header rsport
 

.

 

.

 

Venerdì, 02 Marzo 2018 19:35

Jacopo Luchini, in volo verso le Paralimpiadi in Corea e Montemurlo sogna

Jacopo Luchini e Lorenzini Jacopo Luchini e Lorenzini

MONTEMURLO - Il primo grande obiettivo Jacopo Luchini, 27 anni campione di snowboard privo di una mano fin dalla nascita, lo ha già raggiunto: essere convocato nella nazionale di sport invernali e partecipare alle Paralimpiadi di PyeongChang, in programma dal 9 al 18 marzo.

Gli ultimi risultati in Coppa del Mondo in Canada sul circuito di Big White, infatti, hanno valso a Jacopo la “carta olimpica”: secondo posto nel banked slalom e terzo gradino del podio nel border cross. In tutto sono quattro gli atleti italiani che per lo snowboard gareggeranno in Corea e il montemurlese, Jacopo Luchini, sarà l’unico atleta toscano paralimpico in gara. In queste ore Jacopo sta partendo destinazione Korea, verso un sogno che mai avrebbe creduto di poter raggiungere. E con lui sogna tutta la sua Montemurlo:« In vita mia non avrei mai pensato di riuscire ad arrivare a partecipare ai Giochi Paralimpici. Sono tanto emozionato ed ho voglia di fare bene, anche se sono consapevole che le piste di PyeongChang sono molto tecniche e difficili. La neve, poi, è tutta artificiale, molto dura, diversa da quella che amo io e sulla quale sono abituato ad allenarmi. – spiega Jacopo Luchini- Però sono molto determinato e ce la metterò tutta. Se una medaglia cambia la vita a un atleta “normo dotato” per noi “paralimpici” è davvero determinante, anche a livello economico per poter decider il futuro della carriera sportiva».Le gare a cui prenderà parte Jacopo sono in programma il 12 marzo per il border cross e il 16 marzo per il banked slalom; tutti gli eventi saranno trasmessi in diretta da Rai 2:« Auguro a Jacopo di raggiungere i suoi traguardi. Montemurlo sarà con lui con il cuore. Come per Marco Innocenti alle Olimpiadi di Rio 2016, avere un atleta montemurlese alle Paralimiadi in Corea è già un risultato straordinario, la prima volta che un giovane sportivo porta il nome della nostra comunità in una prestigiosa competizione sportiva internazionale come quella di PyeongChang. – dice fiero il sindaco di Montemurlo, Mauro Lorenzini- Inoltre, quanto sta vivendo Jacopo, e noi con lui, ha un valore che va aldilà dei semplici risultati sportivi. Il suo è un messaggio di speranza e di positività che vogliamo rivolgere a tutte le persone con disabilità: nessun traguardo è impossibile per chi lo vuole raggiungere. Tutta Montemurlo è con Jacopo e invito i miei concittadini a tifare e a sostenere questo nostro straordinario atleta».. 

SEDONI 300x425banner