header rsport
 
.

 

.

 

Domenica, 14 Aprile 2019 17:09

Pistoia - Torino: le voci dagli spogliatoi

Pistoia - Torino: le voci dagli spogliatoi Giovanni Fedi

di Leonardo Cecconi

Le voci dalla sala stampa dopo la partita.

Paolo Galbiati. Complimenti a Pistoia perchè è venuta fuori una gara intensa, con la OriOra che si è galvanizzata con la bomba di Querci. Poi quando siamo andati sotto di sei, siamo rientrati in partita con carattere, avendo grande abnegazione difensiva su Mitchell, che ha fatto otto palle perse. Poi i due canestri incredibili di Wilson, che ci hanno regalato una vittoria importantissima. Pistoia, quando ha vinto, ha sempre avuto un buon apporto dagli italiani e forse oggi è mancato un po' Della Rosa, che sprigiona grande energia e la regala a tutto l'ambiente. Auguro a Pistoia di salvarsi perchè giocare qua è molto bello.

 

Paolo Moretti. Partita molto equilibrata e dura, che si è decisa su una decina di episodi sui quali c'è poco da recriminare; certi palloni che rimbalzano e vanno nelle mani degli avversari, con gli ultimi cinque minuti che abbiamo avuto tante situazioni poco positive. Gara equilibrata nella quale abbiamo sofferto tantissimo la fisicità e la forza di una squadra che tonnellaggio più grande del nostro e questo ci ha costretto ai cinque piccoli; in fondo si è deciso su due giocate eccellenti di Wilson, sulle quali c'è poco da recriminare. Non si molla nulla e da martedi ripartiamo. Non abbiamo una squadra che può fare il basket di Torino, perchè non abbiamo stazza e profondità per farlo. Tutte le situazioni analizzate dagli arbitri mi sembravano abbastanza evidenti e quello successo in campo sono state situazioni abbastanza chiare; gara molto equilibrata e valuto un ottimo arbitraggio. Dobbiamo piuttosto sottolineare le troppe palle perse ed i rimbalzi concessi, perchè abbiamo regalato troppi punti facili, in modo anche banale, come il fallo su Poeta dopo il fischio. Nell'ultimo periodo sono riemersi i vizi che erano il male dell'attacco di Pistoia; siamo anche andati in crisi energetica, muovendosi solo con palla in mano, senza muovere la loro difesa. Se mi chiedete di volare non posso farlo e questo per dire la squadra ha lottato, ma la profondità del nostro roster è questa e non possiamo andare oltre. Abbiamo superato egregiamente l'impatto emotivo e di un pubblico straordinario, che ringrazio per l'accoglienza che mi ha dimostrato; tutti hanno dato veramente il massimo e credo di non sbagliare, quindi abbiamo approcciato nella maniera giusta. Se vinciamo 2/3 partite siamo ancora li, quindi giochiamocela fino alla fine e finchè c'è vita c'è speranza.

SEDONI 300x425banner