header rsport
 
.

 

.

 

Mercoledì, 26 Ottobre 2016 12:28

Man bassa di medaglie dei pistoiesi Tanturli e Fortuna ai Mondiali di Taijiquan

PISTOIA – Grande risultato per i due pistoiesi Alessio Tanturli e Ilaria Fortuna al "2nd Taijiquan World Championship” in Polonia.


Selezionati per far parte dei 16 Atleti della Nazionale Italiana di Taijiquan alle selezioni Coni di Avellino a Luglio, Ilaria e Alessio hanno rappresentato la nostra nazione e la nostra città in questo importante evento mondiale a Varsavia. 32 erano le nazioni, tra le quali Usa, Cina, Canada, Iran, Libia, Francia, Macao, Taipei, Hong Kong che si sono confrontate nelle forme tradizionali e moderne di questa Arte Marziale Cinese che anche in occidente negli ultimi anni sta prendendo sempre più campo.

Alessio Tanturli, Maestro, D.T. dell’ A.s.d. Toscana Chen, ha gareggiato nella forma tradizionale con spada e a mani nude, conquistando due medaglie di argento, mentre Ilaria Fortuna, nelle stesse categorie femminili, ha conquistato un bronzo.

“E’ stata un’esperienza unica, di forte impatto. Il confronto con praticanti di così alto livello è uno scalino importante e riuscire a distinguersi salendo sul podio è sicuramente un premio al “duro lavoro” che ogni giorno facciamo in palestra.” ha commentato Ilaria, allenatrice II livello Coni di Taiji e Istruttrice delle “Giovani Tigri” (bambini dai 4 ai 7 anni) nel Kung Fu di Chenjiagou presso la Palestra Siam Gym in via di Machiavelli 5 a Pistoia “..ho iniziato quasi per gioco ma oggi mi trovo realmente più forte, non solo dal punto di vista fisico ma soprattutto emotivo e mentale, grazie a questa Arte che insegna costantemente la gestione del conflitto attraverso l’ascolto dell’altro e di sé!”.

Alessio, Maestro e Responsabile per la Toscana dell' I.T.K.A (International Taijiquan Kung fu Association), che insegna ai bambini dagli 8 anni in poi e ai ragazzi il Kung Fu e tiene classi di Taiji Quan e Qi Gong presso il Centro Aiko in via del villone ,9 a Pistoia ci racconta di come siano state le sue emozioni in questi giorni: “Uniche, non saprei come altro definirle. Queste due medaglie le dedico a chi mi ha sostenuto e ha creduto in me, alla mia famiglia che mi ha insegnato a credere sempre nei sogni, ai miei amici che ogni giorno mi hanno scritto e sostenuto anche da lontano e alla mia compagna che sopporta le mie assenze durante le ore (parecchie) di allenamento e mi sostiene nei momenti più difficili ma soprattuto voglio condividerle con i miei allievi, grandi e piccoli, con la speranza di vedere anche loro un giorno, se questo sarà loro desiderio, salire sul podio di un così importante evento.

La pratica del Taiji Quan Kung Fu mi ha dato tantissimo, soprattutto a livello personale perché la si pratica principalmente per il proprio benessere, ma ottenere un riconoscimento di “qualità” da Maestri internazionali sicuramente non può che riempirmi di orgoglio. Adesso il lavoro è tutt’altro che concluso e l’idea di creare un corso specifico nella nostra città per chi voglia curare la parte agonistica potrebbe presto concretizzarsi.”

SEDONI 300x425banner