Maratone/mezze http://reportsport.it Thu, 17 Jan 2019 02:32:56 +0100 Joomla! - Open Source Content Management it-it Definito il percorso della 16^ Treviso marathon http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11472-definito-il-percorso-della-16-treviso-marathon http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11472-definito-il-percorso-della-16-treviso-marathon Definito il percorso della 16^ Treviso marathon

TREVISO - Prato Fiera come cuore nevralgico e il fiume Sile da filo conduttore: ecco due fra gli aspetti più importanti della 16^ Treviso Marathon in programma domenica 31 marzo 2019.

È stato definito, infatti, il percorso che si snoderà sui tradizionali 42,195 km - peraltro fortemente “green” - con i partecipanti che attraverseranno, oltre al capoluogo, i comuni di Silea, San Biagio di Callalta, Roncade, Casier e Casale sul Sile. E, grazie agli spazi offerti dalla cornice di Prato Fiera, ci sarà un ricco programma di eventi collaterali fra cultura ed enogastronomia. Oggi, martedì 25 gennaio, la presentazione alla stampa nella sala degli Arazzi nel municipio di Ca’ Sugana. La partenza della Treviso Marathon è fissata in viale IV Novembre. Dopo un breve passaggio in viale Nino Bixio, gli atleti entreranno dentro le Mura da Porta Piave, per poi proseguire verso Borgo Cavalli. In questo primissimo tratto i maratoneti potranno apprezzare le bellezze storiche e architettoniche del centro del capoluogo, da Borgo Mazzini a Porta San Tommaso, da Ponte Pria sul Botteniga al Bastione San Marco, da Porta Santi Quaranta al Duomo, da via Calmaggiore a piazza dei Signori con Palazzo Podestà, Palazzo dei Trecento, Palazzo Pretorio, dalla riviera Santa Margherita fino a Ponte Dante.

La Treviso Marathon 2019 attraverserà poi i comuni di Silea (con passaggio fino al municipio) e San Biagio di Callalta (località Nerbon e Olmi), toccando Biancade con Villa Morosini, per arrivare a Roncade con in centro con Villa Giustinian Ciani Bassetti detta "Castello di Roncade" (villa veneta caratterizzata da una cinta di mura turrite). Toccherà poi a Casale sul Sile, con la riproposizione del tracciato dell’edizione 2018: una volta sbucati sul porto, i maratoneti costeggeranno il Sile, passando davanti alla chiesa Santa Maria dell’Assunta, girando attorno al parco della Torre dei Carraresi, risalente al XIV secolo, e transitando di fronte al municipio. Si proseguirà nella località Lughignano imboccando l’Alzaia del Sile, fino a Casier con un tratto nuovo rispetto al 2018: si correrà nelle anse del fiume, passando su ponticelli e in alcuni tratti correndo in una lingua di terra con il Sile su entrambi i lati. Proprio la caratteristica “green” sarà quella più importante del 2019, con ben 12 chilometri che saranno percorsi all’interno del Parco Naturale Regionale del Fiume Sile. A Casier si toccheranno anche lo spazio espositivo Associazione Parco Foundation, Villa Carlotta (risalente al Seicento) e Villa Contarini (in località delle Grazie). A Silea (il comune sarà protagonista per tre volte nei 42,195 km), il suggestivo e affascinante passaggio nel “Cimitero dei Burci”, sito archeologico che sorge in un’ansa riparata alla confluenza tra il nuovo taglio del Sile e il ramo del “Sil morto” e che deve il suo nome al “burcio”, imbarcazione a fondo piatto, per secoli utilizzata come mezzo principe per trasportare merci in laguna. Dal trentacinquesimo chilometro i maratoneti continueranno a correre immersi nella natura della Restera, risalendo fino al traguardo, posto in Prato Fiera e transitando anche per il Porto di Fiera e sfiorando il parco di Villa Ninni Carisi. Prato Fiera sarà il contenitore ideale non solo per le fasi di partenza ma anche per il famoso “terzo tempo”, quel post-gara sempre molto apprezzato dai partecipanti italiani e stranieri che potranno gustarsi le prelibatezze enogastronomiche del territorio.

«La Treviso Marathon è una gara ormai storica per la Città di Treviso che quest’anno si propone con un percorso integralmente nuovo», afferma il Vicesindaco Andrea De Checchi. «In questo senso, va rivolto un ringraziamento agli organizzatori in quanto si è riusciti a coordinare le esigenze di vivibilità della città con quelle legate alla buona riuscita dell’evento, migliorando pure le caratteristiche della maratona». «Inoltre, gli spazi di Prato Fiera, non solo andranno ad offrire maggiori opportunità alla manifestazione stessa ma andranno a conferire a quest’area, tradizionalmente legata alle Antiche Fiere di San Luca, una nuova e ulteriore vocazione». «La Treviso Marathon è un evento sportivo di grandissimo spessore, tanto è vero che è si trova nella top ten italiana fra iscritti e numero di arrivati», le parole dell’assessore allo Sport della Città di Treviso, Silvia Nizzetto. «Quest'anno il percorso sarà particolarmente suggestivo, con il verde e il Sile protagonisti oltre, naturalmente, alla nostra Treviso, che delle bellezze della Marca e del Veneto vuole essere il riassunto. Al centro ci sarà però lo sport, che nelle fatiche e nello spirito della Maratona trova la sua vera essenza». Presenti anche alcuni rappresentanti dei comuni coinvolti, il sindaco di Casale sul Sile, Stefano Giuliato e gli assessori allo sport, di San Biagio di Callalta, Marco Mion e di Roncade, Lorena Crosato, che si sono detti orgogliosi di essere stati coinvolti nella Treviso Marathon e pronti ad accogliere i maratoneti nei loro territori che hanno tanto da offrire. Presenti anche Enrico Nanni e Andrea Ruffoni de La Butto in Vacca, organizzatori con Maratona di Treviso della MoohRun, evento collaterale di 5 e 10 km insieme alla Treviso Ten Miles (16 km circa). «Quella del 2019 – commenta Aldo Zanetti, amministratore unico di Maratona di Treviso - sarà una maratona a misura dell’atleta, che sempre più cerca negli eventi sportivi non solo la professionalità organizzativa ma anche gli aspetti legati al territorio, in particolare quelli ambientalistici. Treviso e il suo fiume Sile ben si prestano a queste “esigenze”: il grande spazio che sarà dato appunto alla natura con il nuovo percorso in un momento dell’anno di grande bellezza, quello dell’avvio della primavera, piacerà sicuramente a coloro che arriveranno nel capoluogo. Aspettiamo tutti a correre tra la Restera e l’Alzaia, nel bellissimo parco regionale del fiume Sile, tra porticcioli caratteristici e scorci incantevoli, senza dimenticare gli angoli del centro storico della città». A chiudere l’incontro, il sindaco di Treviso, Mario Conte. «C’è sempre stata la volontà di trovare una location che potesse valorizzare al meglio eventi come la Treviso Marathon, non dimenticando però le esigenze della città – ha concluso il primo cittadino– dal Natale incantato passiamo alla maratona incantata, del resto la nostra città è davvero incantata per i suoi aspetti storici, architettonici e paesaggistici. Treviso con questo evento e con quelli in programma in questo 2019 torna ad essere la capitale dello sport, tornando protagonista a livello internazionale». 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Maratone/mezze Tue, 15 Jan 2019 15:54:50 +0100
Il “Passatore” 2019 in diretta Tv su Teleromagna http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11469-il-passatore-2019-in-diretta-tv-su-teleromagna http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11469-il-passatore-2019-in-diretta-tv-su-teleromagna Il “Passatore” 2019 in diretta Tv su Teleromagna

FAENZA - La 47esima edizione della 100 Km del Passatore, in programma il 25-26 maggio 2019 e valevole quale campionato italiano Fidal 100 km su strada, assoluto e master, sarà trasmessa in diretta esclusiva da Teleromagna (canale 14) grazie alla partnership instaurata con la Cooperativa dei Manfredi.

Quest’ultima curerà la produzione della telecronaca dalla partenza all’arrivo, seguendo in tempo reale tutte le fasi caratterizzanti l’ultramaratona che collega Firenze a Faenza, forte di un successo crescente in termini di iscritti e campioni ai nastri di partenza. A guidare la squadra della Cooperativa dei Manfredi, impegnata nel triennio trascorso con le telecronache delle manifestazioni del Niballo-Palio di Faenza, sarà Giordano Gonnesi Fabbri, professionista con all’attivo decenni di esperienza nel campo televisivo. La partnership instaurata tra la Cooperativa e Teleromagna porterà la 100 km del Passatore in diretta in Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia, oltre che sul sito internet della rete televisiva. 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Maratone/mezze Tue, 15 Jan 2019 10:17:35 +0100
Passatore, il 15 gennaio scade la quota di 65 euro http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11465-passatore-il-15-gennaio-scade-la-quota-di-65-euro http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11465-passatore-il-15-gennaio-scade-la-quota-di-65-euro Passatore, il 15 gennaio scade la quota di 65 euro

FAENZA - L'asd 100 km del Passatore ricorda che domani, 15 gennaio 2019, scade la prima quota d'iscrizione fissata ad euro 65 per disputare la 47esima Firenze-Faenza.

La prossima quota prevista per iscriversi alla Cento, in calendario il 25 e 26 maggio 2019, è fissata ad euro 80 dal 16 gennaio sino al 15 aprile, passando infine alla quota di 100 euro dal 16 aprile al 12 maggio 2019.  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Maratone/mezze Mon, 14 Jan 2019 16:56:18 +0100
La 14^ Mezza Maratona Città di Fucecchio scalda i motori all’ombra del Giro d’Italia http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11464-la-14-mezza-maratona-citta-di-fucecchio-scalda-i-motori-all-ombra-del-giro-d-italia http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11464-la-14-mezza-maratona-citta-di-fucecchio-scalda-i-motori-all-ombra-del-giro-d-italia foto d'archivio

FUCECCHIO - Fucecchio sempre più città dello sport.

Il 12 maggio la 2° tappa del 102° Giro d’Italia arriverà a Fucecchio per la prima volta nella sua storia. L’anno scorso fu la volta della Mille Miglia attraversare le vie cittadine per la prima volta da quando esiste. E quest’anno un grande sponsor come il colosso americano New Balance, con più di un secolo di storia alle sue spalle, sarà il nuovo marchio che accompagnerà la quattordicesima edizione della Mezza Maratona Città di Fucecchio e che si correrà domenica 3 marzo. L’Atletica Fucecchio e il Gs Pieve a Ripoli stanno mettendo a punto un’altra giornata di grande sport per la città e per tutto il panorama atletico toscano e nazionale.

Come gli altri anni all’interno della Mezza Maratona si correrà il campionato regionale Uisp Toscano 2019, l’8° campionato nazionale donatori di sangue Fratres, la 2° staffetta Mezza Maratona in due (10+11,097), il campionato regionale Criterium Toscano, la 9° Walking guidata dalla campionessa mondiale di marcia Milena Megli, la 4° camminata rosa e nonché la consueta gara ludico motoria di 5 e 10 chilometri.

Testimonial dal 2006 ad oggi il bronzo olimpico dei 3000 siepi Alessandro Lambruschini. Da allora si sono succeduti migliaia di atleti che di anno in anno hanno preso parte alla gara e tra questi anche quasi tutti i grandi maratoneti italiani. I campioni che in questi anni hanno gareggiato a Fucecchio sono stati Giacomo Leone, ex primatista italiano di maratona e vincitore della maratona di New York nel 1996, Danilo Goffi, medaglia d’argento ai campionati europei del 1998, Giovanni Ruggero, il maratoneta trentenne di Sorrento tesserato per la Forestale, Liberato Pellecchia, campione italiano di mezza maratona, Debora Toniolo, della Forestale, terza nella maratona di Milano del 2004, Ottaviano Andriani, agente scelto della Polizia di Stato terzo alla maratona di Milano, diciassettesimo ai Mondiali di Helsinki del 2005 e Denise Cavallini, tesserata per il Gs Lammari.

Quattordici anni di successi ininterrotti che hanno visto gareggiare atleti provenienti da tutta Italia e anche quest’anno sono previste iscrizioni dalla Puglia, dal Friuli, dal Piemonte, dalla Lombardia, dall’Emilia-Romagna, dalla Campania, dal Lazio, dalla Liguria, dalle Marche e da tutta la Toscana. Alla gara di Fucecchio gareggiano ogni anno oltre 1.500 atleti (nazionali e internazionali tra i quali maratoneti professionisti kenioti e marocchini) e più di 500 bambini.

La Mezza Maratona Città di Fucecchio nasce nel 2006 da un’idea di Ivano Libraschi presidente dell’Atletica Fucecchio e della Mezza e di Fabrizio Bachini ex presidente del G.S. Pieve a Ripoli e oggi vicepresidente della Mezza per regalare alla città di Indro Montanelli e del Palio un’attrazione sportiva unica nella zona del Cuoio.

“Di anno in anno siamo diventati un esempio per tutti – spiega Lambruschini -, infatti in tante altre città limitrofe hanno copiato la nostra idea e oggi tante altre mezze maratone sono sorte sulle nostre orme. Anche a livello organizzativo siamo competitivi rispetto a realtà molto più importanti e affermate della nostra. La corsa di Fucecchio fa da apripista alle grandi maratone dell’anno e molti scelgono di venire da noi come sorta di allenamento”.

Il Comune di Fucecchio ha sempre creduto in questa manifestazione e nel valore dello sport come veicolo di educazione per le nuove generazioni. L’Atletica Fucecchio e il Gs Pieve a Ripoli hanno mantenuto inalterata la struttura organizzativa della Mezza di Fucecchio di quest’anno e il percorso dei 21,097 chilometri (percorso omologato Fidal) con partenza alle 9,30 da viale Gramsci e arrivo entro le 2 ore e mezza, da ripetere due volte.

“Ogni anno organizzare la gara è sempre più impegnativo ma noi ce la mettiamo tutta e daremo sempre il meglio per la Mezza e per la nostra città”, dice Ivano Libraschi, presidente dell’Atletica Fucecchio.

La corsa si tiene interamente su strada asfaltata ed è caratterizzata da una sequenza di leggeri saliscendi. Il tutto nella cornice del centro storico cittadino e di quella di alcune storiche contrade del celebre Palio di Fucecchio come Porta Bernarda, Porta Raimonda, Querciola, Ponte a Cappiano, Ferruzza e Borgonovo.

Possono partecipare tutti gli atleti tesserati regolarmente ad una società sportiva italiana affiliata alla Fidal a partire dalla categoria juniores ovvero i nati a partire dal 2001 (18 anni). Possono partecipare tutti gli atleti italiani e stranieri residenti in Italia e tesserati con un ente di promozione sportiva (Eps), nati precedentemente al 3 marzo 1999 in possesso della Run card rilasciata dalla Fidal. Vige regolamento Fidal.

All’atto dell’iscrizione i partecipanti alla gara competitiva dovranno allegare tassativamente la copia del certificato medico di idoneità sportiva agonistica specifico per l’atletica leggera in corso di validità al 3 marzo 1999. A chi non è tesserato l’organizzazione darà la possibilità di attivare una Run card Fidal al costo di 15 euro. Al Campionato Regionale Uisp possono partecipare i tesserati per società Uisp della Toscana nati nel 2001 e precedenti.

Le modalità di iscrizione sono molteplici: inviando la scheda compilata presso Comitato Promotore Mezza Maratona Città di Fucecchio, via I° Settembre 43/A, 50054 Fucecchio (Firenze); per fax allo 0559029629; per mail al servizio.iscrizioni@gmail.com; oppure col sistema on line https://www.enternow.it/it/browse/fucecchio-2018. Oppure presso i punti di iscrizione disseminati in tutta la Toscana e visibili dal sito mezzamaratonafucecchio.it fino al 1° marzo 2019.

Ogni partecipante riceverà una busta con il materiale tecnico (pettorale, spille chip) ed un gadget ricordo della manifestazione, solo per la gara competitiva. Il pettorale e il pacco gara potranno essere ritirati sabato 2 marzo dalle 16 alle 19 e domenica 25 febbraio dalle 7,30 alle 9, presso la palestra dell’Istituto Checchi in viale Gramsci a Fucecchio.

L’assegnazione del pettorale avverrà solo dopo la ricezione della conferma del pagamento e della copia del tesserino da parte della segreteria organizzativa, in base all’ordine cronologico di arrivo delle domande di partecipazione.

Ai primi 600 iscritti andrà una t-shirt New balance e dal 601 in poi un trancio di prosciutto. A tutti i partecipanti medaglia ricordo coniata per la 14° edizione con il logo del 102° Giro d’Italia che arriverà a Fucecchio domenica 12 maggio. La Mezza Maratona di Fucecchio anche quest’anno corre a fianco della Dynamo Camp.

Le quote sono di 15 euro (+ 5 euro per cauzione chip) entro il 30 gennaio; 20 euro (+ 5 euro per cauzione chip) dal 31 gennaio al 21 febbraio; 25 euro (+ 5 euro per cauzione chip) dal 22 febbraio al 1° marzo. La ludico motoria ha un costo di 5 euro fino a 15 minuti prima della partenza (con pacco gara) e 2 euro senza pacco. Per le società che fanno parte del Criterium toscano 15 euro (+ 5 euro per cauzione chip) fino al 22 febbraio.

Per la Staffetta Mezza Maratona in due i costi sono di 25 euro (+ 5 euro per cauzione chip a coppia) entro il 30 gennaio; di 35 euro (+ 5 euro per cauzione chip a coppia) dal 31 gennaio al 21 febbraio; di 40 euro (+ 5 euro per cauzione chip a coppia) dal 22 febbraio al 1° marzo.

Le modalità di pagamento possono essere con un assegno o vaglia postale intestato a Comitato Promotore Mezza Maratona Città di Fucecchio, via I° Settembre 43/A, 50054 Fucecchio (Firenze); c/c postale numero 68514959 intestato a Comitato Promotore Mezza Maratona Città di Fucecchio; bonifico bancario codice Iban IT33T0842537870000030521462 intestato a Comitato Promotore Mezza Maratona Città di Fucecchio, via I° Settembre 43/A, 50054 Fucecchio (Firenze).

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Maratone/mezze Mon, 14 Jan 2019 16:16:03 +0100
Giulietta&Romeo half marathon iscrizione con Maratona di Roma http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11431-giulietta-romeo-half-marathon-iscrizione-con-maratona-di-roma http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11431-giulietta-romeo-half-marathon-iscrizione-con-maratona-di-roma Giulietta&Romeo half marathon iscrizione con Maratona di Roma

VERONA – La grande corsa ed il grande divertimento corrono sull’italico asse Verona-Roma grazie alla convenzione appena stipulata tra Vrm Eventi, società organizzatrice della Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon del prossimo 17 Febbraio, e Fidal a capo della Maratona Internazionale di Roma quest’anno prevista domenica 7 Aprile.

Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon che con i suoi 5500 arrivati rappresenta la terza mezza maratona italiana per numero di arrivati e Maratona di Roma che nel 2018 ha registrato 11.730 e si è confermata come sempre la prima e più importante 42km italiana, si sono unite e hanno costruito una importante collaborazione commerciale a beneficio di migliaia di runner italiani ed esteri. Da oggi e fino al 31 gennaio sarà possibile fare una iscrizione congiunta tra i due eventi podistici al costo convenzionato di 65,00 euro totali, un risparmio superiore al 30%, che viene ancor più reso importante se pensiamo che in questo periodo la sola iscrizione alla Maratona Internazionale di Roma è proprio di 65 euro e quella per la Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon di 32,00 euro che porterebbe così ad un eventuale totale di 97,00 euro. Pacchetto disponibile online a questo link: http://veronamarathoneventi.com/gara/46 Dal 1 al 10 Febbraio, termine ultimo, la convenzione sarà ancora possibile però questa volta con un prezzo finale per avere tutti e due i pettorali Verona+Roma di 80,00 euro. Anche in quel caso in pratica la tariffa normale che sarà in vigore in quei giorni per la maratona romana. Il risparmi è quindi assicurato e notevole.

Due città dalla fortissima vocazione turistica, due città d’arte uniche e rinomate in tutto il mondo che uniscono le energie grazie ai due organizzatori che facendo squadra renderanno possibile a tanti il sogno di correre entrambe le competizioni che godono del Gold Label Fidal e che quindi eccellono per qualità organizzativa. Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon con la sua 21,097km in questo momento ha già raggiunto la quota di oltre 3200 partecipanti e che conferma come accaduto negli ultimi anni anche la possibilità di correre in staffetta (10+11km) con la Agsm Duo Marathon, la corsa in team da due persone in forma non competitiva e di accesso libero per tutti (tesserati o non tesserati), senza obbligo di visita medica agonistica. Confermata e di sicuro appeal la Lidl Monument Run, la gara che è davvero per tutti, famiglie, bambini, adulti. Partenza e arrivo in piazza Bra, 5km tutti nel centro storico di Verona a passo libero, correndo o camminando. 5km e 5 monumenti artistici e significativi di Verona: Castelvecchio, l’antica fortezza della città, Porta Borsari, il principale ingresso cittadino in epoca imperiale, Piazza Erbe, la piazza più antica, e ovviamente l’Arena, con il trionfale passaggio all’interno, e l’arrivo in Piazza Bra.  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Maratone/mezze Sat, 12 Jan 2019 10:45:26 +0100
Napoli Half Marathon: convenzione iscrizione con Roma Ostia http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11419-napoli-half-marathon-convenzione-iscrizione-con-roma-ostia http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11419-napoli-half-marathon-convenzione-iscrizione-con-roma-ostia Napoli Half Marathon: convenzione iscrizione con Roma Ostia

NAPOLI – L’unione fa la forza e quando due tra le più grandi mezze maratone italiane si uniscono e decidono di collaborare il risultato finale può essere solo positivo e sorprendente.

La notizia e l’opportunità che tanti attendevano è realtà: in questi giorni, e fino al 31 gennaio, è possibile iscriversi alla Napoli City Half Marathon del 24 febbraio e alla Huawei Roma Ostia Half Marathon del 10 Marzo al costo totale e convenzionale di euro 60,00 usufruendo di una univoca iscrizione contemporanea possibile attraverso il modulo a questo link. ACCORDO - Dopo il grande successo che ha visto tagliare il traguardo a oltre 5.200 persone nella passata edizione diventando così la quarta ‘half marathon’ in Italia per numero di partecipanti, Napoli City Half Marathon conferma la sua predisposizione e volontà di pensare in grande e proiettare l’evento e la città di Napoli in un contesto organizzativo di livello internazionale e da primi della classe. La collaborazione con Roma Ostia Half Marathon conferma questa crescita. La mezza maratona romana organizzata dal G.S. Bancari Romani è la numero uno in Italia per numero di partecipanti (9172 finisher nel 2018) e la più storica, visto che quest’anno festeggerà la 45^ edizione, e gode del Gold Label Iaaf e Fidal e come per Napoli City Half Marathon è una gara inserita nei calendari Iaaf, Aims e Fidal. Questo è un accordo e una unione che rafforza le due organizzazioni che interesserà decine di migliaia di partecipanti provenienti non solo dall’Italia ma da decine di nazioni estere. NOVITA’ STAFFETTA A 2 - La società sportiva organizzatrice dell’evento partenopeo Napoli Running non sta lasciando nulla al caso e nell’intento di coinvolgere quanti più possibili partecipanti all’evento che possa così diventare un vero fiore all’occhiello della Napoli sportiva ha ideato e introdotto quest’anno la nuova gara a staffetta a 2 sulla distanza di 10km + 11,097 km, evento non agonistico e quindi di libera partecipazione senza alcun vincolo di tesseramento e certificato medico. Tutti vi possono partecipare, allenati e meno allenati, metà della distanza ma doppie le emozioni da condividere insieme al proprio compagno o compagna di team. Partenza anche in questo caso alle ore 09:00 da viale J. F. Kennedy insieme alla mezza maratona. Un’occasione davvero da non perdere, Napoli offre queste possibilità e tanto tanto altro. FAMILY RUN&FRIENDS - Confermatissima come già avvenuto nel 2018 la Family Run&Friends di 2km che nel giorno di vigilia sabato 23 febbraio 2019 alle ore 11.00 farà da prologo alla competizione di domenica. La Family Run è una manifestazione non competitiva senza classifica e prevede iscrizione gratuita per i bambini al di sotto dei 10 anni e per i senior over 65, mentre per tutti gli altri è di soli 5 €. La partecipazione è aperta a tutti e non è necessaria la presentazione del certificato medico. Informazioni: www.napolirunning.com 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Maratone/mezze Fri, 11 Jan 2019 09:29:16 +0100
Un Antibo al Parco Apuane, altro gioiello da Altofonte http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11392-un-antibo-al-parco-apuane-altro-gioiello-da-altofonte http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11392-un-antibo-al-parco-apuane-altro-gioiello-da-altofonte Un Antibo al Parco Apuane, altro gioiello da Altofonte

CASTELNUOVO GARFAGNANA - Dirigenza del GP Parco Alpi Apuane scoppiettante come sempre e che sta animando il mercato toscano dell'atletica leggera: è suo il colpo che ha portato un ragazzo siciliano in Piazza Umberto a Castelnuovo Garfagnana.

Il ragazzo si chiama Ivan e porta un cognome importante: Antibo. Nipote di Salvatore (la “gazzella di Altofonte”, argento olimpico a Seul 1988 e più volte oro mondiale ed europeo), il giovane mezzofondista ha fatto vedere cose positive che hanno fatto interessare a lui la società biancoverde. Categoria Juniores per il siciliano nato il 25 Aprile 2001 che è compaesano di Alessio Terrasi, pilastro della squadra assoluta garfagnina e campione italiano di maratona a Ravenna 2018.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Maratone/mezze Tue, 08 Jan 2019 15:05:35 +0100
Gp Parco Alpi Apuane, Jamali ottimo alla maratona di Pisa http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11223-gp-parco-alpi-apuane-jamali-ottimo-alla-maratona-di-pisa http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11223-gp-parco-alpi-apuane-jamali-ottimo-alla-maratona-di-pisa Gp Parco Alpi Apuane, Jamali ottimo alla maratona di Pisa

PISA - Domenica 16 Dicembre, Jilali Jamali ha concluso la prova dei 42195 metri a Pisa con un quinto posto assoluto e con il tempo di 2h 25’ 36’’.

Il forte atleta marocchino, reduce in fine estate dal personale in mezzamaratona corsa in Marocco, abbassato a 1h 6’ 20’’, ha avuto problemi legati al forte freddo che hanno condizionato la seconda parte di gara, completando comunque la prova con un crono di rilievo; buone prestazioni in maratona anche per gli altri atleti biancoverdi impegnati, con Mirco Toma (tempo di 2h 58’ 52’’), Luca Linari e Giovanni Bergamini.

Sempre a Pisa ma sulla mezzamaratona, buone prestazioni per Marco Mazzei (20 assoluto e condizionato da un attacco influenzale), Enrico Manfredini, Igor Marracci, Ludmillo Dal Lago e Nicola Andreucci; a Empoli, alla “Corri Limite e Capraia”, buone prove per Mimmo Marino (8 assoluto) e Nicola Ciardella (10 assoluto); a Novara, alla “Tre miglia d’oro città di Novara”, settimo posto assoluto per Luca Tocco; in Puglia, alla “Half Marathon Grecia”, ottimo secondo posto assoluto per Rocco Pezzuto con il tempo di 1h 14’ 48’’. 

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Maratone/mezze Mon, 17 Dec 2018 14:30:54 +0100
Aperta la 20^ Maratona di Pisa dei record http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11192-aperta-la-20-maratona-di-pisa-dei-record http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11192-aperta-la-20-maratona-di-pisa-dei-record Aperta la 20^ Maratona di Pisa dei record

PISA – Con l’inaugurazione del Marathon Expo presso gli impianti sportivi del Cus Pisa si è aperta ufficialmente oggi la 20^ edizione della Maratona di Pisa, competizione organizzata da 1063AD che rientra nei calendari internazionali di Iaaf e Aims e in quelli nazionali Fidal. 42,195km di corsa e arte, di turismo ed emozioni con la partenza fissata domenica 16 Dicembre alle ore 9.

Maratona di Pisa che accoglie e vuole bene a tutti, grandi agonisti e bambini, si va infatti dalla maratona alla Pisanina Half Marathon da 21,097km fino alla Christmas Run – Corsa di Babbo Natale accessibile a tutti di ogni età con percorsi da correre o camminare da 3,7 oppure 14km. Una 20esima edizione di grande livello, si è raggiunto un record di partecipanti quasi insperato, in tanti e da tutto il mondo hanno scelto Pisa e le sue bellezze per correre l’ultima maratona del 2018. Un primato di partecipazione non casuale, si è lavorato tanto in questi mesi per pubblicizzare l’evento e la città, un connubio che è risultato vincente. L’annuncio dei numeri da primato è già avvenuto qualche giorno fa, ora però con le iscrizioni online definitivamente chiuse c’è da tirare le somme totali. Qualcosa ancora crescerà in queste cifre, le registrazioni seppur limitate sono ancora aperte presso l’Expo nelle giornate di venerdì e sabato fino ad esaurimento dei pettorali disponibili. STATISTICHE - Tra maratona e mezza maratona al via si presenteranno un totale di 3682 di cui 1954 alla maratona, di cui 373 donne ed i restanti 1728 alla Pisanina Half Marathon con ben 565 donne, più del 30% che anche in questo caso è un risultato di tutto rilievo.

La provincia con più partecipanti è Pisa con oltre 300 persone, la seconda Firenze. Da fuori Regione Milano è la città più rappresentata. Tra le regioni 1035 persone dalla Toscana, prima in classifica, poi podio completato con Lombardia ed Emilia. Tra le nazioni estere 200 i russi, 170 gli inglesi, a seguire i tedeschi. Tra le società sportive oltre a Run Card la più numerosa è Pisa Road Runners Club con 88 presenze seguita da Biella Running e Atletica Corriferrara. In 14 festeggeranno il compleanno correndo la Maratona di Pisa, mentre i due atleti più anziani sono il mitico Angelo Squadrone, 89 anni, classe 1929 e la 72enne, nata nel maggio 1946 Jannetje Van T Klaphek. TOP RUNNER – Tra i migliori al via troviamo ci sarà Ahmed Nasef (Atl. Desio) origini marocchine ma vive e lavora in provincia di Monza-Brianza. Passaporto italiano ha vinto due volte il Campionato Italiano di Maratona ma soprattutto ha già vinto la Maratona di Pisa nel 2016 in 2h24’00”. Un vero stakanovista delle 42km, ha gareggiato anche a Firenze e Reggio Emilia domenica scorsa concludendo in terza posizione in 2h20’01”. Pettorale n.3 per Alberico Di Cecco (Asd Vini Fantini), ex azzurro ed ex professionista, finalista olimpico ad Atene 2004. Proverà a fare il bis dopo la sua vittoria alla Maratona di Pisa 2013 con 2h20’39” anche Massimo Leonardi (X-bionic Running Team). Esordio in maratona per lo svedese Johan Larsson, pettorale n. 5, vanta un primato personale in mezza maratona di 1h05’03” fatto a Stoccolma. Sarà in gara e proverà a dire la sua anche il marocchino Mohamed Hajji (Atl. Castenaso Celtic Druid) che in carriera in tutto il mondo ha corso oltre 130 maratone vincendone 90. In gara per il podio o la vittoria anche Corrado Pronzati (terzo nel 2017 in 2h26’15”), Loris Mandelli e Nicola Venturoli, Tariq Baamarouf e Stefano Velatta valente ultramaratoneta. Tra le donne sarà un piacere riavere al via la croata Nikolina Sustic che ha vinto la passata edizione in 2h42’51”. Torna per fare il bis, nel frattempo in questi ultimi 12 mesi si è laureata Campionessa Mondiale di ultramaratona 100km, ha vinto ancora una volta la 100km del Passatore, ha partecipato in maratona ai Campionati Europei di Berlino, ha corso un totale di 9 maratone vincendo in primavera a Treviso e ribassando il suo personal best a 2h41’51” a Firenze. Ha gareggiato anche a Reggio Emilia domenica scorsa arrivando in seconda posizione. Nikolina però dovrà fare attenzione alla ceca Petra Pastorova che nel 2013 ha fissato il suo personal best con 2h36’44” a Praga. In questo 2018 sempre a Praga in maggio si è piazzata 8° in 2h48’40” mentre in settembre alla maratona di Wroclaw ha corso in 2h53’17”. Presente anche l’ungherese Tunde Szabo seconda nel 2017 proprio dietro alla Sustic in 2h46’35”. Torna anche Giorgia Morano che vinse la Maratona di Pisa nel 2016 in 2h47’10”.Mentre Sustic e Szabo hanno corso decine di maratone in carriera, per Giorgia Morano sarà la seconda esperienza sui 42km. Attenzione anche alla polacca Patrycja Wlodarczyk che ha un personale di 2h49’02”. LA MEDAGLIA - Ispirata al surrealismo e creata dai Fratelli Pazzaglia, uno dei miigliori e storici artigiani della zona pisana. Per averla sarà necessario correre 42 oppure 21km CHRISTMAS RUN - Il contenitore Maratona di Pisa non è solo lunghe distanze, ma un evento aperto a tutti con le distanze di 3-7-14km della Corsa di Babbo Natale, corse non competitive dove chiunque può partecipare senza alcun obbligo di certificato medico. venerdì e sabato in Expo e ancora domenica dalle ore 8:00 in Largo Cocco Griffi (zona Partenza) ci sarà la possibilità di iscriversi alle Happy Christmas Family Run (di 3, 7 e 14km). PISA MARATHON EXPO - Venerdì 14 Dicembre dalle 14:00 alle 20:00, in Via Chiarugi a Pisa, presso gli impianti sportivi CUS PISA, apre i battenti l’EXPO, dove i partecipanti troveranno l’area Informazioni, reception ed ospitalità e potranno ritirare pettorali, chip, programmi e pacco gara. L’EXPO proseguirà con gli stessi orari anche sabato 15 dicembre.  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Maratone/mezze Fri, 14 Dec 2018 17:14:00 +0100
Maratona di Firenze, le curiosità dell’edizione andata in archivio http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11169-maratona-di-firenze-le-curiosita-dell-edizione-andata-in-archivio http://reportsport.it/index.php/podismo/maratone-mezze/item/11169-maratona-di-firenze-le-curiosita-dell-edizione-andata-in-archivio Maratona di Firenze, le curiosità dell’edizione andata in archivio

FIRENZE - In tantissimi già dalle ore subito successive all’evento, anche sulla pagina Facebook di Firenze Marathon, hanno chiesto se era possibile iscriversi alla Asics Firenze Marathon 2019, dopo il grande successo tecnico, di partecipazione ed entusiasmo che si è riscontrato nell’edizione 2018 appena andata in archivio.

In tanti si erano iscritti peraltro per l’edizione 2019 già al Marathon Expo alla Stazione Leopolda. Firenze Marathon ha già aperto la prima finestra di iscrizione per la prossima maratona di Firenze in programma il 24 novembre 2019: la speciale Tariffa Natalizia, utile anche per chi vuole fare per le prossime festività un regalo originale e suggestivo, che magari contiene anche un messaggio implicito, tipo, ad esempio, “Prepariamola insieme!”… E gli iscritti per la maratona 2019 hanno già superato la barriera dei 1200 iscritti. Le iscrizioni sono aperte solo on line, sulla piattaforma enternow, che per l’occasione applicherà una fee dal costo agevolato, a cui si accede anche tramite il sito ufficiale www.firenzemarathon.it . Ci si può iscrivere con queste modalità fino al 6 gennaio. GLI APPUNTAMENTI 2019 Appuntamento ora al 2019. Passando tra l’altro prima per le manifestazioni di Primavera: la Guarda Firenze, non competitiva di 10 e 3 km, è in programma il 5 maggio 2019, mentre la Notturna di San Giovanni, sui 10 km (con la Family Run di 5 km), la seconda gara podistica competitiva più antica d’Italia, che taglierà il traguardo delle 80 edizioni e che si corre il sabato precedente la festa del Patrono di Firenze, San Giovanni, è fissata per il 22 giugno. Nel fine settimana precedente inoltre, i “cugini” dell’Atletica Firenze Marathon organizzeranno in pista la Finale Oro dei Campionati italiani di società assoluti di atletica leggera, all’Asics Firenze Marathon Stadium, evento che assegnerà gli scudetti dell’atletica italiana. Firenze Marathon darà il proprio supporto organizzativo anche per la Deejay Ten nella prima parte dell’anno e per Corri La Vita a settembre. 

LE CURIOSITA’ 2018 Tante le curiosità della Asics Firenze Marathon 2018. Per i numeri in termini di conteggi ci concentriamo solo sulla maratona, senza contare i numeri di Expo, Huawei Staffetta 3×7 km, Ginky Family Run, gara per diversamente abili, Clap Contest  e tutte le altre manifestazioni collaterali. Un dato emerge su tutti, come già rilevato subito al termine della gara: sono pochissimi i ritirati, meno del 5 per cento dei partiti. A testimonianza che l’organizzazione funziona, è rodata, oltre che del fatto che chi viene a Firenze prepara la gara con cura, come appuntamento clou dell’anno. Per coloro che non hanno concluso la gara l’in bocca al lupo del Comitato organizzatore, li aspettiamo il prossimo anno per la rivincita. Vediamoli quindi i  numeri. Cominciamo dai numeri generali: gli iscritti totali sono stati 10400. Sono partiti 7905 atleti e hanno tagliato il traguardo in nel tempo massimo di 6 ore e 15 7585 atleti. Ma complessivamente hanno tagliato il traguardo e classificati da TDS 7606 podisti (suddivisi in 6020 uomini e 1586 donne) il che significa che si sono ritirati solo 299 atleti (lo scorso anno, dato già di per sé significativo, furono 538 i ritirati. Continua a tenere banco a Firenze la parte femminile della gara. Coloro che sono arrivate al traguardo sono quasi le stesse dell’edizione 2017 che fu da record per le donne classificate con 1661 donne all’arrivo. Il secondo numero di sempre per donne che hanno concluso la gara a Firenze, davanti alle 1481 arrivate nel 2016 e aòle 1462 del 2014, a ulteriore conferma testimonianza che sempre più donne stanno cimentandosi nel podismo e in maratona con consapevolezza e padronanza tecnica.

NAZIONI, REGIONI, PROVINCE Sono state 84 le nazioni rappresentate (una in più che nel 2017). Tra le più numerose troviamo naturalmente l’Italia con 6488 iscritti. Poi seguono: la Francia con 647, la Gran Bretagna con 288, la Germania con 193, che ha sorpassato il Belgio con 188, poi c’è la Slovenia con 148, l’ Austria con 129, e sopra le 100 c’è anche la Svizzera con 102 atleti finishers. Poi via via tutte le altre. Le 10 regioni italiane più rappresentate, sempre relativamente  al numero degli iscritti sono Toscana con 1841, Lombardia 1010, Lazio 636, Emilia Romagna 474, Puglia 430, Veneto 373, Campania e Piemonte 343. Le prime tre province italiane per iscritti sono: Firenze con 988, Roma con 543 unità, Milano con 366. Seguono Bari con 187, Prato con 184, Napoli con 174, Perugia con 170. L’ASPETTO TECNICO Andiamo sull’aspetto tecnico, la gara, riepilogando quanto era già stato sottolineato nel comunicato post gara. Anche in questo caso la gara delle donne va sotto i riflettori con il nuovo record della gara (2:24’16”) per la vincitrice, l’israeliana Salpeter, che è anche miglior prestazione europea dell’anno e sesta prestazione assoluta femminile di tutti i tempi in maratona sul suolo italiano. Oltre alla vincitrice anche le altre due atlete sul podio si inseriscono nella Top 50 di tutti i tempi a Firenze. La keniana Caroline Chepkwony con 2.30’46” fa l’11esimo crono di sempre a Firenze, la ruandese Clementine Mukandanga con 2:30’59” è 13esima nella classifica dei tempi all time di Firenze. Anche in campo maschil entrano tra i top 50 tutti e tre gli atleti sul podio: l’esordiente in maratona Abdi Ali Gelelchu, rappresentante del Burundi che ha corso con le scarpe comprate a Firenze il giorno prima e con la maglia del pacco gara sotto la canottiera sociale, con 2:11’32” fa il 16esimo crono delle liste di sempre a Firenze. Hicham Boufars del Marocco con 2:12’16” è 24esimo e la curiosità è che compare nella Top 50 anche per la prestazione del 2015 quando arrivò quinto in 2:13’36”, prestazione che gli vale adesso il 42esimo posto nelle liste di sempre a Firenze. Entra nella top 50 anche il keniano Gilbert Kipruto Kirwa, che era stato terzo anche lo scorso anno quando però la gara fu alquanto tattica nel finale (con arrivo in volata) e nemmeno il primo era riuscito a entrare tra i migliori 50 risultati cronometrici di sempre a Firenze (fece il 59esimo tempo per la precisione). Kirwa quest’anno ha chiuso in 2:13’08” che è il 39esimo tempo delle graduatorie all time.

ALBO D’ORO: PRIMA VOLTA DI ISRAELE Come lo scorso anno vittoria del Baherin in campo maschile, ed è quindi la seconda volta che avviene a Firenze. La speciale classifica per nazioni vede sempre in testa i colori azzurri con 21 vittorie (10 uomini e 11 donne), seguiti dal Kenya con 15 successi (11 uomini e 4 donne), poi l’Etiopia che con 11 vittorie (5 uomini e 6 donne) è ormai stabilmente davanti alla Gran Bretagna ferma a 8 vittorie (3 uomini e 5 donne). Si interrompe però la striscia dell’Etiopia che saliva ininterrottamente sul gradino più alto del podio di Firenze (con gli uomini o con le donne, in alcune edizioni anche con entrambi) dal 2010 (con 10 vittorie sulle 14 totali negli ultimi anni). Segue quindi con 2 successi l’Ungheria (entrambi delle donne) raggiunta dal Bahrein. Poi Austria, Belgio, Brasile, Cecoslovacchia, Norvegia, Marocco, Russia, Slovacchia, Yugoslavia, Ucraina tutti con 1 vittoria a cui si aggiunge Israele con la Salpeter.  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Maratone/mezze Thu, 13 Dec 2018 08:56:31 +0100