header rsport
 
.

 

.

 

Domenica, 10 Marzo 2019 17:06

Alla OriOra manca brillantezza e perde a Cremona. Assente L.J. Peak

Alla OriOra manca brillantezza e perde a Cremona. Assente L.J. Peak Giovanni Fedi

di Leonardo Cecconi

CREMONA – Peccato, perchè con un po’ più di brillantezza fisica, Pistoia poteva portare a casa i due punti.

Assente L.J.Peak per una botta subita al polso, Ramagli ha cercato di dare grande fiducia ai nuovi arrivati, schierando un quintetto quasi completamente rinnovato e provando a vincere la terza gara fuori casa. Una partita giocata sempre in equilibrio, con un ottimo primo quarto dei biancorossi, prima che le palle perse prendano il sopravvento e permettano a Cremona di trovare buoni margini di vantaggio. Grazie ad un grande Mitchell la OriOra rimane in partita fino a metà dell’ultimo quarto, quando una tripla di Crawford mette la parola fine alle speranze dei toscani. Buona la prova di Krubally (30 di valutazione), Mitchell e di Mesicek, nonostante alcuni banali errori, mentre in ombra ed in ritardo di condizione sono apparsi Odum e Crosariol.

 

Dopo il doveroso minuto di raccoglimento per il grande coach Alberto Bucci, la gara inizia con Cremona che schiera Diener, Crawford, Saunders, Aldrige e Mathiang, mentre Pistoia sceglie Odum, Mesicek, Mitchell, Krubally e Crosariol. Parte bene la OriOra con due triple di Mitchell e Mesicek, ma un parziale di 8-0 per i padroni di casa porta la Vanoli avanti 17-11 a metà periodo, con Ramagli costretto al primo time out. Dalla pausa esce una Pistoia esplosiva che piazza un controparziale di 10-0 e chiude in vantaggio di tre punti il primo quarto. Le troppe palle perse dei toscani ne penalizzano le buone giocate offensive e dopo cinque minuti Cremona si trova avanti 36-34, con la gara che rimane in sostanziale equilibrio. Diventano sedici le palle perse dai biancorossi nel primo tempo, con Cremona che ne approfitta per allungare ed arrivare alla pausa, in vantaggio di sette lunghezze.

Le triple di Aldrige e Saunders ad inizio del secondo tempo regalano il massimo vantaggio a Cremona che sale sul +11, ma la OriOra ci crede, difende con maggiore determinazione e torna in partita, con il punteggio sul 64-62 dopo sette minuti; una tripla di Ruzzier e due liberi di Mesicek chiudono il periodo, con la Vanoli ancora avanti di tre punti. Cremona allunga nuovamente sul +8, con Della Rosa che si becca un tecnico ed esce per cinque falli, ma Pistoia resta aggrappata alla partita con la quinta tripla di Mitchell e punteggio sull’80-76 a metà periodo. E’ la tripla di Crawford però a mettere il sigillo sulla partita con la bomba dell’87-78, che spezza l’equilibrio e regala la vittoria ai padroni di casa.

 

Vanoli Cremona – OriOra Pistoia 90-80 (23-26 / 52-45 / 69-66)

Vanoli Cremona: Saunders (14), Gazzotti (5), Diener (7), Ricci (6), Ruzzier (20), Mathiang (7), Crawford (23), Aldridge (8), Stojanovic ne, Ariazzi (0). All. Meo Sacchetti

OriOra Pistoia: Bolpin (0), Della Rosa (3), Mitchell (21), L.J. Peak ne, Odum (0), Krubally (19), Auda (14), Di Pizzo ne, Martini (0), Querci ne, Crasariol (2), Mesicek (21). All. Alessandro Ramagli

SEDONI 300x425banner