header rsport
 
.

 

.

 

Martedì, 22 Gennaio 2019 17:05

Pistoiese, Asta: " Prepareremo la partita pur non conoscendo gli avversari"

di Emiliano Nesti

PISTOIA – Ancora nessuna notizia riguardo al match che si dovrebbe disputare domani (ore 18.30) al Melani, tra Pistoiese e Pro Piacenza.

Usiamo il condizionale in quanto la compagine rossonera è sempre più coinvolta nei problemi societari che mettono in dubbio il regolare svolgimento della gara di domani. Intanto in casa arancione, il tecnico Antonino Asta, ha rispettato i canoni del pre partita presentandosi in sala stampa per la consueta conferenza pre gara: “ Non è semplice preparare una partita del genere – commenta il tecnico – però siamo professionisti e finchè non arrivano notizie ufficiali devi comportarti da tale, preparando una partita pur non conoscendo gli avversari, come se fosse una vigilia delle tante. Oggi per noi è come se fosse una rifinitura, non so in base a quale sistema di gioco ma se domani dovessimo disputare la gara, siamo pronti a tutto. Cercherò di lavorare per la fase di possesso e non possesso contro vari sistemi di gioco.”

Tornando al calcio giocato, il tecnico di Alcamo analizza la sconfitta di domenica: “ Non c'è stato modo, dopo la partita, di ringraziare quei numerosi tifosi che sono venuti a Lucca. Veramente ci tengo perchè per l'ennesima volta si sono dimostrati attaccati a questa maglia. Erano tanti e si sono fatti sentire e mi dispiace non aver portato a casa un risultato positivo. Ho rivisto la partita, per confermare più o meno l'idea che mi ero fatto – spiega Asta -. Ho sentito parlare di partita brutta ma certamente non meritavamo di perdere, perchè abbiamo fatto meglio di loro. Abbiamo perso con un tiro da 35 metri. – continua il mister – E' vero che dobbiamo stare più attenti, cercando di non commettere certe ingenuità ma la partita è stata questa. Una partita dove abbiamo creato più di loro, non concretizzando due chiare occasioni da ottima posizione, concedendo solo due calci da fermo, uno calciato fuori e quello del gol.”

Sulla responsabilità di Meli sul calcio di punizione di Lombardo dalla lunga distanza, costato caro alla Pistoiese, Asta non fa drammi: “ Dobbiamo essere tutti abbastanza coerenti – spiega – ci sono momenti in cui abbiamo osannato Meli che ha fatto delle prestazioni incredibili ed altri in cui critichiamo quando ha fatto qualche errore. Come diciamo noi allenatori, fa parte della crescita del ragazzo e devi mettere in preventivo qualche ingenuità, ma questo errore sappiamo che arriva da un passaggio di un portiere di ottime prospettive come Meli, che è stato anche protagonista di grandi partite.”

SEDONI 300x425banner