Reportsport-ciclismo
 
.

 

.

 

Martedì, 03 Aprile 2018 20:01

Amore & Vita Prodir: dalla Svizzera e dalla Slovenia arrivano buoni piazzamenti

LUCCA - Davide Gabburo ci ha provato. Nel giorno di Pasqua, il talentuoso corridore veronese ha tentato di portare a casa il GP Adria Mobil che si svolgeva sulle strade della Slovenia.

Alla fine però tutti gli attacchi sferrati dagli atleti diretti da Francesco Frassi (anche Bernardinetti è stato uno dei più attivi di giornata), sono risultati vani e niente si è potuto allo sprint contro un uomo veloce come il vincitore Filippo Fortin. Un vero peccato, perché sulla carta si poteva fare sicuramente meglio, soprattutto con Marco Bernardinetti che era il più atteso alla vigilia dopo le ottime performance compiute al Coppi e Bartali. Comunque il team porta a casa un dignitoso 6° posto che fa ben sperare per gli appuntamenti futuri. A 24 ore di distanza dal GP Adria è andato invece in scena in Svizzera, il GP Mobiliar. In questa occasione il vero protagonista è stato il “nipote d’arte” Jan-Andrè Freuler, diretto da Roberto Marchetti. Dopo una gara disputata sempre all’attacco da vero guerriero, Freuler ha chiuso sul secondo gradino del podio, battuto allo sprint dal talento panamense portacolori della selezione ufficiale UCI, Archibold Franklin. Per l’atleta elvetico questo è il terzo rilevante risultato nei primi dieci, colto nell’ultimo mese di competizioni. Un 2° posto di tutto rispetto che però sta decisamente stretto al portacolori di A&V | Prodir. Freuler infatti è un ottimo sprinter, e soprattutto era stato autore di una generosa quanto entusiasmante prestazione. Di fatto è stato l’assoluto mattatore della gara, purtroppo non è bastato e sulla linea d’arrivo, nonostante i favori del pronostico, ha dovuto cedere per pochissimi centimetri (al fotofinish) all’atleta panamense. Perdere così lascia un bel po’ di amaro in bocca, però consente anche di guardare ai prossimi impegni con notevole ottimismo. “Stiamo migliorando giorno dopo giorno – spiega il team manager Cristian Fanini – questo è un segnale decisamente molto incoraggiante. Però dobbiamo continuare su questa strada, tenendo alti i livelli di motivazione. E’ necessario restare determinati, senza concedere il minimo calo di concentrazione. Presto ci sarà il giro dell’Appennino che l’anno scorso abbiamo dominato con Danilo Celano e che anche nel 2016 ci vide protagonisti con il 4° posto di Pierpaolo Ficara. Il nostro principale obbiettivo in questo momento è proprio quello di arrivare a all’appuntamento ligure al massimo della condizione. Ripetersi sarà difficile, perché senza un uomo prezioso come Ficara, le nostre chance saranno inferiori, però saremo ugualmente determinati per confermare tutto il nostro valore. Per adesso mi congratulo con Gabburo e Freuler e mi auguro che anche il resto del team continui a migliorare sempre di più”. Però, a questi dati nel complesso decisamente positivi, se ne aggiunge purtroppo uno negativo. La sfortuna infatti sembra non voler abbandonare gli atleti di Amore & Vita – Prodir, come dimostra la caduta in allenamento di Besmir Banushi. L’atleta albanese è scivolato in discesa, riportando la frattura scomposta del radio e dell’ulna. Sarà operato nei prossimi giorni a Valona ma sicuramente dovrà restare lontano dalle competizioni per minimo 45 giorni.  

SEDONI 300x425banner