Reportsport-ciclismo
 
.

 

.

 

di Antonio Mannori

CALENZANO (FI)- Passerella per campioni in attività, ex grandi protagonisti, personaggi e giovani speranze, lunedì mattina alle 11 con la cerimonia del 43° Giglio D’Oro, premio nazionale per il miglior professionista italiano della stagione, istituito da Saverio Carmagnini e patrocinato dal Gruppo Toscano Giornalisti Sportivi dell’Ussi.

di Antonio Mannori

ALTOPASCIO (LU) - L’anno scorso questa festa di ex ciclisti degli Anni ’70-’80 e ‘90 nacque quasi per scherzo, ideatore un ottimo ex ciclista pisano, Nedo Pinori, forte velocista che tutti ricordano grande protagonista anche su pista.

di Antonio Mannori

EMPOLI (FI) - Lo avevano detto che quella di quest’anno al Palazzo delle Esposizioni di Empoli, sarebbe stata per il ciclismo della provincia di Firenze una festa particolare.

di Antonio Mannori

FIRENZE - Lo schieramento toscano delle squadre élite under 23 per il 2017 è già completato diciamo al 70 per cento. Ecco il quadro aggiornato ad oggi. 

di Antonio Mannori

LUNATA (LU) - Eccola la Altopack Eppela, la formazione toscana 2017 più numerosa, che ha rinnovato con grande e reciproca soddisfazione l’accordo con il Team Trek Segafredo, del quale la formazione élite under 23 lucchese è la squadra satellite nel pianeta dilettanti.

Venerdì, 04 Novembre 2016 17:35

Rinnovata per metà la Malmantile Gaini

di Antonio Mannori

MALMANTILE (FI) - Cinque atleti riconfermati e cinque nuovi arrivi per la Ciclistica Malmantile Gaini Taccetti-Vibert Italia del prossimo anno.

Venerdì, 04 Novembre 2016 09:21

In festa il ciclismo della provincia di Firenze

EMPOLI - Una festa particolare quella del ciclismo fiorentino in programma domani sabato 5 novembre nel salone del Palazzo delle Esposizioni di Empoli.

LUCCA -Dopo tre stagioni lontano dall’Europa, nel 2017 la thailandese Jutatip Maneephan tornerà a vestire la maglia del glorioso team presieduto da Brunello Fanini.

di Antonio Mannori

EMPOLI (FI) - Non sappiamo francamente se il presidente Renzo Maltinti abbia attuato questo rinnovamento e soprattutto rafforzamento della squadra perché il prossimo anno sarà il quarantesimo da quando questo grande appassionato di ciclismo, sempre misurato e garbato nelle sue espressioni, decise di fondare la società dopo una prima stagione a fianco del gruppo sportivo Ginestra.

di Antonio Mannori

FIRENZE - Definito il cast dei premiati del 43° Giglio D’Oro, premio nazionale per il miglior professionista italiano dell’annata, istituito da Saverio Carmagnini e patrocinato dal Gruppo Toscano Giornalisti Sportivi dell’Ussi, la cui cerimonia è in programma lunedì 14 novembre al Meridiana Country Hotel-Ristorante Carmagnini del ‘500 a Pontenuovo di Calenzano.

di Antonio Mannori

FIRENZE - Ultimi giorni per Paolo Marcucci alla guida del Comitato Provinciale di Firenze della Federciclismo.

PRATO - L’ultimo suo servizio ai primi di ottobre nella gara élite under 23 di Castiglion Fibocchi in provincia di Arezzo.

di Antonio Mannori

FIRENZE - Il premio più ambito e prestigioso della tradizionale cerimonia che da 13 anni si svolge presso il Centro Spirituale del Ciclismo della Federazione Ciclistica Italiana, al Monastero di Santa Lucia alla Castellina poco sopra Sesto Fiorentino, denominato “Coraggio e Avanti” motto preferito dal compianto Padre Agostino Bartolini, sarà consegnato quest’anno, domenica 27 novembre a Gianni Moscon.


Il promettente atleta trentino del Team Sky è stato infatti ritenuto il miglior neo professionista della stagione 2016 dall’apposita giuria. Moscon dopo brillanti trascorsi come under 23 nella Zalf Euromobil Desirèe Fior, si è messo in luce nella sua prima stagione da professionista con il terzo posto nella classifica finale della Settimana Internazionale Coppi e Bartali, quindi si è aggiudicato una tappa e la classifica finale dell’Arctiv Race Of Norway, la classifica giovani di Coppa Italia oltre a mettersi in mostra in diverse altre occasioni come nella Parigi-Roubaix e nel Giro delle Fiandre. Il premio “Coraggio e Avanti” istituito dal gruppo Amici del Ciclismo della Castellina, non sarà il solo che verrà consegnato durante la cerimonia del 27 novembre, in quanto diversi altri campioni del pedale e personaggi saranno interessati alla festa che richiamerà anche tutti i direttori sportivi delle squadre professionisti, in quanto ci sarà da consegnare il 10° Premio “Ammiraglio D’Oro” scelto dall’apposita giuria. Tra qualche giorno gli organizzatori del premio capitanati da Giacinto Gelli e Luca Limberti, faranno conoscere l’intero programma della giornata e coloro che riceveranno i vari riconoscimenti nella splendida cornice della chiesa di Santa Lucia alla Castellina, subito dopo la conclusione della Santa Messa attorno a mezzogiorno.

SEANO (PO)- Definita e non mancano le novità la formazione élite under 23 della Big Hunter Seanese per la prossima stagione.

di Antonio Mannori

FIRENZE - La Toscana come del resto tutte le altre Regioni si prepara alle prossime scadenze di fine quadriennio.


Tutto si svolgerà nel giro di un mese, dall’11 novembre quando aprirà la serie delle assemblee il Comitato Provinciale di Arezzo, fino a sabato 10 dicembre con l’assemblea regionale prevista nel pomeriggio a Peccioli, per l’elezione del nuovo Comitato Regionale Toscano. Facciamo il punto della situazione al momento in base alle indicazioni scaturite, ma c’è’ tempo per eventuali novità. 

Comitato Regionale: Giacomo Bacci potrebbe essere il solo candidato alla presidenza. Il dirigente pisano ha espresso la propria disponibilità per un altro mandato da svolgere con la stessa squadra (vice presidenti e consiglieri) con i quali, lo dice costantemente, ha lavorato bene. Le “voci” che circolano parlano di un dirigente che potrebbe candidarsi alla vice presidenza. 

Comitati Provinciali: Non sono previste novità ad Arezzo con Antonio Martini che dorme sonni tranquilli, e nel Comitato Provinciale di Siena. Nessuna variazione restando alla presidenza anche a Pistoia in quanto Luciano Talini è stato “convinto” a ripresentarsi come presidente. A Lucca si era parlato della disponibilità di un componente l’attuale Comitato a presentare la candidatura per la presidenza in caso di abbandono di Gianfranco Battaglia, ma quest’ultimo ha lasciato intendere di non mollare e quindi ci sarà probabilmente la sua riconferma.

Cambio invece al Comitato Provinciale di Firenze. Dopo tantissimi anni lascia Paolo Marcucci e la candidata più autorevole pare essere Elisa Lari già facente parte del Comitato fiorentino. Si parla di cambio di presidenza anche a Grosseto e Livorno (ci sarebbero già i candidati pronti) e avremo nuovi presidenti anche a Pisa, Massa Carrara e Prato. Nella città della Torre Pendente, Roberto Spadoni ha da tempo dichiarato di lasciare e nelle ultime ore si è fatto avanti un dirigente della zona di Ponsacco.

Massa Carrara lascia il dottor Andrea Andreazzoli e si presenterà sicuramente per la poltrona di presidente Fabio Del Giudice, attuale presidente del Gruppo Ciclistico Francesco Buffoni di Montignoso. Infine a Prato impossibilitato a ricoprire l’eventuale ruolo di presidente Andrea Vezzosi per motivi familiari, è pronto un ex giudice di gara in quanto ormai da tempo l’attuale presidente Marco Boretti si è defilato, dimostrando chiaramente di non volere più ricoprire il ruolo. Questa la situazione al momento ma naturalmente c’è tempo per eventuali altre candidature.

di Antonio Mannori

FIRENZE - Colpo di scena nella classifica finale del 43° Giglio D’Oro, premio nazionale per il miglior professionista italiano dell’annata, patrocinato dal Gruppo Toscano Giornalisti Sportivi dell’Ussi.


Grazie al 5° posto nel campionato del mondo di Doha in Qatar, Giacomo Nizzolo ha guadagnato 50 punti che gli permettono di superare Sonny Colbrelli che lo anticipava di 15 punti, e di iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro di questo prestigioso premio ideato da Saverio Carmagnini.

Il ventisettenne campione milanese della Trek Segafredo si era peraltro già aggiudicato il riconoscimento speciale riservato a chi vince il campionato italiano. Per Nizzolo dunque il prossimo 14 novembre al Meridiana Country Hotel-Rist. Carmagnini del ‘500 a Pontenuovo di Calenzano, ci sarà doppio premio.

Nella classifica finale del Giglio D’Oro 2016, Nizzolo chiude a 485 punti, seguito da Colbrelli con 450, Nibali 440, Ulissi 310 e Brambilla 250. A Vincenzo Nibali che ha vinto per 5 volte il premio, nel 2010 e gli ultimi quattro anni in maniera consecutiva, sarà consegnato il premio quale vincitore del Giro d’Italia, mentre in settimana verranno resi noti tutti gli altri premiati della grande cerimonia finale del 14 novembre, come la rivelazione della stagione cuoi andrà il Memorial Gastone Nencini, il premio Gino Bartali, il Memor

Domenica, 16 Ottobre 2016 15:02

Ancora piu’importante il G.P.di Larciano

di Antonio Mannori

LARCIANO (PT).- Due belle notizie arrivano da Doha nel Qatar dove domani domenica si conclude il meeting iridato con la prova dei professionisti.


L’Unione Ciclistica Internazionale nel corso della sua ultima riunione ha infatti ufficializzato il calendario della stagione 2017 delle gare professionisti in Italia. E per Larciano e l’U.C. Larcianese la conferma della felice data, quella di domenica 5 marzo, 24 ore dopo le Strade Bianche che si svolgerà a Siena e tre giorni prima della Tirreno-Adriatico che anche il prossimo anno scatterà dalla Versilia e dalla zona di Camaiore.

L’altra notizia altrettanto importante è il salto di categoria del G.P. Industria Artigianato che nel 2017 festeggerà i 40 anni. La gara di Larciano è infatti ora 1.HC(Hors Category) premio davvero meritato per l’U.C. Larcianese del presidente Fabrizio Bicci e dei suoi splendidi collaboratori ad iniziare dal direttore generale dell’organizzazione Bruno Ferrali.

Rese note anche le altre date delle corse previste il prossimo anno in Toscana, oltre alle Strade Bianche del 4 marzo ed al Gran Premio di Industria & Artigianato di Larciano del giorno dopo. L’apertura sarà ancora con il G.P. Costa degli Etruschi il 5 febbraio, mentre la Tirreno-Adriatico con partenza dalla Versilia è in programma dall’8 al 14 marzo.

In settembre infine le ultime gare in Toscana. Il 26 e 27 settembre (due giorni dopo il campionato del mondo che si correrà nella città di Bergen in Norvegia domenica 24) il Giro della Toscana-Memorial Alfredo Martini seguito il giorno 28 dalla Coppa Sabatini-Gran Premio Città di Peccioli

di Antonio Mannori

FIRENZE - Daniel Savini dell’Hopplà Petroli Firenze ha vinto la prima edizione del Memorial Massimiliano Parenti, un giovane di Signa prematuramente scomparso e che la mamma Anna ed il padre Gianluigi, direttore sportivo della Ciclistica Sestese, hanno voluto ricordare istituendo questo premio riservato ai giovani.


Otto le prove previste (sei in Toscana e due nelle Marche); dai primi 10 classificati di ogni singola gara, sono stati estrapolati i tre giovani migliori assegnando 5-3 e un punto. Per il vincitore di ogni prova era in palio la speciale maglia del Memorial Massimiliano Parenti oltre a un premio in denaro.

Daniel Savini ha concluso a pari merito con il compagno di squadra Albanese, ma essendo più giovane di lui ha ottenuto il primo posto e le 400 euro in palio. Previsto anche uno speciale trofeo per le società di appartenenza dei primi tre della classifica finale, nell’ordine l’Hopplà Petroli Firenze, la Mastromarco Sensi Nibali ed il Team Palazzago Amaru. La premiazione (data da definire) al ristorante “Gli Alberi” dei fratelli Becheroni a Carraia di Calenzano.

FIRENZE - Mai c’era stata tanta incertezza come in questa stagione nella classifica del 43° Giglio D’Oro, il premio nazionale per il miglior professionista italiano dell’annata, istituito nel 1974 da Saverio Carmagnini, titolare del ristorante Carmagnini del ‘500 di Pontenuovo di Calenzano, con il patrocinio del Gruppo Toscano Giornalisti Sportivi dell’Ussi.


Dopo le ultime vittorie Sonny Colbrelli, bresciano della Bardiani Csf, ha superato Vincenzo Nibali, che si era portato in testa alla classifica stilata in base ai risultati e con un punteggio che varia a seconda dell’importanza della manifestazione, dopo il successo al Giro d’Italia. Nibali che ha vinto per 5 volte il premio, nel 2010 e gli ultimi quattro anni in maniera consecutiva, ha dovuto rimanere inattivo per la frattura della clavicola chiudendo anticipatamente la stagione 2016.

Colbrelli invece ha la possibilità domenica nel campionato del mondo di Doha in Qatar di incrementare il suo punteggio, così come il campione italiano Nizzolo che è terzo in classifica. Nel giro di 15 punti i tre atleti: Colbrelli 450, Nibali 440, Nizzolo 435.

Da notare comunque che sia Nibali che Nizzolo, saranno protagonisti della cerimonia di premiazione del 43° Giglio D’Oro, in quanto per il vincitore del Giro d’Italia e per il campione italiano, questo prestigioso premio prevede da sempre riconoscimenti particolari così come ad altri personaggi scelti dalla speciale Commissione del premio della quale fanno parte il CT della nazionale Cassani, colleghi della stampa, ex corridori e direttori sportivi. La data della cerimonia di premiazione lunedì 14 novembre alle ore 11 al Meridiana Country Hotel ed al Ristorante Carmagnini del ‘500 a Pontenuovo di Calenzano.

di Marco Angioli

DOHA (Qatar) - Il giorno degli United States.


Dopo il trionfo, al mattino, di Brandon McNulty nella categoria juniores ecco la grande vittoria di Amber Neben tra le donne elite. La 41enne americana è una specie di istituzione delle gare contro il tempo e quella di Doha è la sua terza medaglia d'oro. La storia ha inizio nel 2008 a Varese con il primo posto nell'individuale per poi proseguire quattro anni più tardi, 2012, a Valkenburg. In questo caso il metallo più prezioso arriva con la cronosquadre del team Specialized-Lululemon. La Neben ha mantenuto fede al ritmo del quadriennio e così nel 2016 arriva il primo posto di Doha. Adesso l'appuntamento è rimandato al 2020. Mai dire mai. E la stagione dell'atleta della compagine italiana BePink è stata davvero esaltante. Il fiore all'occhiello resta il primato nella gara a tappa La Ruote de France con due successi parziali di cui uno a cronometro. Nella cronosquadre di aperura del mondiale la Neben ha sfiorato il podio con la BePink concludendo al quarto posto.

Il secondo posto è andato Ellen Van Dijk. L'olandese che aveva fatto registrare il miglior tempo nel terzo settore è calata negli ultimi chilometri perdendo 6 secondi dalla vincitrice. Medaglia di bronzo per l'australiana Katrin Garfoot che ha strappato la medaglia di bronzo alla russa Olga Zabelinskaya grazie ad un pregevole rush finale. Si deve accontentare del sesto posto una delle grandi favorite della vigilia, la tedesca Lisa Brennauer. Deludente anche l'olandese Anna Van der Breggen che finisce addirittura fuori dalla top ten, dodicesima. Tutto sommato è da considerarsi più che positiva la prestazione di Elena Cecchini che ha conclusa in 15a posizione. L'azzurra si è presentata al via senza grandi ambizioni ed invece strada facendo è riuscita a trovare un buon ritmo. Un buon viatico in vista della gara in linea che si svolgerà sabato 15 ottobre. L'Italia potrà schierare ben sette ragazze: Marta Bastianelli, Giorgia Bronzini, Elena Cecchini, Maria Giulia Confalonieri, Barbara Guarischi, Tatiana Guderzo ed Elisa Longo Borghini.

SEDONI 300x425banner