header rsport
 
.

 

.

 

Venerdì, 06 Marzo 2020 17:59

Carrea, preoccupati per il Virus ma bisognerà concentrarsi sul campo

Di Riccardo Bonaguidi Grande preoccupazione per l'emergenza virus. Per giocare al meglio bisognerà alienarsi dai fattori extracampo

Pistoia - L'OriOra si prepara ad affrontare Trieste, in un'Alianz Arena che sarà però deserta. Le misure restrittive per fronteggiare l'emergenza Corona Virus scelte dalla LegA Basket, in accordo con la FIP, sulla scorta delle disposizioni ministeriali, prevedono infatti la disputa dei prossimi match a porte chiuse. Senza un pubblico a sostenerli e con forti preoccupazioni alle spalle i giocatori di entrambe le squadre dovranno disputare una sfida cruciale per la corsa alla salvezza. Ad aggravare un quadro già di per sé problematico anche l'assenza di partite giocate nell'ultimo mese. Il ritmo gara è così interrotto. " La squadra ha lavorato seriamente dal punto di vista fisico e tecnico - spiega Coach Carrea. Questo ci consenta di andare a Trieste con una buona preparazione. Purtroppo la situazione non ci ha permesso di giocare delle amichevoli durante la pausa." Quanto alle difficoltà relative alla gestione del clima emergenziale, l'allenatore precisa: " Non è una situazione normale. Ci sono diversi fattori emotivi in gioco, soprattutto per quei ragazzi che sono molto lontani da casa; noi però tutti i giorni abbiamo cercato di tranquillizzarli. Ho parlato con coach Dalmasson, anche lui ha condiviso la stessa preoccupazione. " La partita contro Trieste inoltre sarà anche un banco di prova per valutare l'inserimento di Randy Culpepper all'interno del roster. " La squadra lo ha accolto bene, speriamo di aver raggiunto un buon livello generale per essere competitivi" spiega il coach. Le due squadre si affronteranno quindi domani sera, ore 20, condivideno la stessa condizione generale di preoccupazione. Fondamentale per il buon esito della partita sarà la capacità "di alienarsi dalle circostanze extracampo, le quali potrebbero anche condizionarne l'esito". Tra questi fattori anche l'assenza di pubblico, "una parte importante dal punto di vista emotivo della cui assenza però ci si può far carico senza troppe difficoltà" - conclude il coach.

Quanto alle difficoltà relative alla gestione del clima emergenziale, l'allenatore precisa: " Non è una situazione normale. Ci sono diversi fattori emotivi in gioco, soprattutto per quei ragazzi che sono molto lontani da casa; noi però tutti i giorni abbiamo cercato di tranquillizzarli. Ho parlato con coach Dalmasson, anche lui ha condiviso la stessa preoccupazione. " La partita contro Trieste inoltre sarà anche un banco di prova per valutare l'inserimento di Randy Culpepper all'interno del roster. " La squadra lo ha accolto bene, speriamo di aver raggiunto un buon livello generale per essere competitivi" spiega il coach. Le due squadre si affronteranno quindi domani sera, ore 20, condivideno la stessa condizione generale di preoccupazione. Fondamentale per il buon esito della partita sarà la capacità "di alienarsi dalle circostanze extracampo, le quali potrebbero anche condizionarne l'esito". Tra questi fattori anche l'assenza di pubblico, "una parte importante dal punto di vista emotivo della cui assenza però ci si può far carico senza troppe difficoltà" - conclude il coach.

  

SEDONI 300x425banner