header rsport
 
.

 

.

 

Martedì, 13 Agosto 2019 16:42

Pistoiese, ecco Pisseri e Salvalaggio: “Tanta voglia di lavorare”

Matteo Pisseri Matteo Pisseri

di Alessio Niccoli

PISTOIA - Dopo l'ufficialità e la prima convocazione, Matteo Pisseri e Daniel Salvalaggio si sono presentati alla stampa, accompagnati dal preparatore dei portieri Enzo Biato.

Pisseri, classe '91, proviene dal Catania e ha già disputato 265 partite in Serie C. Discreta esperienza tra Lega Pro e Serie D anche per Salvalaggio (nella foto a sinistra), nonostante sia un classe '98.

Daniel Salvalaggio“La società stava cercando due profili importanti - ha esordito il preparatore Enzo Biato - Sono contento perché Daniel è giovane e Matteo ha ampia esperienza nella categoria. Ho già notato che entrambi hanno voglia di lavorare. Salvalaggio - prosegue Biato - ha una maggiore elasticità, mentre Pisseri è più pragmatico, l'esperienza si nota da questo punto di vista”.

Pisseri ha spiegato la scelta di venire a Pistoia: “La trattativa si è sviluppata rapidamente, il mister ha avuto un ruolo determinante nella mia scelta, mi sono fidato di lui” ha ammesso l'ex portiere del Catania, che sul livello attuale della squadra ha aggiunto: “Si vede già la mano di Pancaro, dobbiamo giocare con maggiore velocità e tranquillità, ma ad agosto è normale non essere al top”. E sul suo passato in Sicilia: “Negli anni al Catania ho imparato soprattutto a pensare in modo collettivo, e non individualmente”.

“Essere qui è una grande soddisfazione - ha invece dichiarato Salvalaggio - Non mi sarei aspettato la chiamata della Pistoiese, ho detto subito di sì”. L'ex portiere del Gavorrano ha spiegato i suoi punti di forza: “Mi reputo un portiere agile e bravo con i piedi, anche perché fino a quando avevo 10 anni giocavo da attaccante”. I suoi punti di riferimento tra i pali? Salvalaggio ha le idee chiare: “Il mio portiere preferito è il francese Lloris, in Serie A mi piace Cragno del Cagliari”.

SEDONI 300x425banner