header rsport
 
.

 

.

 

Mercoledì, 13 Novembre 2019 23:04

Aglianese. Rosati: “A Tavarnelle senza paura”

Fabio Rosati Fabio Rosati Foto Niccolò Parigini

AGLIANA - Archiviata la gara interna contro il Pomezia, l'Aglianese è al lavoro per preparare la sfida con il San Donato Tavarnelle.

Dalla trasferta di domenica, mister Cioffi cercherà di ottenere qualche risposta in più nell'ottica di una crescita individuale e collettiva a cui tutto il gruppo sta lavorando.

Nello 0-0 contro i laziali la fascia di capitano è stata affidata a Fabio Rosati, che contro il Flaminia nella gara precedente era andato a segno per la terza volta dall'inizio del campionato. Lucida la sua analisi della partita: «Sinceramente non è stata una delle nostre domeniche migliori, avremmo potuto fare di più - ha spiegato - è stata una partita difficile anche se comunque bisogna dire che, nonostante la prestazione sottotono, siamo stati bravi a non prendere gol. Certe partite si fa presto a perderle, quindi ben venga il punto conquistato».

Confermatissimo dalla passata stagione, l'esterno d'attacco lucchese ha lavorato duro per trovare la forma giusta dopo aver saltato tutta la preparazione a causa di un infortunio che l'ha fermato proprio nei primi giorni di raduno. «Adesso per fortuna mi sto allenando con continuità - afferma Rosati - sto cercando di fare il possibile per rendermi utile. A livello personale spero di ripetermi sui livelli dello scorso campionato, con l'auspicio che la squadra riesca a raggiungere i propri obiettivi il prima possibile per poi affrontare il finale di stagione con serenità. Con mister Cioffi stiamo lavorando bene - prosegue il giocatore - è un tecnico giovane e preparato con un'idea di calcio ben chiara. Stiamo cercando di seguirlo in quello che ci chiede, l'impegno è massimo da parte di tutti».

Domenica a Tavarnelle i nero-verdi incontreranno una squadra nata con altre aspettative rispetto ai risultati ottenuti fin qui. La sconfitta interna contro il Grassina e quella in casa dell'Albalonga hanno spinto la squadra di Venturi in zona playout. «Anche la partita di domenica non sarà facile - avverte - loro hanno una rosa ampia e di qualità, costruita per stare ai piani alti della classifica. Hanno bisogno di fare punti e faranno di tutto per conquistarli, ma non dobbiamo avere timori reverenziali: abbiamo dimostrato in più occasioni di poter mettere sotto qualsiasi avversario e andremo là consapevoli del nostro potenziale, sono sicuro che anche loro ci temono».

  

SEDONI 300x425banner