header rsport
 
.

 

.

 

Sabato, 23 Novembre 2019 14:41

L'OriOra vola a Brindisi, parla Carrea.

Di Riccardo Bonaguidi

Infortuni sotto controllo e maggior fiducia,  le premesse per affrontare al meglio la partita di domani.

Pistoia - Con la mente più libera e una maggiore fiducia, profusa dalla brillante partita di domenica scorsa, la OriOra vola a Brindisi per sfidare la HappyCasa (palla a due ore 19). 


L'emergenza infortuni che aveva allarmato lo staff tecnico la scorsa settimana negli ultimi giorni sembra essere rientrata. Questo ha permesso a staff tecnico e squadra di poter preparare il match con maggior serenità.

"Inizio di settimana zoppicante, ma siamo andati poi in crescendo - spiega coach Carrea. Siamo riusciti a portare Johnson a venerdì con la caviglia guarita. Solo Landi ha accusato un problema al ginocchio ma anche lui lo abbiamo portato in condizione di giocare." 

Ma anche domani la situazione non sarà semplice: l'OriOra si troverà infatti a fare i conti con una terza classificata (preceduta da Sassari e Virtus Bologna) solida e ben amalgamata.

"Brindisi - continua il coach - è stata brava trovare chimica ed equilibri consolidati sia nella guida tecnica che nel pacchetto giocatori, molti dei quali son quelli della passata stagione. Questo è un grande punto di forza."

"Per noi sarà un nuovo banco di prova - sottolinea Carrea a proposito dei biancorossi - contro una squadra con caratteristiche specifiche. Abbiamo l' esigenza  di mantenere qualità e consistenza per 40 minuti portando i possessi agli ultimi secondi. In più non avremo il calore dal pubblico come nelle ultime due partite contro Trieste  e Cantù: dovremo quindi esser bravi a trovare energia appellandoci ad un' extramotivazione individuale. "

SEDONI 300x425banner