header rsport
 
.

 

.

 

Martedì, 12 Marzo 2019 16:27

Pistoiese, El Kaouakibi: " Lo spirito di squadra ci ha aiutato tantissimo "

Pistoiese, El Kaouakibi: " Lo spirito di squadra ci ha aiutato tantissimo " @Reportsport

di Emiliano Nesti

PISTOIA – La Pistoiese dopo il successo ottenuto al “Melani” contro il Cuneo, torna ad allenarsi in vista della difficile trasferta di sabato a Piacenza.

La compagine di mister Asta si troverà di fronte un avversario di tutto rispetto che attualmente occupa la seconda posizione in classifica con 52 punti. Possono sorridere anche gli arancioni che per la prima volta in questa stagione, sono riusciti a dare continuità ai risultati, conquistando due vittorie consecutive contro ottime compagini come Siena e Cuneo. Sei punti ottenuti con orgoglio e voglia di riscatto, dopo una stagione al quanto altalenante che ha visto la truppa arancione più volte cadere, molto spesso ingenuamente, nonostante le buone prestazioni.

Due vittorie che hanno liberato mentalmente l'Olandesina, come se metaforicamente la squadra avesse deciso di dire basta, mettiamo un punto a questa stagione e ripartiamo. Vedere una squadra che da l'impressione di non preoccuparsi delle amnesie, degli errori, della paura di mantenere in piedi il vantaggio è sicuramente una bella sensazione. Ma il cammino è ancora lungo. Il tecnico di Alcamo alla vigilia del match contro il Cuneo, ha evidenziato che contro i piemontesi sarebbe stata la prova del nove. Missione compiuta ma adesso ogni giornata di campionato sarà una battaglia che richiederà continue prove d'orgoglio per cercare di chiudere nel migliore di modi questa stagione, mettendo una pietra sopra al passato e ricominciare a costruire basi per il futuro.

“ Sono due vittorie che aspettavamo da tempo – commenta Hamza El Kaouakibi nella conferenza stampa di questo pomeriggio – Hanno fatto bene alla classifica, perchè ci siamo riagganciati alle altre squadre ma soprattutto al morale, perchè era dalla trasferta di Gozzano che non vincevamo una partita, pur avendo fatto delle buone prestazioni. Fortunatamente è arrivata la vittoria in un campo difficile come Siena e quella con il Cuneo che volevamo a tutti i costi, per dare per la prima volta continuità ai risultati. Lo spirito di squadra ci aiutato tantissimo – continua il difensore - Si è smosso qualcosa dentro di noi e da li abbiamo capito che dovevamo cambiare e che le partite non potevano andare sempre così. Le prestazioni c'erano e i risultati non arrivavano, quindi dovevamo per forza metterci qualcosa in più e credo si sia visto.”

All'inizio in pochi l'avrebbero detto, eppure sono bastate poche settimane ad Hamza El Kaouakibi per conquistare una maglia da titolare. Il difensore di Bentivoglio, classe 1998, è arrivato a Pistoia nell'ultimo giorno del mercato estivo, rappresentando, molto probabilmente, un'alternativa al reparto difensivo. Invece El Kaouakibi, schierato da mister Indiani tra gli undici iniziali nel derby di andata con il Pisa del 14 ottobre, è diventato da quel giorno titolare inamovibile e spesso protagonista con buone prestazioni. Tre le reti messe a segno dal giocatore di proprietà del Bologna, tra cui quella del momentaneo pareggio a Siena.

Un esordio tra i professionisti veramente positivo, quello del difensore italo-marocchino che non nasconde però il rammarico di una stagione dove la squadra poteva raccogliere molto di più: “ C'è molto rammarico – spiega Hamza – credo non solo da parte di noi giocatori ma anche per lo staff e i tifosi. Abbiamo buttato via diverse partite e molti episodi non ci hanno aiutato. Se poi vai a rivedere le prestazioni che abbiamo fatto, sicuramente potevamo avere 6 o 7 punti in più e quel punto sarebbe stato un altro tipo di campionato.”

El Kaouakibi, nonostante gli ultimi due successi che hanno portato il sorriso in tutto l'ambiente arancione, tiene i piedi ben saldi a terra: “ Vogliamo salvarci sul campo – precisa il difensore – e non certo per le penalizzazioni di altre squadre. Non guardiamo solo la Lucchese e Cuneo ma anche le altre che sono vicine a noi. E' brutto anche per noi giocatori salvarci per i problemi degli altri, in più credo che il campionato non sia ancora chiuso. Come abbiamo visto, bastano due o tre vittorie in fila e le cose cambiano. Vogliamo fare bene fino all'ultima giornata ma ripeto, guardando la classifica sia davanti che dietro.”

SEDONI 300x425banner