione, resta l’amicizia, il rispetto, anche se nel 2019 saremo avversari”.

Infine i tecnici. Orlando Maini ha parlato di una stagione fantastica e per lui utilissima che gli ha permesso di conoscere aspetti dell’attività dilettanti che si era dimenticato, e che non conosceva. Ora in arrivo la nuova esperienza con la squadra Continental, in maniera tranquilla, graduale, senza pressioni.

Omar Piscina ha ricordato i tre anni trascorsi ed i tanti momenti belli. “Qualcosa non è andato per il verso giusto, ma anche questa serve di insegnamento ed è utile per il futuro”. Matteo Provini è stato incisivo: “Qualcosa che mi ha riguardato in prima persona non è andato bene, lo debbo dire. Anche questo fatto sarà utile come è preziosa ogni esperienza. Auguro alla squadra Petroli Firenze-Hopplà le migliori fortune per il futuro”.

Alla fine in un ulteriore intervento, Claudio Lastrucci con accanto Sandro Pelatti si è tolto un altro sassolino. “Anche due squadroni di fama come la Zalf e la Colpack, avranno nella prossima stagione atleti che erano con noi nel 2018 e che hanno ritenuto degni delle loro attenzioni. Per me anche questa è una soddisfazione, i nostri obbiettivi sono precisi, ambiziosi”. Tutto questo concluso dalla sua classica frase “un si scherza mica noi” e da un abbraccio tra i due sponsor toscani.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Professionisti Wed, 17 Oct 2018 16:27:39 +0200
In 210 alla seconda prova della Challenge Casa Bonello http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10516-in-210-alla-seconda-prova-della-challenge-casa-bonello http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10516-in-210-alla-seconda-prova-della-challenge-casa-bonello In 210 alla seconda prova della Challenge Casa Bonello

di Antonio Mannori

SAN MINIATO (PI).- Dopo la pioggia che accompagnò la prima prova della Challenge Casa Bonello, rassegna fuoristrada per giovanissimi, una splendida giornata di sole ha favorito la presenza dei miniciclisti al secondo dei quattro appuntamenti previsti nel mese di ottobre, tanto che i partenti sono risultati ben 210 di 30 società rispetto ai 174 della gara precedente.

Poche le defezioni rispetto agli iscritti, e di questo va dato atto alle società, come hanno voluto sottolineare gli organizzatori della San Miniato S.Croce ad iniziare dal prezioso segretario Daniele Brotini. Nella classifica delle società dopo le prime due prove in testa la S.Miniato-S.Croce con 160 punti, seguita dalla Costa Etrusca 120, S.Miniato Ciclismo 112, Olimpia Valdarnese 111 ed Elba Bike Scotto con 67. Le classifiche individuali invece vedono al comando nel settore maschile dalla G1 alle G6, Antonio Boretti, Antonio Cerone, Nicola Lazzerini, Andrea Bonciani, Danilo Bartoli, Federico Bagni. Tra le femmine in testa dopo due prove Siria Genovese, Matilde Semoli, Greta Rossi, Nicole Pennino, Vittoria Cappellini, Letizia Tasciotti.

Queste invece le classifiche della gara di sabato.

CATEGORIA G1: 1)Antonio William Boretti (Borgonuovo); 2)Thomas Lucentini (Mtb Cinghiali Gavorrano); 3)Mirco Prestigiacomo (Costa Etrusca); 4)Lepri; 5)Cammarata.

CAT. G2: 1)Antonio Cerone (Via Nova); 2)Daniele Fabbri (Borgonuovo); 3)Christian Lucherini (Stabbia Dover); 4)Paoletti; 5)Corsini. CAT. G3: 1)Lorenzo Luci (Velo Club Empoli); 2)Nicola Lazzerini (Elba Bike); 3)Daniele Bacci (Stabbia Dover); 4)Puccini; 5)Favilli. CAT. G4. 1)Andrea Bonciani (Olimpia Valdarnese); 2)Eugenio Romeo Castellucci (idem); 3)Brian Ceccarelli (idem); 4)Martorella; 5)Mezzasalma.

CAT. G5: 1)Danilo Bartoli (S.Miniato Ciclismo); 2)Giulio Pavi Degl’Innocenti (idem); 3)Tommaso Cervini (Elba Bike); 4)Lazzerini; 5)Luci. CAT. G6: 1)Paul Cappellini (S.Miniato Ciclismo); 2)Federico Bagni (Gs Daccordi); 3)Damiano Gallerini (S.Miniato Ciclismo); 4)Senesi; 5)Cicchetti.

FEMMINE - CATEGORIA G1: 1):Carlotta Vettori (Pol. Milleluci); 2)Siria Genovese (Campi Bisenzio); 3)Asia Genovese (idem). CAT. G2: 1)Matilde Semoli (Olimpia Valdarnese); 2)Elena Geppi (Costa Etrusca); 3)Veronica Aiello (Team Valdinievole). CAT. G3: 1)Aurora Masi (Olimpia Valdarnese); 2)Ginevra Bacci (Castelfiorentino BCC); 3)Greta Rossi (S.Miniato-S.Croce). CAT. G4: 1)Nicole Pennino (Costa Etrusca); 2)Olga Gentili (Mtb Cinghiali Gavorrano); 3)Viviana Caico (S.Miniato-S.Croce). CAT. G5: 1)Vittoria Cappellini (S.Miniato Ciclismo); 2)Silvia Formisano (S.Miniato-S.Croce); 3)Giulia Lepri (idem). CAT. G6: 1)Letizia Tasciotti (S.Miniato-S.Croce); 2)Giulia Rossi (idem); 3)Aurora Chiti (idem).

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Sun, 14 Oct 2018 11:09:38 +0200
Conceria Zabri Fanini: dopo la "strada" ecco il ciclocross http://reportsport.it/index.php/ciclismo/professionisti/item/10483-conceria-zabri-fanini-dopo-la-strada-ecco-il-ciclocross http://reportsport.it/index.php/ciclismo/professionisti/item/10483-conceria-zabri-fanini-dopo-la-strada-ecco-il-ciclocross Conceria Zabri Fanini: dopo la

LUCCA - Con il Giro dell'Emilia (Elena Franchi 34esima) e il Gran Premio “Beghelli” (Carmela Cipriani 31esima) si è ufficialmente conclusa la stagione “su strada” della Conceria Zabri Fanini.

Un 2018 che va in archivio positivamente se si considerano soprattutto: la crescita di molte giovani atlete e lo spirito battagliero di tutto il gruppo. E non sono mancati neppure i risultati che hanno fatto registrare, oltre a numerosi piazzamenti nelle top ten, anche i prestigiosi successi di tappa di Elena Franchi al Giro della Campania (con il terzo posto finale) e la conquista della maglia di miglior giovane della stessa piacentina al Giro della Toscana.

Pausa autunnale a parte, le maglie del team di Manuel Fanini continueranno a far bella mostra nella gare di ciclocross grazie soprattutto alla giovanissima Martina Cozzari (appena 19enne) che sta partecipando con buoni riscontri a vari circuiti regionali e nazionali di ciclocross.

In queste prime prove di questa massacrante specialita, l'atleta umbra si è già distinta al Circuito “Lazio Cross” dove detiene la maglia di leader Under 23 e al Circuito Nazionale Tricolore dove, dopo la prima prova di Senigallia, si trova al quinto posto della classifica generale sempre categoria Under 23.

Martina Cozzari è al primo anno con la maglia del team di Segromigno Piano (Lucca). A proposito della Conceria Zabri Fanini, da settimane la società sta lavorando per il prossimo anno. Previsti diverse novità e cambiamenti a cominciare dallo staff tecnico; a breve verranno resi ufficiali i primi movimenti di ciclomercato. 

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Professionisti Wed, 10 Oct 2018 15:20:59 +0200
Pol.Monsummanese, la morte dello storico presidente Marino Romani http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10482-pol-monsummanese-la-morte-dello-storico-presidente-marino-romani http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10482-pol-monsummanese-la-morte-dello-storico-presidente-marino-romani Pol.Monsummanese, la morte dello storico presidente Marino Romani

di Antonio Mannori

MONSUMMANO TERME (PT).- Marino Romani morto questa mattina a Monsummano Terme dove risiedeva, era un dirigente “vecchio stampo”.

Due parole che ci diceva sempre quando lo incontravamo negli anni scorsi, prima dell’insorgere del male incurabile che alla fine ha vinto ancora. Aveva 83 anni e di Marino vogliamo ricordare quella giornata dell’agosto 2003 quando morì in tragiche circostanze Mirko Lauria, una bella promessa del ciclismo che indossava la maglia della Polisportiva Monsummanese.

Quel giorno ci chiamò, era distrutto dal dolore per l’improvvisa morte del giovane corridore di Montevettolini. Fu dura proseguire, ma Marino Romani con gli altri dirigenti della società biancoverde ci riuscirono. Un vero punto di riferimento per chi voleva intraprendere l’attività. L’impegno con la società, i tantissimi anni nel ruolo di presidente, deciso, autorevole, ma sempre con il sorriso pronto. Attività con le squadre e sul piano organizzativo, e quando fece un passo indietro restando vice presidente, arrivò il male silenzioso e inesorabile. Un grande dirigente, uno storico presidente. Si “vecchio stampo” per il quale una stretta di mano e la parola data erano tutto, da galantuomo e persona perbene quale era.

I funerali di Marino Romani domani giovedì 11 ottobre alle ore 16 partendo dalla sua abitazione di via Oberdan 122 a Monsummano Terme. Ai familiari e parenti in questo triste momento, le espressioni del più profondo cordoglio da parte del movimento ciclistico regionale e nazionale.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Wed, 10 Oct 2018 15:14:21 +0200
L’azzurro Benedetti firma l’ultima gara in Toscana http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10471-l-azzurro-benedetti-firma-l-ultima-gara-in-toscana http://reportsport.it/index.php/ciclismo/giovanili/item/10471-l-azzurro-benedetti-firma-l-ultima-gara-in-toscana L’azzurro Benedetti firma l’ultima gara in Toscana

di Antonio Mannori

CASTIGLION FIBOCCHI (AR).- L’ultimo vincitore della categoria juniores in Toscana nel 2018 è un big della categoria, un giovane di classe e talento, l’azzurro Gabriele Benedetti.

Oggi pomeriggio sul traguardo di Piazza delle Fiere a Castiglion Fibocchi, l’esponente della Work Service Romagnano guidato dai due tecnici toscani Matteo Berti e Francesco Sarri (suo mentore da sempre) si è presentato da solo dopo una fuga iniziata a una cinquantina di chilometri dal traguardo. Un vero e proprio rullo compressore di fronte ai suoi tifosi e agli sportivi presenti. Il diciottenne di Montemarciano fra i migliori della squadra azzurra anche nel recente mondiale in Austria, ha dato spettacolo cogliendo così la dodicesima vittoria stagionale.

Una vittoria quella di Gabriele che ricorda quella ottenuta 24 ore prima nel Giro delle Valli Aretine dal bolognese David Sebastian Kajamini. Un vincitore di classe e di lusso per questo 68° Trofeo Festa Patronale, al quale l’Us Fracor con il presidente Guidieri, Mannucci e Carnasciali e gli altri, il G.S. Acli ed il Comitato Organizzatore capitanato da Sirio Chiodini, hanno voluto aggiungere i Trofei Mario Zanchi e Fosco Frasconi, a ricordare un brillante corridore locale ed un dirigente e direttore sportivo di Castiglion Fibocchi, apprezzato da tutti.

Una sessantina i corridori al via in uno splendido pomeriggio di sole su di un tracciato che prevedeva un primo tratto in linea, quindi sei giri di un anello di 7 Km e 600 metri e due tornare finali di un circuito locale sempre attorno alla località aretina. Dopo una prima parte tranquilla subito dopo metà gara è iniziato lo show di Benedetti mentre saliva l’entusiasmo dei suoi sostenitori presenti nonostante la giornata feriale.

Senza accusare flessione il valdarnese, primo assoluto nella classifica di rendimento della stagione juniores in Toscana, andava a concludere vittoriosamente la prova tra gli scroscianti applausi della folla presente sul traguardo. Tra le altre formazioni presenti segnalazione per la Casano (4 atleti nella Top Ten), per lo Stabbia Dover e per i veneti dell’Industrial Forniture Moro, Menegotto e Paladin, che si sono lanciati senza successo alla caccia dell’imprendibile e irresistibile Benedetti.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Gabriele Benedetti (Work Service Romagnano) Km 103, in 2h36’04”, media Km 39.598; 2)Jacopo Menegotto (Industrial Forniture Moro) a 1’; 3)Luca Paladin (idem); 4)Valter Ghigino (Uc Casano) a 1’06”; 5)Matteo Sasso (idem) a 1’19”; 6)Giulio Fabbri (Pitti Shoes Taddei-Conceria Mancini) a 1’31”; 7)Guido Draghi (Stabbia Dover) a 1’53”; 8)Enrico Baglioni (idem) a 2’10’; 9)Nicolò Pencedano (Acqua e Sapone Mocaiana) a 2’15”; 10)Francesco Caroti (Work Service Romagnano) a 2’46”.

Iscritti 81, partiti 59, arrivati 17.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Giovanili Mon, 08 Oct 2018 19:52:27 +0200