Pistoia http://reportsport.it Thu, 21 Mar 2019 17:07:37 +0100 Joomla! - Open Source Content Management it-it Crosariol parla della gara con Reggio. Domenica tutti in maglia rossa http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12128-crosariol-parla-della-gara-con-reggio-domenica-tutti-in-maglia-rossa http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12128-crosariol-parla-della-gara-con-reggio-domenica-tutti-in-maglia-rossa Crosariol parla della gara con Reggio. Domenica tutti in maglia rossa

di Leonardo Cecconi

PISTOIA – Rovistate nell'armadio, nei bauli o correte sabato mattina al mercato.

Domenica prossima il palazzetto deve essere di un solo colore ed i ragazzi della Baraonda Biancorossa invitano tutti i tifosi ad indossare una maglia rossa, in occasione della partita contro Reggio Emilia. La sfida è troppo importante, può valere la permanenza in serie A ed è quindi necessario che tutti, ma proprio tutti, facciano la sua parte. Andrea Crosariol è abituato a sfide di questo tipo e può essere una pedina fondamentale in campo, ma anche nello spogliatoio della OriOra. “Questa gara vale una stagione e sappiamo che ogni pallone sarà fondamentale; magari non sarà bella da vedere, ma dobbiamo cercare di arrivare a questa sfida il più tranquilli possibile. Conosciamo l'importanza della partita, ma dobbiamo lavorare con tranquillità altrimenti le pressioni sono troppe e rischia di diventare un circolo vizioso. Con Sassari abbiamo giocato una bella partita, ma loro hanno un roster più importante e noi siamo arrivati un po' stanchi nel finale; loro sono stati bravi a sfruttare le nostre debolezze del momento ed hanno potuto giocare forse con la testa più libera”.

 

“Ci stiamo preparando per la gara con Reggio e sarà importante cercare di stargli addosso per non farli giocare tranquilli. Due anni fa giocavamo con la consapevolezza che in casa non potevamo perdere, mentre adesso la paura ti crea sicuramente più difficoltà; per quello che mi riguarda non credo assolutamente che il palazzetto possa mettere pressione. Alla fine conta vincere una partita più degli altri, quindi gli scontri diretti sono fondamentali; dobbiamo essere bravi a far tornare entusiasmo al pubblico, in modo da essere sostenuti dall'inizio alla fne, ma sono certo che non mancherà l'apporto dei nostri tifosi”.

]]>
leocecco@sjhdshjhsdj.ee (Leonardo Cecconi) Pistoia Thu, 21 Mar 2019 14:26:36 +0100
Domenica al via la 10^ edizione del “Challenge Crudelia http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12127-domenica-al-via-la-10-edizione-del-challenge-crudelia http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12127-domenica-al-via-la-10-edizione-del-challenge-crudelia

PISTOIA - Con la “Maratonina Città di Pistoia” di Domenica prossima scatta la 10^ edizione del “CHALLENGE CRUDELIA”, il prestigioso trofeo che ormai da 10 anni incorona i migliori podisti pistoiesi della stagione.

Questo il calendario completo con le gare in programma: Domenica 24 Marzo: MARATONINA CITTA’ DI PISTOIA – Pistoia Domenica 7 Aprile: MARATONINA DEL GHIBELLINO - Vangile Domenica 14 Aprile: TROFEO CNA 10000 CITY RUN – Pistoia Giovedi’ 25 Aprile: MARATONINA DEL PARTIGIANO - Bonelle Domenica 26 Maggio: TROFEO ARTIDORO BERTI - Iano Domenica 2 Giugno: MEMORIAL ALESSANDRO BARGELLINI – Breda-S.Momme’ Domenica 30 Giugno: PISTOIA-ABETONE (tutti e 2 i traguardi competitivi) – punteggio doppio Venerdì 2 Agosto: NOTTURNA DI SAN JACOPO - Pistoia Domenica 8 Settembre: CAMMINATA NELLA VALLE DEL SERPENTE – Campiglio Domenica 22 Settembre: PASSEGGIATA PANORAMICA – Quarrata Domenica 20 Ottobre: TROFEO 5 FRANTOI – Valenzatico Domenica 3 Novembre: MARATONINA DE’ 6 PONTI – Agliana Sabato 7 Dicembre: GARA PROVINCIALE UISP SU PISTA – Pistoia – punteggio doppio Domenica 15 Dicembre: CORSA DI BABBO NATALE – Montecatini Terme CLASSIFICA FINALE INDIVIDUALE: UOMINI (4 Categorie: 1) ASSOLUTI (compresi gli Juniores); 2) VETERANI; 3) ARGENTO; 4) ORO) DONNE (2 Categorie: 1) ASSOLUTE; 2) LADIES/ARGENTO).  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Pistoia Thu, 21 Mar 2019 11:21:03 +0100
Silvano Fedi, ancora un grande weekend. http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12126-silvano-fedi-ancora-un-grande-weekend http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12126-silvano-fedi-ancora-un-grande-weekend Silvano Fedi, ancora un grande weekend.

PISTOIA - Ancora un weekend elettrizzante per la “SILVANO FEDI” con 6 successi ed una miriade di piazzamenti colti in varie manifestazioni toscane.

Una piccola rappresentativa biancorossa si è schierata a Fucecchio (FI) al “Campionato Toscano Fidal/Masters di Cross” ed ha ben figurato, nonostante la presenza in forze degli “squadroni” acchiappatutto del podismo regionale. Massimiliano Begliomini (cat.60) e Linda Grazzini (cat.40) coglievano due prestigiosi successi, ben supportati da Roberto Mei (3° cat.65), Elena Cerfeda (5^ cat.40) e Giacomo Bruschi (6^ cat.45). Ottimi anche Alessandro Giovannetti, Marco Bartolini e Gianfranco De Santis.

Grande prestazione per Domenico Santoro (8° assoluto, 2° di categoria) nel duro “Trail dei Monti Pisani” a Calci (PI), mentre Nicola Vivarelli (2° veterano) ed Alessandro Laveglia (10° assoluto) si mettevano in luce alla “Maratonina di Tavarnelle” (Tavarnelle Val di Pesa” (FI).

Maurizio Cardelli era 5° di categoria alla “Corri per Aulla” (Massa) e buone notizie giungevano anche dai 58 chilometri della “Strasimeno” (Castiglione del Lago – PG), completati da Fabrizio Monti, Pietro Flammia ed Edoardo Bonfanti.

Nella “Artimino Ultramarathon” (Artimino –PO) due affermazioni ottenute da Roberto Falcini (Short Trail serale 13km-cat.Argento) e Sergio Gelli (Mezza Maratona 21km-cat.Argento); due podi erano conquistati da Lorenzo Fedi (2° Maratona 42km.-2° cat.Veterani) e Claudio Gori (Mezza Maratona – 3° sempre fra i Veterani). Al traguardo della “Otto Ore” giungevano Roberto Falcini (8° Argento) e Gianfranco Toschi.

Chiusura col botto al “Trofeo Vival Banca-Sinone Grazzini” di Montecatini Terme (PT). Primi posti di categoria per Riccardo Spinelli (“Argento”) e Franco Dami (“Oro”) ed una bella pattuglia di atleti “Fedi” al traguardo: Luca Olmi, Domenico Coco, Gino Volpi (3°, 4° ed 8° “Argento”). Ivaldo Caporali (2° Oro), Margherita Paccavia (3^ assoluta), Giuliano Giulianini (10° veterano), Marco Sforzi, Luca Tuci, Bruno Biagini, Francesco Fanti, Alberto Niccolai, Massimo Orlandini, Samuel Gargini, Stefano Bonsangue e Giorgio Maestripieri.

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Pistoia Thu, 21 Mar 2019 11:13:34 +0100
Valentina's ko con Valdicornia: adesso lo spareggio playoff nel derby col Lella http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12113-valentina-s-ko-con-valdicornia-adesso-lo-spareggio-playoff-nel-derby-col-lella http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12113-valentina-s-ko-con-valdicornia-adesso-lo-spareggio-playoff-nel-derby-col-lella Valentina's ko con Valdicornia: adesso lo spareggio playoff nel derby col Lella

PISTOIA - VALENTINA’S: Martini 20, Ferretti 2, Cappellini 9, Allegria, Amerighi 1, Marconato 5, F.Banchelli 5, E. Banchelli 13, Vannacci, Meoni 2, Serafino. All.: Ribeiro

Dopo l’amarezza per come si era conclusa la sfida contro Donoratico alla “King”, la Valentina’s Camicette Bottegone deve incassare la seconda sconfitta consecutiva al palasport di Venturina, superata 61-57 da Valdicornia.

Un match complesso per i ragazzi di coach Emiliano Ribeiro che, per questo appuntamento, non poteva disporre dei due cannonieri principi della squadra, ovvero Alessio Paci e Mirko Mugnai entrambi squalificati dopo le espulsioni rimediate contro Donoratico: Mugnai ha saltato soltanto questa sfida, dopo l’accoglimento del ricorso presentato dalla società, mentre Paci salterà anche il prossimo derby contro il Lella Pistoia.

Nonostante ciò, però, i ragazzi gialloneri hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo disputando un’ottima partita soprattutto a livello difensivo ed anche quando sono arrivate le difficoltà, leggasi punteggio che sembrava scivolare via sotto i colpi dell’attacco dei padroni di casa, ci hanno pensato Marconato e Martini (top scorer del match con 20 punti) a rimettere in carreggiata la Valentina’s. La nota positiva, in questo ko, è che Bottegone ha mantenuto il vantaggio nello scontro diretto con una migliore differenza canestri dopo il largo margine conquistato nel match di andata.

«Posso soltanto fare i complimenti ai ragazzi – ha detto coach Emiliano Ribeiro – perché in un momento di grossa difficoltà, proprio a livello di quantità di giocatori, hanno giocato un ottimo match con grande intensità, guidati al meglio in campo da Roberto Marconato. Il mio “bravo”, pertanto, va a tutti indistintamente: adesso ci prepariamo per un’altra partita importante e decisiva».

Queste due sconfitte hanno permesso alle avversarie di recuperare un po’ di terreno ma la Valentina’s rimane al 5° posto a parimerito con la stessa Valdicornia ed il Lella, con due soli punti di vantaggio su Livorno che al momento chiude la zona playoff. E proprio il derby cittadino col Lella di sabato prossimo, ore 21 alla “King”, sarà il piatto forte dell’11° turno di ritorno del girone B di Serie D: una buona fetta di qualificazione ai playoff passa da questo duello.

 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Pistoia Tue, 19 Mar 2019 12:30:48 +0100
Pistoiese, Ceccarelli: " Una stagione condizionata dalle disattenzioni " http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12108-pistoiese-ceccarelli-una-stagione-condizionata-dalle-disattenzioni http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12108-pistoiese-ceccarelli-una-stagione-condizionata-dalle-disattenzioni Pistoiese, Ceccarelli:

di Emiliano Nesti

PISTOIA – La Pistoiese ha ripreso gli allenamenti in vista della gara interna di sabato contro l'Olbia.

Dopo la sconfitta di Piacenza in zona Cesarini, arrivata per l'ennesima disattenzione, c'è molto rammarico in casa arancione: “ Sì , c'è molta rabbia e delusione – commenta Luca Ceccarelli in conferenza stampa – Ultimamente eravamo riusciti a fare dei risultati importanti e ci tenevamo a farlo anche contro il Piacenza. La partita era stata interpretata bene e ci eravamo quasi riusciti. Abbiamo sofferto un po ma senza rischiare più di tanto poi – continua l'esperto difensore - quell'episodio, come più volte è successo in questa annata, ci ha condannato.

E' stata una stagione condizionata troppo dalle disattenzioni ma dobbiamo prenderne atto e purtroppo anche oggi siamo a commentare un altra partita finita male. E' un peccato perchè non riusciamo a trovare con costanza un equilibrio di risultati. La classifica adesso si è allungata ma fino a poco tempo fa ci sono tante occasioni per poter restare aggrappati e risollevarci. Purtroppo non ce l'abbiamo fatta ma credo che adesso sia fondamentale porci un obbiettivo che a questo punto del campionato può essere  quello di arrivare davanti alle squadre che sono in gruppo con noi.

Ci permetterebbe di finire nella maniera giusta, salvandoci non per disgrazie altrui. Nonostante tutto la squadra ha questo obbiettivo nella testa che deve darci la forza di fare bene le 7 partite rimanenti. Alla fine dei discorsi, con i suoi difetti, il gruppo non ha mai mollato, c'è sempre stato. Anche tra i più esperti, sia chi gioca di più, sia chi gioca meno, non si è mai tirato indietro e penso quindi che si meriti anche di poter finire nel migliore dei modi.”

Su un eventuale rincorsa ai play off Ceccarelli è realista: “ I play off non sono mai stati nei nostri pensieri visto come si è svolta questa annata. Credo di essere abbastanza grande da poter dire che anche in questo momento qua sono discorsi fuori luogo. Ma non perchè non c'è la matematica e la possibilità ma perchè fino ad oggi abbiamo dimostrato che non possiamo competere per poter realizzare quell'obbiettivo. I punti persi e le partite non portate a casa sono state troppe per poter pensare che in sette turni possiamo riagganciare una squadra che ha nove punti di noi.

Questa è la realtà, poi naturalmente c'è la speranza, perchè nel calcio può succedere di tutto. Se vogliamo essere obbiettivi è più realistico riuscire ad arrivare davanti al gruppo in corsa con noi, lasciandoci alle spalle otto o nove squadre. Nonostante tutto salvaresti la stagione, con l'idea di poter ripartire l'anno prossimo per fare cose migliori rispetto a quelle di quest'anno.”

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Pistoia Mon, 18 Mar 2019 21:48:39 +0100
Al via la Maratonina città di Pistoia, 32 anni d'amore di una città http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12104-al-via-la-maratonina-citta-di-pistoia-32-anni-d-amore-di-una-citta http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12104-al-via-la-maratonina-citta-di-pistoia-32-anni-d-amore-di-una-citta Al via la Maratonina città di Pistoia, 32 anni d'amore di una città

di Gina Nesti

PISTOIA - Nella saletta Sant’Agata del Comune è stata presentata stamattina la 32ma edizione della Maratonina Città di Pistoia, gara competitiva di km 21,097 che si correrà domenica 24 marzo.

 La gara è organizzata dal gruppo podistico Cai Pistoia, con il patrocinio del Comune di Pistoia, e in collaborazione con Fidal, Uisp, Coni, Confartigianato di Pistoia, A.N.Co.S.

La partenza della gara è prevista per le 9,30 davanti alla sede di Confartigianato (via Fermi), partner della manifestazione fino dalla sua prima edizione con il Gran premio Confartigianato e 4° Trofeo Ancos sport Italia (ente no profit di promozione sportiva).

Alessandro Dressadore, atleta dell'anno 2018, sarà  lo starter di questa edizione.

Per la gara competitiva è previsto un circuito di km 10,500 da ripetere due volte, i partecipanti alla non competitiva e al fitwalking si fermeranno al primo giro; 3 km sono dedicati ai ragazzi diversamente abili. La Compagnia dell'Orso prima della partenza della gara proporrà alcune coreografie.

A presentare la manifestazione Roberto Bonistalli, presidente del Gp Ca.i Pistoia la società organizzatrice, Franco Bertolucci tecnico del percorso, Gabriele Magni assessore allo sport del Comune, Vittoriana Gariboldi delegata provinciale Coni.

L’assessore Magni ha sottolineato gli sforzi che ogni anno la società organizzatrice riesce a sostenere per portare a termine con successo la manifestazione.

“Lo scorso anno avevamo detto di avere trovato la formula giusta, basta ripeterla ogni anno - ha detto l'assessore –. Purtroppo esce fuori sempre qualche problema, quest’anno sono le transenne che servono per le gare podistiche: in queste settimane sono usate per transennare la chiesetta di corso Amendola e regolare la nuova viabilità. Gli organizzatori stanno facendo i salti ribaltati per sopperire a questa mancanza”.

Magni ha continuato invitando tutti a partecipare a bordo strada per assistere alla gara alla quale partecipano atleti molto forti "che sembrano volare più che correre", invitando gli automobilisti alla tolleranza e a partecipare a questa bellissima festa che si ripete ogni anno.

Vittoriano Gariboldi delegata provinciale Coni quest’anno sarà sul palco a premiare i vincitori. “Ringrazio il Cai, il Comune e Confartigianato che ogni anno organizzano questa bellissima manifestazione - ha detto Gariboldi -. Io sarò lì dalla prima mattina ad assistere alla partenza e allo svolgimento della manifestazione. Gli sforzi organizzativi ed economici sono enormi per questo voglio fare un grosso in bocca al lupo a tutti per la buona riuscita di questa edizione”.

Simone Balli, presidente di Confartigianato, conosce molto bene la Maratonina. L'ha ereditata otto anni fa dal precedente presidente, ma lui la conosceva già da prima perché ha sempre sostenuto e partecipato, anche da presidente dei Giovani imprenditori di Confartigianato.

“La società organizzatrice fa un grosso lavoro che dura 365 giorni - ha detto Balli -. Confartigianato mette a disposizione la propria sede, il proprio personale, la propria visibilità; facciamo promozione all’interno del nostro sistema. Da qualche anno è arrivato Ancos per la promozione dello sport legata a Confartigianato e siamo riusciti a legarla alla nostra Maratonina. Quello che è stato tutto il nostro pensiero fondante sulla Maratonina in questi 32 anni, è quello della promozione. Noi cerchiamo di invitare tutta Italia e il mondo a partecipare, Confartigianato fa soltanto da volano economico perché questa è la funzione di un'associazione di categoria che deve portare economia, sviluppo e visibilità del nostro territorio, far conoscere le nostre eccellenze culinarie, artigianali e artistiche. I ristoranti lavorano, gli artigiani lavorano perché se ci sono 1000 partecipanti alla gara ci saranno circa duemila visitatori: questo è importantissimo perché alcuni torneranno in estate in città o in inverno sulla montagna, è questa la funzione che Confartigianato ha avuto per 32 anni."

Roberto Bonistalli (nella foto a destra) è l’ideatore della manifestazione insieme a Giampiero Tommasi, nel 1988 portarono in città questa maratonina che fu subito un successo e nel corso degli anni è diventata una delle più importanti gare a livello nazionale. Una manifestazione che ha un costo di 30.000 euro con 18.000 euro di premi di gara.

“Quella della maratonina è una storia lunga 32 anni – ha detto Bonistalli - Ci sono stati tanti episodi, tutti belli e sono orgoglioso di portare avanti questa manifestazione con l’entusiasmo che non è venuto meno. Ecco perché la Maratonina vive ancora. Questo entusiasmo è di tutto il gruppo di i volontari che riescono a portare avanti una cosa gravosa, ma supportata dalla collaborazione del Comune che si fa in quattro per aiutarci e risolvere i problemi”.

Il percorso di due giri si snoda lungo via Fermi, viale Arcadia, via Traversa, viale Matteotti, via delle Olimpiadi, viale Marini, via del Villone, via dei Pappagalli, via dei Mercati, viale Matteotti, via degli Armeni, piazza del Carmine, via delle Pappe, via Pacini, via Palestro, via Cavour, via Roma, piazza Duomo, via degli Orafi, via Curtatone e Montanara, via Bozzi, piazza San Francesco, Corso Gramsci (ristoro), via della Costituzione, via della Repubblica, via Atto Vannucci, piazza Treviso, via delle Mura urbane, via Carratica, piazza della Resistenza, viale Arcadia, via Fermi, via Cellini, via Ferraris, via Galilei, via Ungaretti (ristoro), via Foscolo, via Montale, via Vecchia Sant'Agostino, via Bastione Mediceo (giro di boa).

Tutte le informazioni per iscriversi sono su www.maratoninadipistoia.it

Saranno premiati 100 assoluti uomini, 40 assolute donne; 10 ladies; 50 i veterani A 20 veterani B; 10 Oro e 6 per la categoria diversamente abili. Altri riconoscimenti andranno alle società sportive che si presentano all’appuntamento con il maggior numero di iscritti. E’ previsto un bonus di 100 euro per chi migliorerà il record degli assoluti maschile o femminile.

Per ulteriori informazioni chiamare i numeri 0573 452648 (Roberto Bonistalli), oppure visitare il sito www.podismocai.it o scrivere all'indirizzo e-mail gpcaipistoia@alice.it

 

 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) Pistoia Mon, 18 Mar 2019 16:11:16 +0100
T.C.Pistoia, bis per la “C” maschile. Prima sconfitta nel femminile http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12102-t-c-pistoia-bis-per-la-c-maschile-prima-sconfitta-nel-femminile http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12102-t-c-pistoia-bis-per-la-c-maschile-prima-sconfitta-nel-femminile T.C.Pistoia, bis per la “C” maschile. Prima sconfitta nel femminile

PISTOIA - Proseguono la loro decisa marcia i ragazzi terribili della serie C maschile del Tennis Club Pistoia.

I pistoiesi, capitanati dal loro maestro Matteo Trevisan, hanno bissato il successo d’esordio andando ad espugnare il campo di San Miniato con il punteggio di 4-2. Dopo il ritiro per infortunio di Edoardo D’Arrigo, sono arrivate le nettissime vittorie di Leonardo Rossi e Jacopo Landini e a fissare il punteggio sul 3-1 è stata la seconda maratona vincente di un mai domo Francesco Capperi. Coi pistoiesi in vantaggio, a chiudere i conti è stato il doppio Landini-Rossi, con la coppia Cipriani-Capperi sconfitta soltanto al super tie-break dopo una bella lotta.

La squadra del presidente Brunetti, al momento in testa al proprio girone, si appresta adesso ad affrontare un’altra trasferta sul terreno del C.T. Scandicci. Impegnata contro la squadra nettamente favorita del girone, è arrivata invece una sconfitta per la squadra femminile, superata dal Match-Ball Firenze.

A nulla sono serviti gli sforzi di Elena Raffaeta, Giada Rossi, Giulia Rabuzzi e del doppio Landini-Rossi, tutte impegnate contro giocatrici di categoria superiore e sconfitte alla fine per 4-0. Crocevia fondamentale per il cammino della squadra sarà a questo punto il prossimo impegno casalingo che vedrà le ragazze guidate da Tommaso Brunetti opposte al Circolo “I Tigli” di Montepulciano, diretta concorrente per aggiudicarsi il secondo posto nel girone 3. Per quanto riguarda le formazioni under, sono arrivate le seconde sconfitte per le squadre under 12 e under 16, impegnate sui campi di Montecatini e Prato. Continua, invece, la marcia della squadra under 10 mista, che con la seconda vittoria nella competizione va a posizionarsi al primo posto nel proprio girone.  

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Pistoia Mon, 18 Mar 2019 14:34:16 +0100
OriOra Pistoia, vogliamo una domenica da ricordare http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12100-oriora-pistoia-vogliamo-una-domenica-da-ricordare http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12100-oriora-pistoia-vogliamo-una-domenica-da-ricordare OriOra Pistoia, vogliamo una domenica da ricordare

di Leonardo Cecconi

PISTOIA – Più che una corsa salvezza, sembra una corsa del gambero.

Battute a parte, è vero che la OriOra non riesce più a vincere una partita, ma le dirette concorrenti non stanno certo facendo molto meglio. E per fortuna! Reggio Emilia, dopo la pesante sconfitta ad Avellino, è giunta alla sua ottava gara consecutiva senza vittorie, quattro da quando è arrivato il nuovo coach Stefano Pillastrini. L'ultima vittoria dei reggiani risale alla quattordicesima giornata, quando la Grissin Bon ha travolto Pesaro con il punteggio di 108-66; conoscendo bene la situazione di Pesaro, che due vittorie su sei le ha conquistate proprio contro la OriOra, anche Torino non può certo cullarsi sugli allori. La Fiat ha gli scontri favorevoli con Reggio Emilia, ha vinto in casa ed in trasferta, ma deve giocare a Pistoia ed è la formazione meno abituata a “battagliare” per la sopravvivenza. I cambi in panchina non hanno portato grossi benefici a nessuno, se pensiamo che Pillastrini ha un record di 0/4, Boniciolli 1/6 e Torino, dopo il divorzio da Larry Brown e l'avvicendamento con Paolo Galbiati, ha un negativo di 2/8 (dopo uno 0/5 iniziale); il totale è un orrorifico 3/18, che testimonia quanto non sempre i problemi siano solamente in panchina.

 

I fischi ad Alessandro Ramagli dopo l'ennesima sconfitta possono essere giustificabili, ma non devono assolutamente essere un alibi. Il coach livornese, come abbiamo scritto più volte, paga pesantemente l'eredità ed i risultati sul campo di personalità forti quali Paolo Moretti e Vincenzo Esposito, ma soprattutto una annata non certo fortunata. Inutile rivangare l'excursus stagionale della OriOra, ma la gara di ieri ha mostrato una attitudine difensiva diversa rispetto al passato ed ha messo in mostra una squadra in grado di competere contro una formazione decisamente più forte, che dalla sua ha avuto un pò di fortuna e qualche fischio di troppo in momenti cruciali.

Entusiasmo e fiducia non devono mancare finchè c'è speranza e nel futuro immediato il destino mette di fronte ai biancorossi una pesantissima ancora di salvezza. Bisogna vincere, perchè due punti contro Reggio Emilia potrebbero essere una svolta fondamentale, sia in termine di classifica che di fiducia. Tifosi rancorosi, mettete da parte le polemiche e siate felici di riempire il palazzetto domenica prossima, perchè Pistoia si gioca la permanenza in serie A, non poca roba. Bisogna ritrovare il sorriso, perchè i problemi reali sono tutti fuori da quel palazzetto che ci vede “protagonisti” solamente qualche ora al mese; la gioia di mettere una sciarpa al collo e sedersi sulle tribune per assistere ad uno spettacolo di sport, magari accanto al proprio figlio, è impagabile e deve essere una spinta per quel gruppo che veste i colori biancorossi. Da anni non vivevamo una giornata come quella che ci aspetta, rendiamola memorabile.

]]>
leocecco@sjhdshjhsdj.ee (Leonardo Cecconi) Pistoia Mon, 18 Mar 2019 09:35:38 +0100
Pistoia Sassari: le voci dalla sala stampa http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12094-2019-03-17-20-15-53 http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12094-2019-03-17-20-15-53 Pistoia Sassari: le voci dalla sala stampa

di Leonardo Cecconi

Voci dagli spogliatoi.

Gianmarco Pozzecco. Faccio i complimenti a Pistoia, a Ramagli ed al mio amico Bongi perchè hanno disputato una partita clamorosa. Entrambe meritavamo di vincere e penso che Pistoia abbia avuto segnali importanti e confortanti da questa gara. Siamo stati troppo permissivi nel primo tempo e per noi è stato determinante Polonara, perchè ha giocato venti minuti con grande intensità; siamo stati ad un passo da vincere con Brindisi e con Cremona e questa vittoria ce la meritavamo. Gara di grande agonismo e lucidità da entrambe le squadre, quasi inaspettata; volevamo vincere per liberarci mentalmente e, devo dirlo, abbiamo avuto anche un pò di fortuna. Sono contento di aver vinto qui e Pistoia e la OriOra non deve fare calcoli perchè può vincere ovunque; i giocatori pistoiesi non devono essere rassegnati e dal campo posso assicurarvi che erano tutto fuorchè rassegnati.

 

Alessandro Ramagli. La partita doveva essere questa e questa è stata, con errori che fanno parte della prestazione, nostra e degli altri. C'è grande rammarico e forse nel secondo tempo abbiamo lasciato troppe volte da solo il difensore di Pierre; abbiamo lavorato meno con i difensori del passatore, ma nel secondo tempo hanno attaccato la nostra area con molta più insistenza. Non ho molto da rimproverare alla squadra perchè abbiamo abbassato la qualità delle palle perse, non abbiamo lasciato transizioni, ma loro nel secondo tempo sono stati bravi, anche se non siamo mai usciti dalla partita. I giocatori che devono fare la partita devono stare in campo e la squadra ha fatto la partita che doveva fare; loro hanno avuto qualche giocata in più e questo ha fatto la differenza nel punteggio finale. In questo momento non è possibile essere perfetti e ci sono stati episodi che hanno condizionato la gara; purtroppo siamo i primi ad essere arrabbiati e cerchiamo di accelerare le tempistiche di apprendimento. Questa squadra deve vincere e questa era una gara da portare a casa e questo è un elemento di analisi per tutti quanti; questa era una partita che adesso potevamo permetterci di giocare, ma ci portiamo elementi molto positivi. Perdere al supplementare lascia scorie e dobbiamo riassorbirle fin da martedi, cercando di mantenere un profilo positivo. Quando un allenatore perde una gara è normale che sia i discussione ed è il gioco delle parti; quando una squadra si presenta come oggi vuol dire che ci credo, giocando con un signor avversario e con tante qualità. I ragazzi percepiscono i messaggi e le sollecitazioni e l'allenatore è il primo responsabile; non mi tiro indietro, ma non mi piacciono alcune cose. Io sono qui a lavorare per la società finchè si ritiene che sia la persona giusta e state certi che non è il mio contratto che può mettere in difficoltà la dirigenza. Nello spogliatoio c'è tanta sofferenza, ma ripeto che da martedi dbiamo ripartire e trovare serenità ed equilibrio per preparare la partita successiva.

]]>
leocecco@sjhdshjhsdj.ee (Leonardo Cecconi) Pistoia Sun, 17 Mar 2019 16:26:32 +0100
Una coraggiosa OriOra cede al supplementare contro Sassari http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12093-2019-03-17-19-45-39 http://reportsport.it/index.php/pistoia/item/12093-2019-03-17-19-45-39 Una coraggiosa OriOra cede al supplementare contro Sassari

di Leonardo Cecconi

PISTOIA – La OriOra gioca con grande orgoglio, ma perde al supplementare una gara che avrebbe forse meritato di vincere.

Gli uomini di Ramagli sono stati avanti per tre quarti, ma nell'ultimo periodo hanno vanificato tutti i propri sforzi, sbagliando qualche canestro di troppo e regalando il supplementare al Banco di Sardegna, che nel finale è cinica e porta a casa due punti importanti per la propria classifica. Dopo un ottimo primo tempo, sono calati offensivamente Mitchell e Krubally, con un terzo quarto offensivamente modesto per i biancorossi, che di fatto è costato la partita; con la sconfitta di Reggio Emilia ad Avellino, rimane di vitale importanza la prossima gara al PalaCarrara contro la Grissin Bon. Primo tempo complessivamente equilibrato, con il primo quarto che vede Pistoia sempre avanti e Sassari costretta a rincorrere, riuscendo a rimanere sempre attaccata la match. La OriOra cresce di intensità nel secondo quarto, difendendo bene e trovando buone soluzioni offensive, riuscendo ad andare a riposo in vantaggio di sette lunghezze, con 12 punti di Mitchell ed 11 di Krubally. Nel terzo periodo la gara si innervosisce, con Sassari che compie il massimo sforzo per rientrare e Pistoia che mantiene un piccolo margine di vantaggio, fino all'ultimo periodo in cui Sassari ha la possibilità di vincerla e Pistoia che arriva al supplementare con grande cuore.

Pistoia scende sul parquet schierando Odum. Mesicek, Mitchell, Krubally e Crosariol, mentre la Dinamo sceglie Smith, McGee, Pierre, Thomas e Cooley. Inizio equilibrato, anche se Pistoia mantiene il controllo della gara ed a metà periodo conduce 15-10, con sei punti di Mitchell. Il time out chiamato da Pozzecco serve ai sardi per ristabilire le distanze ed impattare sul 15-15, ma la OriOra rimane in partita, mostra buone giocate e chiude il quarto avanti di due punti. La partita non trova padroni, con i biancorossi che sbagliano alcuni canestri facili e Sassari che torna a condurre 29-31 dopo cinque di gioco, ma Mitchell e Krubally infiammano il PalaCarrara con la OriOra che torna avanti 42-35 a due dalla fine. Carter e McGee commettono il terzo personale su Mesicek ed il primo tempo che si chiude con Pistoia al massimo vantaggio di sette punti.

Nonostante il terzo fallo commesso da Mitchell, Pistoia inizia forte il terzo quarto e con i liberi di Mesicek allunga sul 53-44 dopo tre minuti, ma la gara rimane in sostanziale equilibrio e il Banco Sardegna che si affida a Pierre per rientrare in partita. Con Mitchell la OriOra fatica in attacco, ma nonostante lo sforzo dei sardi riesce a chiudere in vantaggio anche il terzo quarto, con una stoppatona di Krubally su Gentile lanciato in contropiede. La partita si infiamma con le triple di Polonara e Gentile ed i canestri di Mitchell, con Pozzecco costretto al time out e Pistoia avanti 65-62 dopo tre minuti. Cooley commette un antisportivo su Mesicek e si arriva agli ultimi cinque minuti con Sassari avanti 67-70, spinta da Thomas e Gentile. Nonostante qualche fischio dubbio, la OriOra rimane attaccata alla gara e con una tripla di Mesicek torna a condurre sul 76-74 a due dal termine. Il finale è convulso, con Smith che in contropiede impatta sul 76-76 ad uno dal termine e Mitchell che sbaglia dalla lunga distanza. Cooley mette la freccia del sorpasso a “20 dalla fine, ma Krubally pareggia nuovamente i conti, prima che Smith metta sul ferro la tripla della vittoria. Equilibrio anche nel supplementare, con Pistoia che però torna a condurre 82-81 a 2'30”, prima della tripla di un liberissimo Pierre che riporta avanti Sassari 82-84 ad un minuto dal termine. Thomas mette due personali e permette agli ospiti di allungare sull'82-86 ad 1'09”, con la OriOra che non riesce a trovare la via del canestro e alza bandiera bianca.

 

OriOra Pistoia - Banco di Sardegna Sassari 82-90 (23-21 / 46-39 / 59-56 / 78-78)

OriOra Pistoia: Bolpin (0), Della Rosa (4), Mitchell (17), L.J. Peak (4), Odum (6), Krubally (15), Auda (4), Di Pizzo ne, Martini ne, Querci ne, Crasariol (12), Mesicek (20). All. Alessandro Ramagli

Banco di Sardegna Sassari: Spissu (0), Smith (12), McGee (6), Carter (0), Devecchi ne, Magro ne, Pierre (27), Gentile (5), Thomas (17), Polonara (8), Cooley (15). All. Gianmarco Pozzecco

]]>
leocecco@sjhdshjhsdj.ee (Leonardo Cecconi) Pistoia Sun, 17 Mar 2019 16:24:20 +0100