header rsport
 

.

 

.

 

Venerdì, 19 Aprile 2019 15:53

Il Castello dell'Imperatore il fulcro della 31° Maratonina Città di Prato

Veronica Vannucci Veronica Vannucci

PRATO - Sarà il Castello dell'Imperatore il fulcro della 31° Maratonina Città di Prato. L'apertura dello Sport Village è atteso alle 10 di sabato 20 aprile con gli stand e il ritiro dei pacchi gara.

Nel pomeriggio alle 16 Walk Zone con i camminatori, insieme alla musica, con tanti protagonisti che invaderanno la città. Domenica 21 aprile alle 18 il rap pratese Bleba intratterrà i tanti iscritti con il suo nuovo cd e lunedi 22 aprile alle 9,30 la partenza della manifestazione con prima i Maratonabili e Christian Giagnoni, la corsa vera e propria, la stracittadina con le famiglie, l'Isola Running per chi corre con il cane, il walking con Milena Megli e la Kids for run con i bambini.

"Quest'anno la novità per chi corre e cammina è la possibilità di lasciare il proprio curriculum vitae allo stand di During - dice Silvano Melani - e ci sarà spazio per chi vuole vivere una giornata di festa nel cuore di Prato oltre a un livello di gara come al solito ottimo. Le iscrizioni si potranno fare all'interno del Village anche sabato e domenica. La Maratonina sarà anche legata all'ambiente con l'e-bike di Estra che seguirà in bici i primi concorrenti e con un pacco gara molto ricco con all'interno la maglietta Diadora, davvero molto bella, con in evidenza il Buco di Moore simbolo di Prato". Infatti la 31° Maratonina Internazionale Città di Prato avrà al via diversi atleti di fama mondiale provenienti dagli altopiani africani. Nel maschile i favoriti sono tre keniani e due ruandesi mentre nel femminile il Kenia avrà tre rappresentanti con l'Uganda come outsider.

Il keniano Philemon kipchumba dell'atletica Recanati è il favorito davanti a Felicien Muhitira (Italia Marathon club) del Ruanda con un personale di 1:02:31 a seguire Sammy kipnhetich (qtl. Saluzzo) Kenia, il runadese John Halizimana (Atl Castello) già vincitore nella mezza di Savona e Dennis Bosire Kiyaka (Atletica Dolomiti Belluno) anche lui keniano. Nel femminile Vivian jerop kemboi (Atletica Castello), Lenah jerop (Atletica 2005) e Caroline Cherono sono tutte keniane e avranno come antagonista Adha Munguleya dell'Uganda nata nel 1999 che ha un personale di 1.13.30 a Vinovò 2018. Tra gli italiani da seguire nel femminile Veronica Vannucci che si è preparata al massimo per questa manifestazione che corre in casa mentre a livello maschile Paolo Gallo, già tra i primi dieci lo scorso anno, cercherà di migliorare la sua posizione in classifica in questa edizione. Tra i toscani da seguire Massimo Mei, azzurro di corsa in montagna, che cercherà il proprio personale nella 21,097 Km laniera. 

SEDONI 300x425banner