header rsport
 

.

 

.

 

Lunedì, 04 Giugno 2018 15:34

Daniele Mensi sfiora la vittoria alla Ortler Bike Marathon

GLORENZA -  Appena il tempo di lasciare Livigno dopo due settimane in altura per preparare le gare più importanti della stagione e Soudal Lee Cougan Racing Team sfiora già la vittoria di una Ortler Bike Marathon da grandi firme con una prestazione di grande spessore di Daniele Mensi che si è classificato al secondo posto nella volata che ha deciso la marathon della Val Venosta, corsa sulla distanza di 86 km con 2.620 metri di dislivello.

Un ottimo secondo posto per Daniele che però non nasconde un pò di rammarico dopo il finale da cardiopalma che ha premiato il Campione Italiano, Juri Ragnoli. “Era la prima gara dopo lo stage di Livigno con dei carichi di lavoro importanti e sono partito con l’incognita del primo impegno agonistico, però ho avuto da subito sensazioni molto buone.  Volevo vincere, non lo nascondo, sulla prima salita del Lago dei Preti me ne sono andato e ho scollinato con 40 secondi al GPM, ma poi c’erano dei lunghi tratti di pianura e ho preferito aspettare gli inseguitori.

Ci siamo ritrovati al Lago di Resia, dopo 45 Km in una decina di corridori, fino alla salita di Panorama Mösl dove io e Juri abbiamo provato ad allungare, l’ultimo a cedere è stato lo svizzero Huber, e così ci siamo giocati tutto alla fine dove noi italiani siamo arrivati im volata. Non conoscevo l’arrivo, ho sbagliato l’ultima entrata, siamo arrivati allo sprint e mi sono fatto sorprendere, peccato perché era una bella opportunità”    Conferma il suo ottimo feeling con la marathon della Val Venosta anche Luca Ronchi.  Il biker piemontese ha finito sesto assoluto, grazie ad una condotta di gara decisamente importante nelle posizioni di testa. “Oggi sono molto contento della mia prestazione, dopo lo stage in altura ho ritrovato presto fiducia e consapevolezza nei miei mezzi – afferma Ronchi – Le sensazioni e i riscontri con i dati del mio misuratore di potenza SRM sono stati importanti, ho pedalato bene stando sempre nelle prime posizioni. 

Potevo chiudere quinto come lo scorso anno, ma ho perso la top 5 sull’ultima salita, sento di stare bene fisicamente e di potermi togliere delle belle soddisfazioni nelle prossime gare” Fuori dalla Top Ten Stefano Valdrighi e Cristian Cominelli.  15° posto per il biker garfagnino che dopo aver fatto un buon ritmo sulla prima salita ha dovuto calare il ritmo per poi disputare un finale in crescendo.  La giornata difficile, conclusa con il 21° posto, non preoccupa Cristian Cominelli, che sapeva di soffrire dopo il ritiro in altura.  L’esperto biker bresciano archivia la marathon di Glorenza convinto di essere sulla strada giusta per disputare anche quest’anno un buon Alpen Tour, la corsa a tappe austriaca che vedrà impegnato da giovedì Soudal Lee Cougan Racing Team

SEDONI 300x425banner