header rsport
 
.

 

.

 

Domenica, 15 Aprile 2018 14:03

La The Flexx sconfitta dalla Dinamo Sassari dopo un buon primo tempo

La The Flexx sconfitta dalla Dinamo Sassari dopo un buon primo tempo Giovanni Fedi

di Leonardo Cecconi

PISTOIA – Pistoia cade nuovamente in casa contro la Dinamo Sassari, cedendo nel secondo tempo.

Nonostante un buon inizio, gli uomini di Esposito hanno ceduto piano piano il passo agli ospiti, spinti nel secondo tempo da uno strepitoso Hatcher al tiro ed affosati dalle conclusioni dalla lunga distanza di Polonara e Bostic. I problemi legati alle condizioni di salute di McGee non hanno permesso ad Esposito di ruotare i giocatori nella maniera voluta, con Bond che gioca ancora una gara abulica e Laquintana subito in difficoltà per falli. Bene Ivanov ed a tratti un Moore poco preciso al tiro, con Gaspardo e Mian che hanno giocato una gara sufficiente. Detto della grande prova di Hatcher (20 punti d 4/7 da tre), bene nel secondo tempo Polonara ed i robusti Bamforth e Bostic.

Pistoia inizia con Moore, Laquintama, Mian, Gaspardo ed Ivanov, mentre Sassari parte schierando Bamforth, Stipcevic, Jones, Polonara e Bostic. Ottima partenza di Pistoia che ripete gli inizi di gara visti con Venezia e Torino, portandosi avanti 23-12 dopo sette minuti, grazie anche cinque triple. I biancorossi giocano una gara di grande intensità, sfruttano le palle perse dagli ospiti, rimangono avanti portandosi anche sul +12 e chiudono il primo quarto in vantaggio di 9 punti. Sassari parte con un parziale di 5-0 e cerca di avvicinarsi, ma Pistoia domina a rimbalzo e tiene i sardi a distanza con il punteggio sul 34-26 dopo sei minuti di gioco. Un nuovo parziale di 5-0 per i sardi rimette in gara la Dinamo, ma Pistoia tiene difensivamente e va alla pausa lunga avanti di otto punti.

La Dinamo compie il massimo sforzo ad inizio secondo tempo e con Polonara ed Hatcher torna in partita piazzando un parziale 16-8 ed avvicinandosi sul 49-48 a metà quarto. Pistoia sembra stanca ed un super Hatcher mette a segno tre bombe ed undici punti consecutivi, che permettono a Sassari di portarsi avanti e chiudere il periodo in vantaggio di cinque punti. La Dinamo sente l'odore del sangue e con Achille Polonara allunga sul 59-71, portando decisamente l'inerzia dalla propria parte. Pistoia non riesce più a rientrare e nonostante tante scelte sbagliate, Sassari rimane avanti grazie ad una tripla di Bostic e punteggio sul 69-76 ad 1''40”. Ci si mettono anche gli arbitri con qualche fischio dubbio e gli ospiti portano a casa meritatamente la vittoria, con Esposito che schiera tutti i giovani negli ultimi secondi.

Commenti dagli spogliatoi.

Zare Markovski. Difendendo meglio nel secondo tempo, riducendo le loro percentuali, siamo andati ad alzare l'intensità e trovando un ottimo Hatcher, abbiamo portato a casa il risultato con i nervi saldi. Ci portiamo scorie del passato, ma nell'ultima settimana abbiamo lavorato bene; finchè Pistoia era concentrata, attaccando con Ivanov i nostri lunghi hanno commesso subito troppi falli. Abbiamo cercato altre vie per recuperare e quando i tiri puliti di Hatcher sono entrati, è stata un'ulteriore spinta di dimenticare il passato e pensare alla vittoria.

Vincenzo Esposito. L'impatto iniziale è stato positivo, rispetto a Pesaro, con desiderio e piglio giusto. Quando è arrivata la stanchezza, un paio di canestri loro di talento e fischi dubbi, ci hanno tolto fiato e lucidità. Quando poi Sassari ha preso un certo vantaggio, dovresti fare numeri importanti per tornare in parità ed invece hanno creato un solco di 6/8 punti, ma non abbiamo fatto e cose giuste ed arrivandoci scarichi fisicamente. Giocare una gara con la Dinamo fino al termine n equilibrio è comunque positivo ed i ragazzi hanno fatto il possibile; questa era la mentalità con cui dovevamo giocare la gara di Pesaro, ma dobbiamo continuare cosi perchè nella testa di tante persone c'è anche l'idea che siamo l'unica squadra che non può retrocedere e non può andare ai play off. I ragazzi non guardano la classifica e volevano fortemente questa vittoria e continueremo con questa mentalità, aspettando la prossima gara. Giocare con uno straniero in meno, con McGee in condizioni non certo ottimali e con un Hatcher dall'altra parte che ha trovato quei minuti eccezionali, ci hanno condannato. Quando loro hanno visto lo spiraglio di luce si sono fatti trovare pronti con un paio di canestri difficili, che ti hanno abbattuto mentalmente. Ci sono grandi meriti loro e peccato che nei momenti di calo fisico e qualche fischio dubbio, ci siamo un po' abbattuti.

Banco di Sardegna Sassari– The Flexx Pistoia 69-80 (28-19 / 40-32 / 56-61 )

The Flexx Pistoia: Moore (12), Ivanov (9), Magro (5), Gaspardo (13), Mian (10), Bond (0), Barbon (0), McGee (10), Onuoha (0), Della Rosa (4), Querci (0). All. Vincenzo Esposito

Banco di Sardegna Sassari: Spissu (0), Bamforth (14), Pierre (0), Jones (7), Hatcher (20), Polonara (13), Stipcevic (3), Devecchi (0), Bostic (16), Planinic (4), Tavernari (3), Picarelli ne. All. Markovski

SEDONI 300x425banner