Print this page
Mercoledì, 17 Aprile 2019 19:26

Tenns, Inizio soddisfacente per i colori azzurri

Luca Nardi Luca Nardi

FIRENZE -La Torre di Babele tennistica ha aperto le porte ai tornei principali della 44esima edizione del torneo internazionale giovanile under 18 m/f “Città di Firenze – Trofeo Banca Intesa San Paolo” organizzato dal Circolo del Tennis Firenze.

La manifestazione ha avuto un inizio soddisfacente per i colori azzurri che, al maschile quanto al femminile, hanno offerto prestazioni di ottimo livello. A partire dal piemontese Filippo Moroni che si è concesso il lusso di eliminare nientemeno che il favorito principe per la vittoria finale del torneo, l’americano Tyler Zink. Il tennista statunitense è stato tanto reclamizzato quanto deludente al di là d’aver incrociato la racchetta con un atleta italiano che sulla terra ci sa veramente fare. 63 64 lo score.

Oltre Moroni, altri tennisti azzurri hanno reso la vita difficile ad alcuni stranieri che avevano scelto il torneo fiorentino perché convinti di poter lottare per il successo del lunedì di Pasqua. Il riferimento è al numero 5 del torneo, il croato Roko Horvat che, comunque, non è stato molto fortunato. All’ostacolo abbastanza complicato rappresentato dall’italiano Marcello Serafini, è intervenuto un problema fisico che lo ha costretto al ritiro nel corso della partita finale quando il punteggio era 36 60 21 a favore dell’azzurro. Di grande sostanza la partita del 15enne marchigiano di Pesaro Luca Nardi, uno degli atleti più attesi dagli addetti ai lavoro. Ha superato (61 67 64) il britannico Felix Gill che lo precedeva in classifica junior itf di una sola posizione.

Altro azzurro sugli scudi è il ligure Biagio Gramaticopolo, tennista 17enne che, solo un mese fa, ha vinto il suo primo torneo internazionale della categoria under 18 in quel di Norvegia. Con il punteggio di 64 61 ha avuto ragione del finlandese Rudy Hietaranta, più accreditato nel ranking Itf. Ancora un azzurro, Lorenzo Rottoli, ha rimandato a casa (67 61 64) Alexandr Binda, tennista italiano con passaporto russo. Al momento l’unica sconfitta azzurra è arrivata da parte di Samuel Vincet Ruggeri che si è arreso, dopo grande battaglia (75 57 64), all’algerino Youcef Rihane.

Note positive dicevamo anche per il settore femminile. Si parte con la splendida vittoria della giovanissima bergamasca Lisa Pigato, figlia d’arte, che senza alcun problema ha avuto la meglio (64 62) sulla svizzera Nina Geissler. Per proseguire con la veneta Sara Ziodato che, in tre set (63 36 62), ha superato la ceca Linda Noskova. Nessun timore per il match della barlettana Eleonora Alvisi, numero 4 del seeding, che con il facile punteggio di 62 60 ha estromesso l’americana Michelle Sorokko. Anche la forte Alessandra Simone ha rimandato al mittente la portacolori del Liechtenstein Sylvle Zund. 63 63 il punteggio.

Tra le straniere in evidenza la cinese Sijla Wei che ha battuto dopo dura lotta la laziale Alice Amendola con il punteggio di 76 75 e la svizzera Alina Granwehr che vincendo ha dato un grosso dispiacere ai tanti appassionati di tenni fiorentini assiepati attorno al mitico campo 4. La rossocrociata ha superato in tre set (76 36 64) la fiorentina di Barberino del mugello Anna Paradisi, atleta molto quotata e tanto seguita anche per i suoi trascorsi nelle file del club organizzatore.

Il “Città di Firenze – Trofeo Banca Intesa San Paolo” è organizzato dal Circolo del Tennis in collaborazione con Brandi Concessionaria Auto, Allianza Agenzia Firenze Centro, Istituto Ricerche Manfredi Fanfani, Prinz Beverage & Food, Pandolfini Casa d’Aste, Velox Pulizie, Australian e Babolat.

Domani seconda giornata di torneo principale con inizio alle ore 9.30; ingresso libero.