News http://reportsport.it Sat, 22 Sep 2018 16:46:19 +0200 Joomla! - Open Source Content Management it-it Mondiali di pallavolo 2018, è ufficiale: Italia-Giappone si giocherà al Foro Italico http://reportsport.it/index.php/news/item/10078-mondiali-di-pallavolo-2018-e-ufficiale-italia-giappone-si-giochera-al-foro-italico http://reportsport.it/index.php/news/item/10078-mondiali-di-pallavolo-2018-e-ufficiale-italia-giappone-si-giochera-al-foro-italico Mondiali di pallavolo 2018, è ufficiale: Italia-Giappone si giocherà al Foro Italico

 ROMA - E'  arrivata la conferma tanto attesa: Italia-Giappone, gara inaugurale del Mondiale di pallavolo maschile 2018, si giocherà al Foro Italico di Roma domenica 9 settembre alle ore 19.30.

La decisione è ufficiale dopo l’incontro che si è svolto tra il Comitato Organizzatore Nazionale, il Col Roma, i vertici FIPAV, il CONI e l’Aeronautica Militare. Scongiurato il rischio maltempo e il conseguente spostamento al Palalottomatica, impianto che comunque resta disponibile in caso di cambiamenti climatici dell’ultima ora. Dopo le World League 2014 e 2015 anche il Mondiale di volley potrà quindi godere di uno spettacolo unico al mondo, in un centrale del Tennis che sarà gremito come non mai. Da giugno, infatti, non ci sono più biglietti disponibili per assistere all’evento.

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) News Wed, 05 Sep 2018 13:20:38 +0200
Malagò: "Il Mondiale di volley a Roma un evento straordinario" http://reportsport.it/index.php/news/item/10066-malago-il-mondiale-di-volley-a-roma-un-evento-straordinario http://reportsport.it/index.php/news/item/10066-malago-il-mondiale-di-volley-a-roma-un-evento-straordinario Nella foto Giovanni Malagò

ROMA - "L’esordio del Mondiale di pallavolo a Roma è un evento straordinario e imperdibile.

Domenica 9 settembre sarò felice di vivere in prima persona il grande spettacolo di Italia-Giappone". A dichiararlo è stato il capo dello sport italiano Giovanni Malagò, in una conferenza stampa che ha preceduto la giunta CONI. Il presidente ha rimarcato la grande attesa per l’evento: "Tra poche ore si deciderà se confermare il Foro Italico o spostare l’evento al PalaLottomatica. Sarà con noi il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e abbiamo voluto invitare anche i campioni del mondo delle Nazionali del '90, '94 e '98".  

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) News Tue, 04 Sep 2018 17:05:44 +0200
Lega Pro, LND, AIA e AIC al commissario straordinario: "Elezioni presidente Federcalcio a breve" http://reportsport.it/index.php/news/item/9958-lega-pro-lnd-aia-e-aic-al-commissario-straordinario-elezioni-presidente-federcalcio-a-breve http://reportsport.it/index.php/news/item/9958-lega-pro-lnd-aia-e-aic-al-commissario-straordinario-elezioni-presidente-federcalcio-a-breve Lega Pro, LND, AIA e AIC al commissario straordinario:

Sempre più forti le pressioni di Lega Pro, LND, Aia e Aic sulla Federcalcio per fissare a breve la data per le elezioni del nuovo presidente della Federcalcio

Ecco il comunicato delle componenti federali: I rappresentanti della Lega Nazionale Dilettanti (LND), della Lega italiana calcio Professionistico (Lega Pro), dell’Associazione Italiana Calciatori (AIC) e della Associazione Italiana Arbitri (AIA) riunitisi il 22 agosto con estrema amarezza hanno constatato come ancora una volta il Commissario Fabbricini abbia posto in essere, nella più totale violazione dei principi di democrazia che sono alla base dell’ordinamento giuridico sportivo, provvedimenti la cui legittimità verrà valutata dal Collegio di Garanzia del CONI il prossimo 7 settembre ma che hanno causato confusione e sconcerto in tutto il mondo del calcio.

Il riferimento è al format del campionato di serie B che il Commissario Fabbricini con un comunicato ufficiale del 3 agosto confermava essere a 22 squadre e che il successivo 13 agosto faceva diventare a 19 squadre attraverso la modifica delle N.O.I.F.. Il Commissario si arrogava dunque il potere di cambiare le N.O.I.F. al fine di modificare il format della serie B così finendo per smentire se stesso e calpestare i diritti delle squadre che proprio rispondendo al suo invito avevano fatto domanda di ripescaggio in serie B, assumendo i relativi impegni ed oneri finanziari. Ed allora nell’attesa della decisione del Collegio di Garanzia, alla quale la Lega Pro con senso di equilibrio e responsabilità ha ancorato l’avvio del campionato, non può che esprimersi il totale dissenso per il metodo utilizzato dal Commissario nell’affrontare il delicato tema dell’ordinamento dei campionati.

Il tema dell’ordinamento dei campionati, sara’ al centro del programma che le quattro componenti affronteranno quando con il loro 73% dei voti assembleari eleggeranno gli organi direttivi della federazione. A tal proposito non può non ribadirsi la mortificazione nell’assistere a un Commissario che sordo alla richiesta avanzata il 18 maggio da 201 delegati assembleari, sordo all’invito del Collegio di Garanzia, sordo “all’auspicio dell’autorità vigilante” – Presidenza del Consiglio dei Ministri – ancora non convoca l’assemblea elettiva della Federazione. Si assiste esclusivamente ad un continuo annuncio di date alle quali non fa seguito la formale convocazione dell’assemblea.

Ma il 7 settembre pv, abbiamo fiducia che il Collegio di Garanzia ponga fine a un tale agire fissando la data dell’assemblea elettiva. Della situazione nella quale versa la Federazione, in parte descritta, si informerà l’autorità vigilante affinché adotti i provvedimenti che riterrà più opportuni. La vicenda di questi mesi evidenzia come esista il problema del rispetto del valore della democrazia ; di ciò prioritariamente se ne sono, fin qui fatto carico le quattro componenti. A partire dal rispetto di questa scelta qualificante, la Lega Pro, la LND, l’Aic e l’Aia auspicano una assunzione di responsabilità da parte delle altre componenti del calcio italiano. Chiunque pensi di bypassare questa scelta non troverà, con rammarico, adesione. 

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) News Fri, 24 Aug 2018 15:10:31 +0200
I giocatori di Genoa e Sampdoria insieme ai funerali http://reportsport.it/index.php/news/item/9907-i-giocatori-di-genoa-e-sampdoria-insieme-ai-funerali http://reportsport.it/index.php/news/item/9907-i-giocatori-di-genoa-e-sampdoria-insieme-ai-funerali I giocatori di Genoa e Sampdoria insieme ai funerali

GENOVA -  I giocatori di Genoa e Sampdoria sono arrivati insieme ai funerali delle vittime del crollo del ponte Morandi.

Sono entrati nel padiglione della Fiera di Genova per assistere alla cerimona camminando vicini. Ci sono i presidenti Ferrero e Preziosi e gli allenatori Ballardini e Giampaolo. Le partite Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa sono state rinviate per lutto. L'arrivo delle squadre è stato accolto da un lungo applauso.

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) News Sat, 18 Aug 2018 17:37:20 +0200
Rinviate Samp-Fiorentina e Milan-Genoa dopo il crollo del ponte Morandi a Genova http://reportsport.it/index.php/news/item/9890-rinviate-samp-fiorentina-e-milan-genoa-dopo-il-crollo-del-ponte-morandi-a-genova http://reportsport.it/index.php/news/item/9890-rinviate-samp-fiorentina-e-milan-genoa-dopo-il-crollo-del-ponte-morandi-a-genova Rinviate Samp-Fiorentina e Milan-Genoa dopo il crollo del ponte Morandi a Genova

GENOVA - Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa, gare valide per la prima giornata di campionato e in programma domenica, non saranno disputate.

La Lega ha accolto la richiesta delle società genovesi di rinviare le due partite in seguito alla tragedia del crollo del ponte Morandi che ha colpito la città.

"Il Presidente della Lega Serie A, viste le richieste di rinvio delle proprie partite, programmate per domenica 19 agosto alle ore 20.30, da parte delle Società Genoa e Sampdoria, in conseguenza della tragedia che ha colpito la città di Genova, e raccolto il parere favorevole da parte delle Società Milan e Fiorentina, dispone il rinvio a data da destinarsi degli incontri Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa. Le date dei recuperi delle due partite verranno comunicati nei prossimi giorni nel rispetto delle norme regolamentari in vigore".

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) News Thu, 16 Aug 2018 18:35:03 +0200
Matteo Restivo bronzo nei 200 agli Europei di Glasgow http://reportsport.it/index.php/news/item/9847-matteo-restivo-bronzo-nei-200-agli-europei-di-glasgow http://reportsport.it/index.php/news/item/9847-matteo-restivo-bronzo-nei-200-agli-europei-di-glasgow Matteo Restivo bronzo nei 200 agli Europei di Glasgow

GLASGOW- Matteo Restivo, in forza al centro sportivo carabinieri e Florentia nuoto club, ha conquistato la medaglia di bronzo nei 200 dorso agli Europei di Glasgow.

L’atleta ha chiuso la sua gara in 1'56'' e 29 centesimi. Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2018/08/09/matteo-restivo-bronzo-nei-200-dorso-agli-europei-glasgow/ Copyright © gonews.it 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) News Fri, 10 Aug 2018 11:04:11 +0200
Aggredita l'atleta azzurra Daisy Osakue: "E' razzismo" http://reportsport.it/index.php/news/item/9773-aggredita-l-atleta-azzurra-daisy-osakue-e-razzismo http://reportsport.it/index.php/news/item/9773-aggredita-l-atleta-azzurra-daisy-osakue-e-razzismo Aggredita l'atleta azzurra Daisy Osakue:

TORINO (Adnkronos) - La campionessa italiana under 23 di lancio del disco, Daisy Osakue, 22enne, nata in Italia da genitori nigeriani, la scorsa notte, è stata aggredita in strada a Moncalieri.

La giovane atleta è stata colpita al volto da uova lanciate da un'auto in corsa mentre stava attraversando la strada da sola . Daisy Osakue, subito soccorsa da un gruppo di persone, è stata trasportata all’Ospedale Oftalmico di Torino, dove le è stata riscontrata una lesione della cornea sinistra. Ora dovrà essere operata per rimuovere un frammento di guscio d'uovo. La lesione potrebbe mettere a rischio la partecipazione dell'azzurra alla rassegna continentale di atletica leggera al via il 6 agosto a Berlino. L'atleta 22enne non ha dubbi sul movente dell'aggressione. "E' razzismo", dice ai microfoni di Sky tg24. "E' una zona dove ci sono prostitute di colore, a mio avviso - spiega - credevano fossi una di loro".

"Se non fossi stata io ma un'altra ragazza, e se non avessero usato uova ma una pietra? Quando ci renderemo conto che la situazione è inaccettabile?", si chiede la giovane atleta. Sono in corso accertamenti per identificare gli occupanti della macchina. Dalle prime verifiche, compiute dai militari che indagano sull'episodio, l'azione non sarebbe riconducibile a discriminazione razziale. La stessa auto, si apprende ancora dagli investigatori, era già stata segnalata nei giorni scorsi, sempre a Moncalieri, per aver lanciato le uova contro i passanti. A quanto si apprende da fonti investigative, episodi analoghi a quello che ha visto protagonista la giovane atleta di Moncalieri si sarebbero già verificati in altre due occasioni, il primo nella notte tra il 14 e il 15 luglio sempre a Moncalieri dove un pensionato ha segnalato il lancio di uova contro la sua abitazione. Il secondo episodio, appena qualche giorno fa, il 25 luglio intorno alle 23.30 quando tre donne mentre uscivano da un ristorante di Moncalieri, sarebbero state colpite al braccio da uova lanciate da un'auto in corsa, che, secondo gli investigatori, potrebbe trattarsi della medesima vettura della scorsa notte.

Il presidente della Fidal Alfio Giomi , parlando all'Adnkronos, riferisce: "Ho sentito Daisy Osakue, è una ragazza forte, ha già il morale altissimo ed è concentrata sui prossimi campionati europei, dove speriamo possa essere in gara ma in ogni caso sarà con noi a Berlino". "Tra due giorni - spiega - avrà il check-up dal quale si capirà se potrà, come tutti ci auguriamo, gareggiare e dimostrare le sue grandi qualità. In ogni caso l'aspetto tecnico passa assolutamente in secondo piano di fronte alla gravità dell'episodio - ha aggiunto il numero uno dell'atletica italiana -. E' stata un'aggressione vigliacca da parte di questi ragazzi che sono subito scappati.

Si tratta della peggiore gioventù, è davvero preoccupante, non c'è dubbio che nel nostro Paese ci sia un clima, dal quale dobbiamo uscire al più presto, che non c'era in passato. E' un momento storico difficile". "Se si è trattato di razzismo questo lo dovranno dire eventualmente le forze dell'ordine. Io ci vado con i piedi di piombo, mi limito ad osservare i fatti e a definirlo un episodio di una demenza assoluta, un gesto vigliacco che troverà, ne sono sicuro, unanime condanna da tutte le forze politiche", ha concluso Giomi. 

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) News Mon, 30 Jul 2018 15:49:44 +0200
Azzurri d'argento nella sciabola http://reportsport.it/index.php/news/item/9735-azzurri-d-argento-nella-sciabola http://reportsport.it/index.php/news/item/9735-azzurri-d-argento-nella-sciabola Azzurri d'argento nella sciabola

E' d'argento la quinta medaglia dell'Italia ai mondiali di scherma di Wuxi.

La conquistano gli azzurri Luca Curatoli, Luigi Samele, Enrico Berrè e Aldo Montano nella sciabola a squadre maschile. Il quartetto italiano si arrende solo in finale alla Corea del Sud per 45-39. Il medagliere azzurro si aggiorna a tre medaglie d'oro, una d'argento e una di bronzo. A vincere sono stati gli asiatici, rispettando l'equilibrio dell'intera stagione di Coppa del Mondo che ha visto la Corea del Sud vincere quattro delle cinque tappe disputate e l'Italia concludere per quattro volte su cinque al secondo posto. La squadra del Ct Giovanni Sirovich ha però ribadito anche sulle pedane cinesi di rappresentare una delle realtà più importanti dell'intero scenario internazionale e per i quattro azzurri è un argento che riscatta dalla prestazione della gara individuale. Nel suo percorso di gara l'Italia, dopo aver esordito nel turno dei 16 superando la Gran Bretagna per 45-22, ha sconfitto ai quarti per 45-31 la Russia e poi, in semifinale, l'Ungheria del bicampione olimpico Aron Szilagyi col punteggio di 45-42. L'assalto finale ha visto invece la Corea del Sud prendere in mano il punteggio sin dai primi parziali per poi allungare nella parte centrale dell'assalto. Nell'ultima frazione è stato Luca Curatoli a provare l'impresa, compiuta a metà, dato che, salito col segnastoccate che mostrava un largo 40-26 in favore degli asiatici, ha chiuso col definitivo 45-39 che gli ha permesso di raccogliere anche gli applausi del pubblico cinese. 

]]>
ginanesti@hdsjh.cop (Gina Nesti) News Thu, 26 Jul 2018 10:38:18 +0200
"Portaci la Champions", febbre da Ronaldo http://reportsport.it/index.php/news/item/9652-portaci-la-champions-febbre-da-ronaldo http://reportsport.it/index.php/news/item/9652-portaci-la-champions-febbre-da-ronaldo

TORINO (Adnkronos) - "CR7, portaci la Champions".

Così i tifosi della Juventus, in attesa dall'alba, hanno salutato il cinque volte pallone d'oro Cristiano Ronaldo, arrivato a Torino per le visite mediche e per la presentazione ufficiale. L'attaccante portoghese, per salutare la folla in attesa, è uscito fuori dal JMedical e - dopo essersi fermato qualche minuto a stringere le mani dei tifosi - ha fatto rientro nel centro medico. Con le visite comincia così ufficialmente l'avventura del campione in bianconero. E, naturalmente, tutti i riflettori sono puntati su Torino: prima della presentazione, alle 18:30 nella sala 'Gianni e Umberto Agnelli' dell'Allianz Stadium, Ronaldo farà visita anche al centro sportivo della sua nuova squadra. 

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) News Mon, 16 Jul 2018 11:12:15 +0200
Francia campione del mondo http://reportsport.it/index.php/news/item/9650-francia-campione-del-mondo http://reportsport.it/index.php/news/item/9650-francia-campione-del-mondo Francia campione del mondo

MOSCA (Adnkronos) - Francia campione del mondo per la seconda volta nella sua storia 20 anni dopo il primo trionfo.

Nella finalissima disputata al Luzhniki Stadium di Mosca i transalpini travolgono 4-2 la Croazia in una partita ricca di colpi di scena. "Mercì", il tweet di una sola parola del presidente francese Emmanuel Macron, rivolto alla squadra.

A decidere la sfida l'autogol di Mandzukic al 18', il pareggio croato è realizzato da Perisic al 28' ma al 38' Griezmann su rigore riporta avanti i transalpini. Nella ripresa, minuto 59, arriva la terza marcatura per francesi con Pogba. Cinque minuti più tardi il poker ad opera di Mbappé. Al 69' a rendere meno amaro il risultato ci pensa Mandzukic che approfitta di una ingenuità di Lloris che su una ribattuta gli fa carambolare la palla addosso per il definitivo 4-2. Nessuna novità di formazione per entrambe le nazionali, Deschamps schiera il consueto 4-2-3-1, formazione tipo anche per la Croazia che recupera Perisic. Partenza decisa della Croazia che nei primi minuti di gioco prova a fare la partita; al 7' Strinic affonda sulla sinistra ma all'ingresso in area viene fermato da Mbappé. Poco dopo è Pavard di testa ad allontanare una minaccia avversaria. Al 15' ancora Croazia: varco per Perisic sulla sinistra, il cross basso viene intercettato dai difensori.

 Al 17' il primo spunto francese con Griezmann che subisce fallo al limite dell'area. Della punizione si incarica lo stesso numero 7: il tiro teso e a giro trova la sfortunata deviazione di Mandzukic che beffa di testa il suo portiere: 1-0 Francia. Due minuti dopo calcio di punizione anche per la Croazia, Modric pesca Vida ma il difensore non trova la porta. La Francia trova spazi in contropiede, Mbappé si invola in area ma un provvidenziale intervento in scivolata di un difensore lo ferma. Sull'altro fronte tentativo al volo di Rakitic con palla alta. Minuto 28', ripartenza di Perisic, tra i più ispirati dei suoi, Kanté è costretto al fallo per fermarlo e viene ammonito. Sulla conseguente punizione, dopo un batti e ribatti in area, la palla arriva a Perisic che di sinistro insacca alla destra di Lloris.

La Francia si riporta in avanti e conquista un angolo. Sul successivo corner Perisic tocca col braccio il pallone, dopo aver consultato il Var l'arbitro argentino Nestor Pitana fischia il calcio di rigore. Griezmann si presenta dagli 11 metri e spiazza Subasic. Francia nuovamente in vantaggio al 38'.

La Croazia riparte a testa bassa e poco dopo tenta la sortita offensiva con Perisic che pesca Rebic ma l'esterno dell'Eintracht Francoforte non trova la potenza giusta e Lloris blocca. Ancora un brivido per la retroguardia francese, da calcio d'angolo Vida svetta di testa ma non trova la porta da due passi.

Il secondo tempo comincia con una ripartenza dell'11 di Deschamps con conclusione di Griezmann centrale che Subasic para senza grandi difficoltà. La replica croata è un sinistro di Rebic destinato a finire sotto la traversa ma Lloris devia in angolo. Fiammata della squadra di Dalic, Perisic penetra in area ma sbaglia l'ultimo tocco per un compagno. Al 50' conclusione velleitaria dalla distanza di Vrsaljko fuori misura.

Cambio nella Francia, esce Kanté al suo posto il centrocampista del Siviglia, N'Zonzi. Allo Luzhniki Stadium di Mosca c'è stato anche un fuori programma: l'invasione di campo al 52' da parte di 4 persone con gli steward costretti ad intervenire per allontanare gli intrusi. Dopo aver fermato per qualche secondo il gioco l'arbitro ha fatto riprendere la partita.

Al 59' il terzo gol della Francia, su una azione iniziata da Mbappé la palla arriva a Griezmann che scarica indietro per Pogba che dal limite dell'area tenta una prima conclusione e sulla ribattuta trova il varco giusto per superare Subasic.

Sulle ali dell'entusiasmo la Francia si rende ancora pericolosa con una mezza rovesciata di Giroud deviata in angolo. Al 65' la Francia mette in ghiaccio la partita con il talento 19enne del Paris Saint Germain Mbappé, l'attaccante con un tiro rasoterra sul primo palo insacca. Quando tutto sembra deciso Lloris riapre la partita, su un retropassaggio il portiere francese rinvia addosso a Mandzukic che da due passi trova la deviazione vincente per il 4-2.

Al 77' conclusione di Rakitic dal limite con palla che termina di poco a lato. Passano i minuti, cross di Rakitic su punizione con palla tra le braccia di Lloris. Nel finale tiro di Fekir, entrato da pochi minuti al posto di Giroud, ma Subasic fa buona guardia. Nel finale ci prova da fuori Rakitic ma la conclusione è alta. Dopo 5 minuti di recupero l'arbitro fischia la fine del mondiale di Russia, la Francia è campione del mondo.

Con questa vittoria, la Francia conquista la sua seconda coppa del mondo raggiungendo Argentina e Uruguay a quota 2. In vetta c’è il Brasile con 5 successi, seguito a 4 da Italia e Germania, 2 vittorie a testa per Argentina, Uruguay e Francia, una coppa del mondo per Inghilterra e Spagna. Con la vittoria della Francia sale a 12 il numero di mondiali vinti da una nazionale europea contro i 9 successi delle sudamericane.

Al termine della finale, spazio per i premi dedicati ai migliori giocatori dei Mondiali. Il francese Kylian Mbappè è stato premiato come miglior giovane del torneo, mentre la stella croata Luka Modric ha vinto il pallone d'oro di Russia 2018. Il belga Thibaut Courtois si è aggiudicato il riconoscimento per il miglior portiere.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) News Sun, 15 Jul 2018 19:02:34 +0200