Reportsport-podismo
 
.

 

.

 

Lunedì, 17 Dicembre 2018 14:26

Il GS Orecchiella Garfagnana festeggia il cinquantenario dalla fondazione

BARGA - La stagione agonistica 2018 sta volgendo al termine e il G.S. Orecchiella Garfagnana ha dato appuntamento ad atleti, dirigenti, sponsor e alle Istituzioni del territorio al ristorante Il Bugno di Fornaci di Barga per un evento dal duplice significato.

La cerimonia per il cinquantesimo anno dalla fondazione del Gruppo Sportivo e lo scambio degli auguri natalizi, nel’ambito del tradizionale pranzo sociale.

Quest’anno ricorre infatti il cinquantenario del G.S. Orecchiella Garfagnana, nato nel 1968 da un’idea del Dott. Umberto Poggi, responsabile della Forestale nel Parco dell’Orecchiella, grande appassionato di sport anche come praticante, prima come pugile, poi come atleta dell’Assi Giglio Rosso Firenze.

E’ stata l’occasione per ricordare la storie e i successi del Gruppo, che fin dagli albori ha espresso una particolare vocazione per la corsa in Montagna: risale al 1972 il primo titolo italiano della specialità conquistato dall’Orecchiella, a Taibon Agordino (Belluno), con la staffetta composta da D. Santi - G. Tagliasacchi - O. Paolinelli; questo trio fortissimo vincerà anche il titolo italiano nel 1973 a Paluzza (Ud) e nel 1975 nel parco dell’Orecchiella.

Poi tanti titoli assoluti, individuali e a squadre nel corso degli anni e le altrettanto numerose convocazioni con la maglia azzurra della Nazionale per gli atleti bianco-celesti: tra coloro che hanno gioito di tale emozione il grande Olimpio Paolinelli, Claudio Simi, Sergio Pozzi, Franco Olivari, Lauro Ghilardi, Roberto Lotti, Daniele Milani, Roberto Porro, Alberto Mosca, Marco Gaiardo, Gabriele Abate, Simone Lenzi, correndo sia in maratona, in montagna e nei cross; tra gli allori individuali spiccano, nella corsa in montagna, il titolo europeo di Marco Gaiardo, l’argento mondiale di Gabriele Abate e la coppa Europa di Claudio Simi.

Nella storia del sodalizio Garfagnino da ricordare, facendo un balzo in avanti nel tempo, l’emozione per il primo titolo Italiano di corsa in montagna nelle categorie giovanili conquistato nel 2014 dalla squadra cadetti, composta da Manuel Franchi, Melaku Lucchesi, Girma Castelli e Christian Biagioni: i 4 ragazzi di Gallicano portarono in Toscana un titolo italiano appannaggio fino a quel momento, per il settore giovanile,  delle forti squadre del nord Italia.

Nel corso della cerimonia sono state consegnate targhe in segno di ringraziamento a coloro che hanno contribuito alla nascita e alla crescita del Gruppo, tra i quali il più volte menzionato Olimpio Paolinelli, Franco Olivari, la famiglia Poggi, così come agli atleti e alle atlete che si sono distinti in questa stagione sportiva:

Annalaura Mugno, per aver meravigliosamente guidato la Squadra alla conquista di tre podi nei Campionati Italiani di Corsa in Montagna: Campionato di Società, Lunghe Distanze e Kilometro Verticale; Simona Prunea, Campionessa Europea 3000 metri Indoor Master e Campionessa Italiana di Cross Master ; Cecilia Basso, che a 20 anni non ancora compiuti si è laureata campionessa Italiana di Corsa in Montagna nella categoria Promesse, riportando così in Garfagnana un titolo tricolore individuale. Cecilia ha inoltre vestito la maglia Azzurra della Nazionale Italiana di corsa in montagna nei Campionati mondiali della specialità disputati in Polonia, a Karpacz; e ancora, con la maglia della Nazionale della Fisky ha vinto i Campionati del Mondo Under 23 di Skyrunning; Girma Castelli, quarto nel Campionato Italiano di Mezza Maratona cat. Juniores e Campione Toscano 10 Km strada nella medesima categoria per il secondo anno consecutivo.

Una bella stagione anche per gli atleti stranieri in forza al sodalizio Garfagnino: i ruandesi Jean Baptiste Simukeka alla sesta primavera in Garfagnana e Niyirora Primitive al debutto, poi ancora Simona Sardi ,Gianna Secci, Alice Vecci, Meri Mucci, Odette Ciabatti,Federico Matteoni, Marco Guerrucci, Roberta Pieroni , Manuel Franchi , Mattia Della Maggiora, Fabrizio Ridolfi, Giuseppe Monini e tanti altri.

Un particolare riconoscimento è andato al responsabile tecnico del settore giovanile Luigi Bertolini, per aver contribuito in modo determinate alla nascita e alla crescita delle “Piccole Aquile” del G.S. Orecchiella Garfagnana, splendida realtà giovanile costruita e consolidata con anni di impegno e dedizione, grazie all’operato di tecnici ed istruttori, supportati da uno straordinario gruppo di genitori e collaboratori, che pur tra mille difficoltà dedicano tempo e risorse alla sviluppo e diffusione dell’atletica in tutta la Garfagnana e Valle del Serchio.

Il Presidente Ezio Pierotti ha poi ricordato i successi di squadra più significativi del 2018: l’ argento nel Campionato Italiano Lunghe distanze di corsa in Montagna, il bronzo nel Campionato Italiano di Kilometro Verticale e in quello di Corsa in montagna assoluto, il bronzo tricolore nel Campionato Italiano di corsa campestre Master.

Poi i titoli regionali, l’oro nel Campionato Toscano di corsa campestre master femminile, l’argento in quello maschile e ancora il doppio titolo Toscano di corsa in Montagna master maschile e femminile

Dopo avere ringraziato gli sponsor e le Istituzioni che sono state al fianco del Gruppo, soprattutto per le attività del progetto di promozione dell’atletica “Ragazzi…in gamba!“, il presidente ha brevemente illustrato i programmi per il 2019: oltre all’ attività agonistica e ai corsi di promozione e avviamento all’atletica leggera il gruppo sarà impegnato nell’organizzazione delle consuete gare di corsa in montagna in Garfagnana, tra cui la Lago di Vagli-Campocatino nel Comune di Vagli di Sotto, il trofeo Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano all’interno della riserva naturale dell’Orecchiella, il trofeo Lino Micchi a Sassi di Molazzana.

Al termine gli auguri per le festività Natalizie e un bel brindisi alla stagione 2019, che si preannuncia entusiasmante e densa di impegni

SEDONI 300x425banner