header rsport
 
.

 

.

 

Domenica, 10 Febbraio 2019 20:52

Pistoiese sconfitta, Momentè spreca su rigore

foto d'archivio foto d'archivio

di Emiliano Nesti

PISTOIA – La Pistoiese esce sconfitta 2 a 1 dall'Arena Garibaldi nel derby toscano contro il Pisa.

Più che di una sconfitta potevamo parlare di una vera e propria beffa, ma alla fine la Pistoiese ha messo anche del suo. E' vero che i se e i ma nel calcio non contano, ma il vero protagonista della rimonta nerazzurra è stato senza ombra di dubbio il direttore di gara, concedendo un penalty del tutto inventato, dopo il vantaggio arancione. Niente da recriminare alla truppa guidata da mister Asta, se non di aver gettato alle ortiche la possibilità, nei minuti di recupero, di riappropriarsi di un risultato che sicuramente avrebbe più che meritato.

E' proprio la punta tanto desiderata che si prende la responsabilità di battere il calcio di rigore sparandolo alle stelle, debuttando nel peggiore dei modi in maglia arancione.  A sorpresa Asta lancia in campo dal primo minuto il portiere Pagnini. Va in panchina Momentè, arrivato in arancione venerdì. Davanti a Pagnini giocano Dossena, Ceccarelli e Terigi, a centrocampo Regoli, Vitiello, Fanucchi, Luperini, Cagnano, in attacco Fantacci e Piu. Il Pisa scende in campo con Gori, Birindelli, Verna, Izzillo, Minesso, Meroni, Marin, Masucci, De Vitis, Pesenti, Benedetti.

Fase prolungata di studio tra le due compagini ed il primo tempo se ne va senza grandi emozioni. Il match sembra accendersi al 19' quando Fantacci dalla sinistra si beve un difensore e rimette al centro per Piu, anticipato in angolo da un difensore nerazzurro. Il Pisa risponde al 22', con Birindelli che colpisce al volo un angolo battuto da Minesso ma Ceccarelli ci mette il corpo salvando la conclusione destinata in rete. La Pistoiese è ben messa in campo e risponde alle iniziative dei padroni di casa in maniera ordinata. L'unica azione degna di nota, di un primo tempo privo di emozioni, arriva al 31' con una conclusione al volo di Minesso, ma il suo diagonale termina a lato.

Nella ripresa gli arancioni entrano in campo propositivi e al primo minuto recriminano per un fallo su Fantacci, che al momento del tiro viene ostacolato in maniera dubbia da un difensore nerazzurro, con il direttore di gara che lascia correre. Il forcing arancione raccoglie i suoi frutti al 50': Luperini rimette in area con un colpo di testa ma Benedetti intercetta con la mano e per l'arbitro non ci sono dubbi: è calcio di rigore.

Luperini si porta sul dischetto, spiazza Gori e porta in vantaggio meritatamente la Pistoiese. L'Olandesina controlla senza grossi problemi, ma al minuto 61', non può niente contro l'assurda decisione del direttore di gara che concede generosamente un penalty inesistente su un presunto fallo di Terigi su Moscardelli appena subentrato al posto di Izzillo. Lo stesso si incarica della battuta e realizza.

Una vera e propria beffa che accende gli animi dei padroni di casa.

La Pistoiese sostituisce Regoli e Fanucchi per Picchi ed El Kaouakibi. Al 39' occasione per i nerazzurri: angolo da sinistra di Minesso, palla che arriva dalla parte opposta e rimessa al centro per Masucci che di testa, colpisce la traversa, batte sulla linea di porta ed esce. Il Pisa non demorde e al 43' passa in vantaggio: è ancora Moscardelli di testa a trovare il tap in vincente.

Asta inserisce Forte e Momentè protagonisti, nel bene e nel male, nei minuti di recupero. Forte lanciato a rete viene fermato in area da Benedetti, rigore ed espulsione. Momentè si presenta sul dischetto ma sbaglia, spedendo la palla alta sopra la traversa. Una partita che la Pistoiese, nonostante la beffa sull'episodio del rigore concesso ai nerazzurri, ha avuto modo di raddrizzare, gettando al vento un punto che, per come si erano messe le cose, era sicuramente d'oro.

 

PISA: Gori, Birindelli, Verna, Izzillo (Moscardelli 58'), Minesso, Meroni, Marin (Buschiazzo 46'), Masucci, De Vitis (Cap.), Pesanti, Benedetti. A disposizione: D’Egidio, Kucich, Brignani, Masi, Gamarra. Allenatore: D’Angelo.

 

PISTOIESE: Pagnini; Dossena, Ceccarelli, Terigi; Regoli (El Kaouakibi 70'), Luperini (Cap.), Vitiello, Fanucchi (Picchi 70'), Cagnano, (Llamas 46') Fantacci, Piu (Momentè 74'). A disposizione: Meli, Romagnoli, Tartaglione, Cellini, Sallustio, Pejovic, Petermann, Forte. Allenatore: Asta.

 

Arbitro: Annarolo di Collegno, coadiuvato da Yoshikawa e Rinaldi di Roma 1.

Reti: Luperini 52' rig., Moscardelli 62' rig., Moscardelli 87',

Note: Momentè sbaglia un calcio di rigore al 94'

SEDONI 300x425banner