header rsport
 

.

 

.

 

Lunedì, 15 Aprile 2019 08:48

Quasi 2000 i partecipanti alla 22° Un pò 'n Poggio Mangia e Bei

PRATO - Sono stati quasi 2000 i partecipanti alla 22° Un pò 'n Poggio Mangia e Bei organizzata dalla Croce d'Oro di Prato e che quest'anno ha visto il suo village in Piazza della Stazione.

Tre i percorsi da scegliere con partenza alla francese dalle 8 alle 9: 6, 14 e 20 km all'interno di un paesaggio altamente suggestivo e immerso nel verde con passaggio da Santa Maria Giolica, Filettole, Carteano, la Strada Romana fino a Rio Buti per San Leonardo e arrivo a Faltugnano, Parmigno, Fabio, Savignano, La Fratta, il Pozzino, Isola, Fabio discesa fino a Faltugnano, Gamberame, Rio Buti, pista ciclabile di Santa Lucia, Villa del Palco, Ponte Datini, via Amendola e arrivo in Piazza Mercatale. La manifestazione,che fa parte della vetrina di eventi sportivo-turistici PratoRace - 0574temPOdisport, ha visto come gruppo più numeroso quello proveniente da Bologna Gruppo 2 Agosto con ben sei associazioni a cui è stato consegnato il premio Gualtiero Ciofi e Giuseppe Badiani, al secondo posto Time Out Prato e al terzo il team proveniente da La Spezia.

A seguire Caffeina Group, Gruppo Battiston Fitness, Cai Prato, 29 martiri Figline, Podistica Pratese, Diablo Latino. Come al solito tanti pulmann provenienti da regioni limitrofe come quelli di Cervia, Albignasego Padova e Trivignano Venezia " Una manifestazione allegra e divertente. C'è stata tanta gente che ha percorso vari tragitti in mezzo al verde - spiega Simone Faggi, assessore allo Sport del Comune di Prato - un successo sportivo e di immagine per Prato e il passaggio da Villa Rucellai è stato davvero entusiasmante". "Prato vive con le sue associazioni e - illustra il Sindaco Matteo Biffoni - questo ne è l'esempio lampante" "Abbiamo avuto camminatori, podisti, famiglie ed escursionisti con animali al seguito e no - spiega Urano Massai, presidente del gruppo podistico della Croce D'Oro - i protagonisti di questa manifestazione sono loro e il nostro vanto è essere considerati una delle cinque manifestazioni podistiche non competitive più belle d'Italia. E' stato bello vedere i camminatori ballare al termine della camminata con la musica e insieme alle altre associazioni. Una festa. Un grazie a tutti i volontari e alle società presenti che sono venute da Bergamo, Bologna, Piacenza, Spezia, Treviso e tante altre regione italiane oltre alle società dell'area metropolitana che erano numerose". La corsa faceva parte anche della Run for Parkinson, che coinvolge 80 città nel mondo, e unisce allo sport anche l'aspetto sociale ed era valida per i concorsi IVV, Piede Alato e Brevetto Stramarciatore. Come consuetudine si è svolta la corsa dei bambini. "Al termine della manifestazione - spiega Fabrizio Barducci del Gruppo podistico Croce d'Oro - siamo orgogliosi di aver lasciato, puliti e intatti, i luoghi che abbiamo attraversato. I punti ristoro lungo il percorso erano cinque ben riforniti e uno all’arrivo. Sul percorso c'erano circa 150 soci e volontari della Croce d’Oro a cui si aggiunge il prezioso contributo della protezione Civile. Un grazie agli sponsor e alla onlus Regalami Un Sorriso di Piero Giacomelli per il servizio fotografico" 

SEDONI 300x425banner