header rsport
 
.

 

.

 

Venerdì, 09 Marzo 2018 16:14

Pistoiese, Indiani:" Il Pontedera sta dimostrando di essere un osso duro per tutti"

Pistoiese, Indiani:" Il Pontedera sta dimostrando di essere un osso duro per tutti" @Reportsport

di Emiliano Nesti

PISTOIA – Domani al 'Melani' (ore 20.30) la Pistoiese riceve il Pontedera.

Dopo la gara rinviata per impraticabilità del campo al Porta Elisa, gli arancioni tornano in campo in cerca di quel riscatto di un periodo non molto felice di risultati. A differenza della Pistoiese, i granata allenati da mister Maraia, sono scesi in campo mercoledì per la gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia, eliminati dall'Alessandria ai rigori, dopo 120' di gioco: “E' chiaro che l'ultima partita l'abbiamo fatta 15 giorni fa e quando non c'è continuità non è mai positivo – spiega Indiani nella conferenza stampa di questa mattina –. Anche il Pontedera aveva riposato, ma mercoledì ha giocato in Coppa Italia e da un certo punto di vista può essere positivo per loro, dall'altro - continua il mister -  120 minuti sono tanti, sperando che questo fatto alla lunga si risolva a vantaggio nostro.”

Una compagine, quella di mister Maraia, che piano piano ha trovato un identità e lo sta dimostrando con risultati e ottime prestazioni: “La Pistoiese dovrà essere brava, più delle ultime gare. Non è facile vincere con loro, perchè il Pontedera sta dimostrando davvero di essere un osso duro per tutti e con l'Alessandria in Coppa Italia si è visto.”

Il tecnico di Certaldo, dopo la lunga militanza sulla panchina granata, mette da parte le emozioni da ex: “Se sei un allenatore professionista non puoi farti condizionare dalle emozioni – commenta il tecnico arancione - questa è la terza volta in questa stagione che affrontiamo il Pontedera, è chiaro – conclude Indiani- nella partita di andata un pò di emozione c'è stata, adesso però non mi fa alcun effetto particolare.”

Per quanto riguarda la formazione le indicazioni di mister Indiani vanno verso una riconferma degli undici di Lucca. Un 3-5-2 con Zaccagno tra i pali, Terigi, Priola e Quaranta in difesa, un centrocampo composto da Hamlili, Luperini, Minardi, Nardini e Regoli e con il duo offensivo Ferrari, Vrioni.

L'arbitro della gara sarà Ermanno Feliciani di Teramo.

SEDONI 300x425banner