Prato provincia http://reportsport.it Sat, 22 Sep 2018 17:05:55 +0200 Joomla! - Open Source Content Management it-it Montemurlo, il Comune di Montemurlo premia l'Atleta dell'anno 2018 http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/10289-montemurlo-il-comune-di-montemurlo-premia-l-atleta-dell-anno-2018 http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/10289-montemurlo-il-comune-di-montemurlo-premia-l-atleta-dell-anno-2018 Montemurlo, il  Comune di Montemurlo premia l'Atleta dell'anno 2018

MONTEMURLO - A Montemurlo, dopo due anni di pausa, ritorna l'”Atleta dell'anno”, il premio voluto dal Comune per dare un riconoscimento alle eccellenze sportive del territorio e alle nuove promesse.

Rispetto al passato, la cerimonia dell' Atleta dell'anno, andata in scena ieri sera 21 settembre al teatro della Sala Banti, ha visto alcune novità. Quest'anno, infatti, i premiati sono stati suddivisi in due le categorie: i “big”, i campioni assoluti dello sport e veri e propri “testimonial” dello sport “made in Montemurlo” e gli esordienti ai quali è andata la targa dell'Atleta dell'anno come riconoscimento per i traguardi raggiunti e incoraggiamento per il futuro, come spiega l’assessore allo sport, Giuseppe Forastiero:« Lo sport in questi ultimi anni a Montemurlo è cresciuto moltissimo ed è un mondo vivace e in continuo fermento.

A dircelo sono le tantissime segnalazioni di atleti che ci sono arrivate in occasione del “premio atleta dell’anno” e le continue richieste di spazi per la pratica sportiva da parte delle associazioni. Il premio “Atleta dell’anno” vuol essere un riconoscimento da parte del Comune a tutti quegli atleti, affermati ed emergenti, che con il loro lavoro, la loro passione, il loro impegno tengono alto il nome dello sport montemurlese». La cerimonia di premiazione è stata anche l’occasione per ribadire che non si è sportivi se non si mettono in atto le regole del fairplay in campo e sugli spalti, il rispetto degli avversari e degli arbitri. A questo proposito il CGFS ha presentato il progetto “No violence in sport” che dai prossimi mesi coinvolgerà la scuola, le famiglie e il mondo sportivo montemurlese. Inoltre sempre sul tema del fairplay e del rispetto nello sport è intervenuto il presidente del Panathlon Club Prato, Becagli, che ha premiato, insieme all’assessore Forastiero gli atleti emergenti.
Per quanto riguarda i “testimonial” del grande sport montemurlese sono stati premiati Lorenzo Dalla Porta, assente giustificato perché impegnato nelle prove del Motomondiali, ad appena 21 anno, lo scorso 9 settembre ha vinto sul circuito di Misano la sua prima gara del Motomodiale. Era presente, invece, a ritirare il premio Emiliy Amal Wahby, 34 anni, campionessa di Muay Thai con un curriculum d'eccellenza: nel 2017 medaglia d'oro ai Mondiali Muay Thai WMO 57Kg, nel 2016 ELITE FIKBMS Champion LK 60Kg e Medaglia d'Oro ai Mondiali Muay Thai WMO 57Kg, nel 2013 Medaglia di Bronzo Mondiali Kickboxing Low Kick 60 Kg WAKO, nel 2011 campionessa italiana WAKO PRO K1 Rules 60Kg, nel 2014 medaglia d’argento al Valore Atletico CONI.

La fama lo precede: Marco Innocenti, 40 anni, non ha bisogno di presentazioni: medaglia d'argento alle Olimpiadi di Rio 2016 nel tiro a volo double trap, la sua carriera è costellata di successi e solo lo scorso 10 settembre è tornato a casa dai Mondiali di Tiro a Volo - double trap maschile seniores in Corea con l’oro a squadre in tasca.
Leonardo Mantelli, 22 anni, è l'asso della palla ovale. Il giovane atleta ha iniziato con il Gispi Rugby Prato, poi, a 12 anni è passato nelle giovanili dei Cavalieri e, dopo varie selezioni della Federazione italiana rugby, a 15 anni ha fatto un anno all'accademia zonale “Fiamme oro” di Roma, quindi è passato all'accademia di Prato e poi a quella nazionale di Parma “Ivan Francescato”, dov'è cresciuto tra “i migliori”. Dopo un anno in serie a, nel 2015 ha avuto la possibilità di giocare a Rovigo nella massima serie, dov'è arrivata la soddisfazione dello scudetto. Un grandissimo esempio di determinazione e forza è poi
Christian Giagnoni, 43 anni, maglia rosa al Giro d'Italia handbike 2017, così come Jacopo Luchini, 28 anni, altro atleta paralimpico nello snowboard. Esordisce nel 2015 in nazionale e nel 2018 è già alle Paralimpiadi di PyeongChang dove gareggerà nel boardercross (4° classificato). Nel 2017 ha vinto il bronzo ai Mondiali di parasnowboard “Big White” in Canada. Nel 2018 ha conquistato tre medaglie d'argento nel banked slalom e tre di bronzo nel banked slalom, una nel border cross. Ha ritirato il premio il padre, Jacopo, infatti, era impegnato negli allenamenti allo Stelvio. Riconoscimento anche a Pasquale Renzulli, 54 anni carabiniere, campione italiano tiro rapido monofilari, premiato dal luogotenente di Montemurlo, Quintino Preite . Per quanto riguarda il calcio Montemurlo vanta ben due giocatori in serie A che sono stati premiati con la targa riservata ai “big”. Christian Kouamé, 21 anni , originario della Costa d'Avorio, è attaccante del Genoa e della nazionale Under-23 ivoriana. E’ diventato papà in questi giorni, ha mandato agli amici di Montemurlo un messaggio video da Genova, dov’è impegnato con gli allenamenti. Ha ritirato il premio il fratello.Premiato anche Manuel Pucciarelli, 27 anni, trequartista attaccante del Chievo, in prestito dall'Empoli, ha esordito in serie A il 31 agosto 2014, anche lui assente giustificato per impegni sposrtivi . Riconoscimento alla bella e lunga carriera di Marco Martorana, 43 anni, si è laureato campione del Mondo nella categoria -85kg aggiudicandosi la finale contro un atleta della Azerbaijian. Premio anche a Matteo Zucchetti, 21 anni, montemurlese, “emigrato” nel 2017 a Pieve San Giacomo (CR) per giocare a hockey su pista, è stato convocato per la nazionale Under 15 due anni fa e con l'Under 17 per gli Europei, ha ritirato il premio il padre.Il riconoscimento riservato ai testimonial è andato anche alla società Bocciofila Pietro Vannucci d Montemurlo, vincitrice del primo campionato toscano femminile di bocce a striscio (2015) e del campionato regionale "Lui e lei" (2017) e la bocciofila Nuova Europa di Oste, arrivata seconda nel 2018 al Trofeo città di Prato.
Il premio “ATLETA DELL'ANNO 2018” agli esordienti è andato ad ex aequo a Desirée Cocchi, pratese, 18 anni, atleta dell'associazione sportiva “ Bagnolo Sport”, campionessa di pattinaggio artistico, seconda classificata Juniores agli europei 2018, terza classificata alla coppa di Germania e terza al campionato italiano. Premio anche a Eleonora Giachi montemurlese, 11 anni, della società Area Managers Consulting Group ssd arl, è campionessa Italiana Karate 2018. Premiate due atlete della giovane associazione sportiva montemurlese Asd Corallo, Emma Fiori, 10 anni, campionessa di ginnastica ritmica al Campionato Italiano individuale a corpo libero dove si è classificata al secondo posto e dodicesima al campionato Italiano alla palla, e Sofia Gori, 14 anni, campionessa di ginnastica ritmica, campionessa interregionale alle clavette, campionessa interregionale nastro, terza classificata clavette e sesta classificata al nastro al campionato nazionale Gold FGI. L'atleta dell'anno, infine, è andato anche a due squadre, agli esordienti A 2005 Jolly Montemurlo, primi al campionato Provinciale Esordienti A 2005 e primi al Torneo A.Soffici CSD; e alla Montemurlo Basket Under 18, vincitori del campionato regionale FIP.
Un premio speciale è andato ad un atleta a quattro zampe, la cagnolina meticcia Maisa, campionessa mondiale di agility dog 2016 e 2018, accompagnata dal suo padrone Giacomo Biancalani, uno dei titolari del bar Gabardina di via Milano.

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Prato provincia Sat, 22 Sep 2018 12:42:44 +0200
Moto Club Prato, prorogata la concessione dell'area http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/10283-moto-club-prato-prorogata-la-concessione-dell-area http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/10283-moto-club-prato-prorogata-la-concessione-dell-area Moto Club Prato, prorogata la concessione dell'area

MONTEMURLO - È stata prorogata fino al 31 dicembre la convenzione tra il Comune di Montemurlo e l'associazione sportiva dilettantistica “MotoClub Prato”.

La concessione riguarda l'area di proprietà comunale posta tra il campo sportivo “Ado Nelli” e la cassa di espansione del torrente Agnaccino.

L'associazione sportiva, a proprie spese, si è occupata della pulizia e della sistemazione della zona, poi adibita a pista di motocross per gli allenamenti e le prove degli associati del Motoclub. « L'intento della concessione è stato quello di affidare un'area pubblica non utilizzata ad un'associazione che la potesse sfruttare per la pratica sportiva e che quindi si impegnasse a mantenerla pulita e in buono stato- spiega l'assessore ai lavori pubblici, Simone Calamai - Un modo anche per aumentare le occasioni per praticare sport sul territorio. Secondo quanto prevede la convenzione, inoltre, l'amministrazione comunale potrà richiedere in qualsiasi momento la restituzione dell'area che, ad esempio, perché potrebbe essere utilizzata per l'ampliamento degli impianti sportivi del Nelli»

Per non creare disturbo alle attività della zona, con l'associazione sportiva è stato concordato il periodo di utilizzo dell'area, dalle alle ore 8 alle ore 19 con un intervallo dalle ore 13 alle ore 16 nel periodo che va dall' 1 aprile al 31 ottobre e dalle ore 8 alle 19 con un intervallo dalle ore 13 alle ore 14.30 nel periodo che va dal 1 novembre al 31 marzo; inoltre le attività saranno vietate fino alle ore 10,30 del sabato e della domenica mattina e nei giorni festivi e in orari concomitanti a partite ufficiali della prima squadra del Jolly Montemurlo o in altre occasioni sportive di particolare interesse per l'impianto sportivo Ado Nelli.

Il Moto Club Prato, domenica 23 settembre sarà presente alla festa dello sport che si svolgerà nell'ambito di “Montemurlo Arte, lavoro e sport”. Un'occasione per avvicinarsi a questa disciplina e fare una prova di mini moto da fuoristrada gratuita. L'associazione sarà presente dalle ore 9 alle ore 18 ai giardini di via Deledda di Montemurlo. La prova è riservata a bambini dai 7 ai 14 anni. È indispensabile la presenza dei genitori. 

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Prato provincia Fri, 21 Sep 2018 16:25:54 +0200
Alla vigilia del Mondiale Marathon Luca Ronchi si conferma in zona punti http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/10140-alla-vigilia-del-mondiale-marathon-luca-ronchi-si-conferma-in-zona-punti http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/10140-alla-vigilia-del-mondiale-marathon-luca-ronchi-si-conferma-in-zona-punti Alla vigilia del Mondiale Marathon Luca Ronchi si conferma in zona punti

MOENA (TN) -  Luca Ronchi ha sfiorato un piazzamento nella Top 10 dell’appuntamento pre-mondiale di Auronzo di Cadore di sabato prossimo.

  Undicesimo, è stato il primo atleta di Soudal Lee Cougan Racing Team a tagliare il traguardo di unappuntamento di grande richiamo per i big della mountain bike internazionale con una starting list di assoluto prestigio. Nella gara mondiale il biker di Stresa indosserà per la quinta volta in carriera la maglia della nazionale azzurra con l’obiettivo di onorare un impegno importante, dando il massimo.   

Nella Val di Fassa Marathon ha dimostrato di essere pronto per il confronto con i migliori atlei al mondo, disputando una gara d’attacco nella prima parte, con una buona gestione del finale. 

 Scollinato al GPM sul Passo Lusia nel secondo gruppetto degli inseguitori Luca si è portato nella discesa verso Moena in ottava posizione che ha mantenuto fino al 50° Km, concludendo poco fuori dalla Top Ten. ”Mi sono divertito davvero oggi, mi sentivo bene e ho disputato una buona gara – ha detto Ronchi – Sul Lusia ho scollinato vicino ai primi, poi nella discesa si sono formati dei gruppetti.  Tornato in valle, da Moena ho trovato un buon ritmo e senza risparmiarmi ho cercato di rientrare, guadagnando qualche posizione.  Sapevo di rischiare di pagare lo sforzo nel finale, ma ho voluto insistere, gestendomi solo nell’ultima salita.  Non essere riuscito a rimanere nei dieci per poco non mi rende felice, ma comunque è un bel risultato in una gara di livello molto alto e questo mi rende tranquillo in vista del Mondiale di sabato”

Al contrario delle aspettative, nella Val di Fassa Marathon non hanno raccolto molto Stefano Valdrighi e Cristian Cominelli.  I due portacolori di Soudal-Lee Cougan Racing Team hanno sofferto molto già sulla prima salita, transitando in ritardo al GPM per poi concludere lontano dalle migliori posizioni attorno alla 30ª posizione senza trovare il guizzo avuto lo scorso anno quando entrambi terminarono a ridosso della Top Ten.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Prato provincia Mon, 10 Sep 2018 15:24:24 +0200
Riparte il settore Minibasket della Montemurlo Basket http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/10007-riparte-il-settore-minibasket-della-montemurlo-basket http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/10007-riparte-il-settore-minibasket-della-montemurlo-basket Riparte il settore Minibasket della Montemurlo Basket

MONTEMURLO - Dopo il settore Giovanile, che dal 27 agosto ha dato inizio alla propria attività, riparte finalmente il settore Minibasket della Montemurlo Basket (in collaborazione con il CGFS di Prato).

Reduci da una stagione che ha regalato consenso sul territorio e crescita in termini di iscritti, i Leoni di Montemurlo aprono le porte a tutte le famiglie che vogliano far "vivere" ai loro figli il minibasket, seguendo insieme alla giovane società biancorossa un percorso educativo nel segno dello sport. Per tutti i ragazzi che siano interessati a scoprire il meraviglioso gioco della palla a spicchi Martedì 04 Settembre, presso il palazzetto di Oste in via Pantano a Montemurlo, è previsto un OPEN DAY riservato al settore Minibasket con allenamenti così suddivisi: 17:00 - 18:00 nati nel 2011, 2012 e 2013; 18:00 - 19:00 nati nel 2010; 19:00 - 20:00 nati nel 2009. Le porte del Montemurlo Basket rimangono aperte anche per le annate del 2005, 2006 e 2007, ricordando alle famiglie che potranno far provare i propri figli GRATUITAMENTE per tutto il mese di Settembre. Per informazioni sui corsi contattare Antonio Priore (cell 333.9456195) o inviare una mail all'indirizzo di posta della società: montemurlobasket@gmail.com. -- 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Prato provincia Thu, 30 Aug 2018 10:13:55 +0200
Avviso per la presentazione di richieste di spazi sportivi per la stagione 2018/2019 http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9556-avviso-per-la-presentazione-di-richieste-di-spazi-sportivi-per-la-stagione-2018-2019 http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9556-avviso-per-la-presentazione-di-richieste-di-spazi-sportivi-per-la-stagione-2018-2019 Avviso per la presentazione di richieste di spazi sportivi per la stagione 2018/2019

MONTEMURLO - Il Comune di Montemurlo informa che le associazioni sportive interessate hanno tempo fino al prossimo 31 luglio per presentare domanda per l’utilizzo degli spazi sportivi comunali (palestre e altri impianti al chiuso o all’aperto) per la stagione 2018/2019.

Gli impianti e i locali sportivi comunali vengono affidati dietro pagamento di una tariffa, correlata ai costi di manutenzione e alle opere e ai servizi necessari al corretto funzionamento degli stessi. L’affidatario dell'impianto risponde dei danni eventualmente provocati alla struttura, ai beni e alle apparecchiature installate nell’impianto. Il mancato rispetto del regolamento comporta la decadenza dall’assegnazione degli spazi. Il richiedente deve utilizzare l’impianto nel rispetto delle finalità per le quali lo stesso gli è stato affidato. Il Comune si riserva in ogni momento di effettuare un controllo sulla rispondenza tra l’assegnazione degli spazi concessi in uso e l’effettivo utilizzo da parte dei concessionari. L’amministrazione comunale, inoltre, non risponde di eventuali ammanchi, furti o incidenti che dovessero essere lamentati dagli utenti degli impianti ed egualmente non risponde degli eventuali danni materiali che agli utenti e ai terzi possano derivare dallo svolgimento delle attività direttamente gestite dal richiedente.

L'avviso completo e i moduli per presentare domanda posano essere scaricati dal sito istituzionale del Comune di Montemurlo www.comune.montemurlo.po.it. Per maggiori informazioni si può contattare l'ufficio sport (piazza Don Milani, 2) negli orari di apertura al pubblico: il lunedì e il mercoledì dalle ore 15 alle 18, il martedì e il giovedì dalle ore 9 alle 13oppure chiamare i numeri telefonici 0574 558563 oppure 0574 558569, o ancora scrivere a luana.grossi@comune.montemurlo.po.it o a piero.cantini@comune.montemurlo.po.it

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Prato provincia Fri, 06 Jul 2018 15:05:12 +0200
A Carmignano serata di sport per festeggiare 30 anni di carriera di Marco Falasca http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9454-a-carmignano-serata-di-sport-per-festeggiare-30-anni-di-carriera-di-marco-falasca http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9454-a-carmignano-serata-di-sport-per-festeggiare-30-anni-di-carriera-di-marco-falasca A Carmignano serata di sport per festeggiare 30 anni di carriera di Marco Falasca

CARMIGNANO – Personaggi del calcio nazionale riuniti a Carmignano per una grande festa dello sport, e in particolare del pallone.

L’appuntamento con “Sport è futuro. Lo sport in età giovanile: alimentazione, allenamenti, comportamenti, etica” è per sabato 30 giugno a partire dalle 18.30 nel salone consiliare del Comune di Carmignano (piazza V. Emanuele II, 3).

In programma una tavola rotonda durante la quale esperti del settore parleranno di sport giovanile, di metodologie di allenamento e dell’approccio dei genitori alla pratica sportiva dei propri figli. L’incontro sarà anche l’occasione per festeggiare un grande professionista, il preparatore atletico Marco Falasca, che celebra il trentennale della propria carriera calcistica. Nell’ultima stagione coordinatore della preparazione atletica della Juve Stabia, Falasca è residente a Seano e sabato riceverà, per mano dell’assessore allo Sport del Comune di Carmignano Stefano Ceccarelli, un riconoscimento per la sua grande carriera.

“Siamo fermamente convinti della valenza educativa dello sport – spiega l’assessore allo Sport Stefano Ceccarelli – e da sempre come amministrazione comunale ci adoperiamo per la diffusione delle buone pratiche e di una sana cultura dello sport. Sabato sfrutteremo l’occasione dei festeggiamenti del trentennale di carriera del grande Falasca per creare una tavola rotonda e discutere a 360° di sport, soprattutto quello giovanile, e per dare consigli preziosi a dirigenti, allenatori, atleti e genitori”.

Un’opportunità unica durante la quale esperti del settore si confronteranno per ribadire e sottolineare l’importanza di anteporre la crescita della persona all’esasperata ricerca del successo agonistico. Saranno presenti l’assessore allo Sport del Comune di Carmignano Stefano Ceccarelli; Stefano Ancona, preparatore dei portieri; Angelo Briganti, dirigente di serie C; l’ex allenatore del Bari Guido Carboni; l’allenatore della Fiorentina Femminile Sauro Fattori; Clemente Filippi, direttore generale Juve Stabia; Paolo Manetti, responsabile sanitario dell’Empoli Calcio. Presenti inoltre il preparatore atletico Leopoldo Mastropietro; il calciatore dell’Avellino Santiago Moreno; Armando Ortoli, direttore sportivo e il preparatore atletico Emiliano Salsano. Modera la tavola rotonda, alla quale tutte le associazioni sportive del territorio sono invitate a partecipare, il giornalista Gianluca Barni.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Prato provincia Tue, 26 Jun 2018 15:37:33 +0200
Strepitosa chiusura di stagione della Futura al Campionato italiano http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9311-strepitosa-chiusura-di-stagione-della-futura-al-campionato-italiano http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9311-strepitosa-chiusura-di-stagione-della-futura-al-campionato-italiano Strepitosa chiusura di stagione della Futura al Campionato italiano

PRATO - Si è svolto allo Stadio del Nuoto di Roma, il Campionato Nazionale Assoluti Estivo di nuoto sincronizzato; hanno partecipato ben 251 atlete in rappresentanza di 25 società.

Partecipano al solo 38 atlete, al Duo 33 coppie di atlete, all’esercizio di squadra 20 formazioni, e 21 al Libero Combinato. Anche le sincronette della Futura hanno partecipato al prestigioso Campionato Italiano, e con grinta e determinazione hanno confermato la maturità e la preparazione atletica acquisita nel corso dell’intero anno agonistico, e sono riuscite a conquistare la finale nell’esercizio libero combinato ed a collocare la società Futura al 15° posto della classifica civile. Nell’esercizio di solo ottimo il risultato ottenuto nella routine presentata dall’atleta Bianca Vivirito che conquista la 34° posizione con un punteggio di 71.067. Nell’esercizio di duo buone le prestazioni in entrambe le routine presentate che conquistano le seguenti posizioni; Bianca Vivirito e Benedetta Rosati 29esimo posto (con un punteggio di 70.700), Cristina Mazzoni e Chiara Parretti 33esimo posto (con un punteggio di 66.700).

Nel libero combinato, le atlete Anna Bonamici, Martina Calabrò, Cristina Mazzoni, Emma Grassi, Chiara Parretti, Benedetta Rosati, Smilla Tempestini, Alice Tomberli, Bianca Vivirito, Matilde Annis, con una fantastica ed impeccabile prestazione conquistano la partecipazione alla finale e ottengono un meritato 12° posto con il punteggio di 73.767, migliorando la 13° posizione delle eliminatorie ed il punteggio ottenuto di 71.700. Nella formazione di squadra, le atlete Martina Calabrò, Cristina Mazzoni, Chiara Parretti, Benedetta Rosati, Smilla Tempestini, Alice Tomberli, Bianca Vivirito, Matilde Annis, con determinazione conquistano il 15° posto con il punteggio di 69.967 e sfiorano la partecipazione alla finale per una sola posizione, acquisendo di diritto la presentazione del loro esercizio in preswimmer prima delle finali nazionali. Le allenatrici Elisa De Natale e Giulia Vasco, coordinate dal Direttore Tecnico Simona Ricotta, sono molto contente e soddisfatte dei sorprendenti risultati ottenuti, grazie soprattutto all’impegno, alla forza di volontà ed alla grande passione che queste splendide ragazze dedicano giornalmente a questo sport. Il prossimo importante appuntamento è la partecipazione al Gran Galà Elisa Barzagli, organizzato proprio dalla Futura Club di Prato che si svolgerà il 15 giugno presso la piscina Colzi – Martini di Prato, in ricordo della stupenda allenatrice Elisa che ha trasmesso a tutte le sue atlete l’amore e la passione per il sincro, nonché la grinta e la determinazione. Infatti il suo motto era, è, e sempre sarà “TESTA E CUORE”.  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Prato provincia Tue, 12 Jun 2018 11:51:33 +0200
Montemurlo Basket, l' under 18 è campione regionale http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9224-montemurlo-basket-l-under-18-e-campione-regionale http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9224-montemurlo-basket-l-under-18-e-campione-regionale Montemurlo Basket, l' under 18 è campione regionale

MONTEMURLO - Nel fine settimana si sono disputate a San Vincenzo (LI) le Final Four per l'assegnazione del Titolo Regionale di categoria. 

Si inizia sabato 2 con la semifinale che Montemurlo opposta ad Argentario Basket. Inizio di partita con Leoni Biancorossi tesi e frenetici, con azioni individuali e tiri forzati, con Argentario che chiude avanti il primo quarto 16-23. Nel secondo quarto, la maggior precisione al tiro dei ragazzi di Coach Riccio permette di andare al riposo lungo sul 37-38 sempre per Argentario. Durante l’intervallo Coach Riccio da la scossa e al rientro i Biancorossi piazzano un parziale di 32 a 15, che di fatto mette fine alla partita, chiudendo il quarto sul 69-53. L’ultimo quarto viene controllato senza patemi e la partita termina 88-60 permettendo a Montemurlo di accedere alla finale. Domenica 3 si disputa finale tra le migliori due squadre della categoria. Da un lato il cuore dei montemurlesi, dall’altro l’intensità e la fisicità dei ragazzi di Chiesina Basket. Il primo quarto vede Montemurlo prendere subito un minimo vantaggio con un +1 alla prima sirena; 18-17.

Il secondo quarto Montemurlo gioca di squadra, con ottime trame offensive e buone letture difensive, nonostante la maggior fisicità di Chiesina si faccia sentire sotto canestro. I Biancorossi riescono comunque ad andare al riposo lungo sul 33-29.

Al rientro, nei primi 5 minuti Montemurlo riesce a prendere un vantaggio di 10 lunghezze (41-31), ma Chiesina non ci sta e prima della fine del quarto riesce a limare lo svantaggio fino al -6 del 48-42.

L’ultimo quarto vede i ragazzi di Chiesina frenetici e nervosi per colmare lo svantaggio, e i Leoni Biancorossi molto bravi a mantenere nervi saldi nel chiudere la partita sul 66-59 e portare a casa il titolo di Campione Regionale.

Prestazione maiuscola da parte dei Leoni Montemurlesi che, sulle note di un “DI-FE-SA” stile NBA del pubblico amico, hanno saputo chiudere gli spazi costringendo Chiesina a tiri non facili, mentre in attacco hanno saputo ragionare e organizzare con tranquillità le azioni offensive “pungendo” le disattenzioni avversarie nel momento giusto.

Ecco i protagonisti di questa meravigliosa cavalcata rigorosamente in ordine alfabetico:

Federico Baglioni, Ivan Benini, Giorgio Bisiacchi, Lorenzo Bonaiuti, Egon Bruni, Marco Ciabatti, Adrian Alexandru Fabian, Niccolò Gallotti, Bernardo Mucci, Lorenzo Paoli, Simone Perini, Enrico Mike Ricci, Tommaso Rotelli, Matteo Spagnesi, Alessio Vezzani, Leonardo Vigilante, Edoardo Vivarelli, supportati dai Coach Giovanni Riccio, Marino Della Maggiora, Antonio Priore e Alessio Cutsodontis.

 

UNDER 13 BIANCA

1^ CLASSIFICATA TORNEO BEPPE CARLI

 

Tornano vittoriosi dal III Torneo Beppe Carli al PalaLorenzoni Ponte a Elsa. Semifinale giocata al mattino e vinta per 73-61 contro Basket Cerreto. Finale molto combattuta e giocata sul filo del rasoio fino agli ultimi secondi quando il tabellone, oramai, segnava 59-56 per Montemurlo ai danni di Empoli.

ESORDIENTI

1^ CLASSIFICATA IX TORNEO CITTÀ DI MONTEMURLO

Si è disputato nel fine settimana il IX Torneo di Pallacanestro Città di Montemurlo riservato alla categoria esordienti 2006/07. Il torneo ha visto sfidarsi le compagini di Lella Basket, CMB Lucca, Bottegone ed i Lions.

Sabato mattina si sono aperte le danze tra Montemurlo e Lucca portando in cascina due punti fin troppo facili dato il divario fra le due formazioni, partita finita 89-34.

Nel pomeriggio non cambia la musica e giocando contro Lella Basket la partita finisce 73-15, portando così Montemurlo a 4 punti in classifica. Emozionante e adrenalinica gara contro Bottegone la domenica mattina, gara punto a punto e con pochissime sbavature da parte dei giovani Leoni Biancorossi, che raggiungono meritatamente i 6 punti in classifica vincendo 57 a 51 suggellando così il primato totale partite vinte del girone.

La finale 1°/2° posto contro Bottegone ancora più al cardiopalma in quanto Montemurlo è sceso in campo con un primo e secondo quarto in sordina, sottotono e colmo d’errori, subendo un parziale totale di 13 punti, ma come spesso diciamo “hic sunt leones”, e rientrando in campo nel terzo quarto i Leocini Biancorossi hanno rimesso in parità la partita e portata alla sirena finale sul punteggio sul 48-45, vincendo il torneo.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Prato provincia Mon, 04 Jun 2018 21:50:57 +0200
Daniele Mensi sfiora la vittoria alla Ortler Bike Marathon http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9220-daniele-mensi-sfiora-la-vittoria-alla-ortler-bike-marathon http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9220-daniele-mensi-sfiora-la-vittoria-alla-ortler-bike-marathon Daniele Mensi sfiora la vittoria alla Ortler Bike Marathon

GLORENZA -  Appena il tempo di lasciare Livigno dopo due settimane in altura per preparare le gare più importanti della stagione e Soudal Lee Cougan Racing Team sfiora già la vittoria di una Ortler Bike Marathon da grandi firme con una prestazione di grande spessore di Daniele Mensi che si è classificato al secondo posto nella volata che ha deciso la marathon della Val Venosta, corsa sulla distanza di 86 km con 2.620 metri di dislivello.

Un ottimo secondo posto per Daniele che però non nasconde un pò di rammarico dopo il finale da cardiopalma che ha premiato il Campione Italiano, Juri Ragnoli. “Era la prima gara dopo lo stage di Livigno con dei carichi di lavoro importanti e sono partito con l’incognita del primo impegno agonistico, però ho avuto da subito sensazioni molto buone.  Volevo vincere, non lo nascondo, sulla prima salita del Lago dei Preti me ne sono andato e ho scollinato con 40 secondi al GPM, ma poi c’erano dei lunghi tratti di pianura e ho preferito aspettare gli inseguitori.

Ci siamo ritrovati al Lago di Resia, dopo 45 Km in una decina di corridori, fino alla salita di Panorama Mösl dove io e Juri abbiamo provato ad allungare, l’ultimo a cedere è stato lo svizzero Huber, e così ci siamo giocati tutto alla fine dove noi italiani siamo arrivati im volata. Non conoscevo l’arrivo, ho sbagliato l’ultima entrata, siamo arrivati allo sprint e mi sono fatto sorprendere, peccato perché era una bella opportunità”    Conferma il suo ottimo feeling con la marathon della Val Venosta anche Luca Ronchi.  Il biker piemontese ha finito sesto assoluto, grazie ad una condotta di gara decisamente importante nelle posizioni di testa. “Oggi sono molto contento della mia prestazione, dopo lo stage in altura ho ritrovato presto fiducia e consapevolezza nei miei mezzi – afferma Ronchi – Le sensazioni e i riscontri con i dati del mio misuratore di potenza SRM sono stati importanti, ho pedalato bene stando sempre nelle prime posizioni. 

Potevo chiudere quinto come lo scorso anno, ma ho perso la top 5 sull’ultima salita, sento di stare bene fisicamente e di potermi togliere delle belle soddisfazioni nelle prossime gare” Fuori dalla Top Ten Stefano Valdrighi e Cristian Cominelli.  15° posto per il biker garfagnino che dopo aver fatto un buon ritmo sulla prima salita ha dovuto calare il ritmo per poi disputare un finale in crescendo.  La giornata difficile, conclusa con il 21° posto, non preoccupa Cristian Cominelli, che sapeva di soffrire dopo il ritiro in altura.  L’esperto biker bresciano archivia la marathon di Glorenza convinto di essere sulla strada giusta per disputare anche quest’anno un buon Alpen Tour, la corsa a tappe austriaca che vedrà impegnato da giovedì Soudal Lee Cougan Racing Team

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Prato provincia Mon, 04 Jun 2018 15:34:09 +0200
A Carmignano un fine settimana con le bici e l’abbigliamento d’epoca http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9157-a-carmignano-un-fine-settimana-con-le-bici-e-l-abbigliamento-d-epoca http://reportsport.it/index.php/prato/prato-provincia/item/9157-a-carmignano-un-fine-settimana-con-le-bici-e-l-abbigliamento-d-epoca A Carmignano un fine settimana con le bici e l’abbigliamento d’epoca

CARMIGNANO – Pedali d’altri tempi ai nastri di partenza. Carmignano per un intero fine settimana è pronta a tornare indietro nel tempo con la cicloturistica “La Medicea”. L’appuntamento è per il 2 e 3 giugno con una due giorni che vuole essere un vero e proprio tuffo nel passato all’insegna delle bici e dell’abbigliamento d’epoca, con un evento sportivo e rieducativo volto alla promozione del territorio e delle sue tradizioni ciclistiche.

Per la seconda volta partirà proprio da Carmignano la sesta edizione de "La Medicea", con il Memorial Enzo Coppini, professionista degli anni cinquanta. La cicloturistica da quattro anni è la tappa del circuito Coppa Toscana Vintage volto a consorziare le ciclostoriche più rappresentative del panorama regionale. A impreziosire la manifestazione quest’anno è abbinato il 1° trofeo Giuseppe Olmo, detto “Gepin”. Un fuoriclasse del settore, protagonista del grande ciclismo degli anni ’30 e fondatore della omonima azienda di produzione di biciclette, oltre che della Tenuta di Artimino.

“Un appuntamento importante per promuovere e riscoprire le bellezze uniche del nostro territorio e per rilanciare il turismo sportivo – ha commentato l’assessore al Turismo Stella Spinelli -. Siamo contenti che questa manifestazione prestigiosa, che mette in luce ancora una volta l’amore innato che ha il nostro territorio verso il mondo delle biciclette, venga impreziosita dal primo trofeo dedicato al grande imprenditore e campione Giuseppe Olmo”.

“Obiettivo della manifestazione è valorizzare il territorio, le sue bellezze artistiche e culturali, le sue eccellenze gastronomiche e vinicole – ha aggiunto Gianmarco Parenti, vice presidente dell’Asd La Medicea -. Preziosa la collaborazione con la Tenuta di Artimino, che vogliamo ancora una volta ringraziare, con la quale abbiamo deciso di ricordare le prodezze e i record del grande Giovanni Olmo”.

Programma Cicloturistica La Medicea. Il 2 giugno dalle 9 al via le iscrizioni presso le Cantine Niccolini. Per l’occasione sarà aperta la mostra-scambio e sarà possibile vedere l’esposizione delle biciclette d’epoca e delle divise storiche. Dalle 15 “L’ora di Olmo” con partenza da piazza G. Matteotti, prova non agonistica a tempo per celebrare il record dell’ora 1935 di Gepin. Sempre sabato dalle 18 alle 20 nel dehors dell’Hotel Piaggeria Medicea presso la Tenuta di Artimino si terrà un cocktail ad ingresso libero, con mostra di biciclette Olmo e vino della Tenuta di Artimino. A seguire cena buffet al Ristorante Biagio Pignatta Cucina e Vino (euro 25, su prenotazione). Domenica 3 giugno dalle 7 alle 8.45 spazio alle iscrizioni presso le Cantine Niccolini; alle 9 partirà la Cicloturistica e dalle 12 da non perdere il Banchetto Mediceo.

1° Trofeo Olmo. L’iniziativa si svolgerà sabato 2 giugno con partenza (ore 15) e arrivo in piazza G. Matteotti. Vincerà chi coprirà il percorso Carmignano – La Serra – Carmignano con un tempo il più possibile vicino a quello indicato. E’ possibile partecipare come concorrente individuale o a coppia. I vincitori saranno premiati con la bottiglia celebrativa dedicata a Giuseppe Olmo: un Carmignano Riserva 2011 denominato Gepin, che lo rappresenta per forza, carattere e determinazione. A premiare i vincitori saranno i membri della famiglia Olmo, fra cui Francesco Spotorno Olmo, amministratore delegato di Artimino Spa con Annabella Pascale. “Un evento che vede in prima linea la Tenuta di Artimino e la Olmo Biciclette, con la volontà di raccontare una storia fatta di valori, eccellenze e orgoglio italiano – hanno precisato Francesco Spotorno Olmo e Annabella Pascale -. L’abbinamento della ciclostorica alla figura di Olmo crediamo sia un valore aggiunto”.

Chi è Giuseppe Olmo. Olmo è il fondatore della Tenuta di Artimino, ma anche un campione di ciclismo, tanto che nel 1935 vinse il Record dell'Ora al Velodromo Vigorelli di Milano. Fu uno sportivo, ma anche un imprenditore lungimirante e nel 1989 s’innamorò di Artimino, decise di acquistare la Tenuta e avviò un'intensa opera di valorizzazione, portata avanti ancora oggi dalla famiglia Olmo. La storia del gruppo che fa capo alla famiglia Olmo è lo specchio dell’ingegno e dell’intraprendenza del suo fondatore. Nel 1939 fondò a Celle Ligure (Savona) l’Olmo Cicli, storica fabbrica di biciclette. L’inizio di un grande successo imprenditoriale che lo portò, nel 1970, a dar vita ad una serie di aziende che oggi hanno consolidato posizioni di leadership in diversi settori e danno vita ad una grande realtà industriale: il Gruppo Olmo. Fu proprio la grande passione per il “bien vivre” che spinse il ciclista ad acquistare la Tenuta di Artimino. Innamorato delle bellezze della Tenuta, Olmo ne capì subito le potenzialità e decise di sposarne il progetto trasformandola in una vera oasi di cultura, bellezze artistiche e naturali ma anche in un luogo per esaltare il palato con piatti gastronomici di prima qualità annaffiati da vini pregiati e intensi. Quella stessa passione viene oggi profusa nella gestione della Tenuta dai nipoti del campione, Annabella Pascale e Francesco Spotorno Olmo.

Villaggio. Durante le due giornate, dalla mattina alla sera, sarà attivo il “Villaggio Mediceo” con esposizione di bici e accessori da collezione, abbigliamento d’epoca, mercatino di ricambisti e artigiani del pedale vintage provenienti da diverse regioni d’Italia.

Chi può partecipare. Alla corsa sono ammesse soltanto biciclette d’epoca con cambio al telaio e gabbiette fermapiedi: d’obbligo anche l’abbigliamento di lana che si usava un tempo.

Percorsi. Tre i percorsi tra i quali è possibile scegliere: Signoria (40 km), il percorso corto che cullerà i ciclisti tra le dolci colline del Montalbano con soste ristoro alla villa La Magia di Quarrata, riserva naturale della Querciola e villa Ambra di Poggio a Caiano; Granducale (50 km), il percorso "chic che non impegna", adatto al pedalatore medio; Il Magnifico (70 km), una sorta di itinerario di collegamento tra i luoghi più rappresentativi della famiglia fiorentina più famosa al mondo, con una corta ma impegnativa salita che porta al borgo di Artimino, la meta più suggestiva dell'intero percorso, con una vista a 360 gradi sul territorio del Montalbano. Tratti in parte su strade bianche e in parte sulla piana tra Prato e Pistoia, alla scoperta delle ville medicee e dei passaggi più suggestivi, attraverso vigne, oliveti e vivai, che qui vi abbondano.

Organizzatori. L’evento è organizzato dall’A.S.D. La Medicea e patrocinato dai Comuni di Carmignano, Prato, Poggio a Caiano, Montemurlo, Quarrata. Collaborano le associazioni pro loco di Carmignano e Poggio a Caiano e il Polo museale della Toscana. Per informazioni e iscrizioni contattare La Medicea a info@lamediceaciclostorica.com.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Prato provincia Wed, 30 May 2018 14:23:50 +0200