header rsport
 
.

 

.

 

Domenica, 12 Maggio 2019 21:59

Pistoia - Avellino, le voci dagli spogliatoi

Pistoia - Avellino, le voci dagli spogliatoi Giovanni Fedi

di Leonardo Cecconi

Le voci dalla sala stampa dopo la partita.

Massimo Maffezzoli. Per noi era la partita della faccia ed era vitale vincere perchè le nostre concorrenti avevano gare difficili ed in trasferta. Abbiamo avuto un approccio del tutto insufficiente, che abbiamo chiuso nel terzo quarto e poi grande gioia per i risultati degli altri campi. Ce lo godiamo alla grande e spero che essere entrati nelle prime otto dopo tanti problemi, sperando che questa iniezione di fiducia ci porti ad affrontare questi play off con una sana sfrontatezza e la faccia sbarazzina. Era arrivato il momento in cui i giocatori dovevano rispondere sul campo e, dopo un brutto primo tempo dovevamo reagire sennò sarebbe stato un incubo perdere, dopo i risultati che sono venuti dagli altri campi. 

Paolo Moretti. Vorrei ringraziare la società che mi ha chiamato in un particolare della loro e della mia stagione, dandomi un compito estremamente complicato, ma che mi ha dato a possibilità di tornare in una città ed in una società che mi hanno dato tanto. E' stato un tuffo nel passato che mi ha dato feeling e la sensazione di aver seminato bene negli anni passati, ad eccezione di alcune situazioni che ci stanno. L'accoglienza del pubblico nella prima settimana non è stato banale e nemmeno scontato. Sono state sei settimane complicate, però mi piaceva l'idea ed avevo la sensazione di rivedere e rivivere certe persone; sapevo che non potevamo fare mercato e sono andato molto più di pancia che di scelta cerebrale. Ho riscontrato le difficoltà che si dicevano di questa squadra, in campo ed intorno al campo, ma non mi sono pentito e la partita che abbiamo vinto a Bologna è davvero poco, ma alla fine ha fatto tutta la differenza del mondo. La società ha i conti in regola e rispetta le regole, quindi si è guadagnata il diritto di giocare ancora la serie A. I ragazzi che hanno giocato sono sicuramente giovani che possono essere il futuro di Pistoia e comunque sono ragazzi allenabili e meritano attenzione. Di Pizzo ha avuto un problema serio alla caviglia e da tre settimane è fermo. Ho dato la mia disponibilità al club fino al 30 di giugno per eventuale post season, ma credo che oggi la prima cosa per Pistoia sia prendersi del tempo per fare tutte le valutazioni del caso. Dal punto di vista prettamente tecnico, questo è un gruppo che da quando è stato ritoccato ha avuto grossi problemi di chimica, tecnica ed umana, che si mostravano nelle difficoltà. Equilibri e punti di riferimento si creano nel tempo e dopo l'iniezione di adrenalina del mio arrivo, si è spento e gli infortuni di Mesicek e Auda ci hanno dato una mazzata. Ho provato varie scelte di gestione, anche nelle dichiarazioni, ma era un paziente con battito flebile ed è mancata la difficoltà di resistere alle difficoltà.

SEDONI 300x425banner