Reportsport-ciclismo
 
.

 

.

 

Lunedì, 12 Marzo 2018 15:18

Un'altra gara sotto la pioggia e Daniele Mensi è di nuovo sul podio

MEDOLE (MN) - Dopo la vittoria nella gara di apertura della stagione, Daniele Mensi ha animato anche la South Garda Bike, la marathon corsa nel territorio delle Colline Moreniche del Garda, una gara da passisti che non lo ha mai visto particolarmente a proprio agio nelle cinque edizioni disputate.

Sulla gara si sono abbattuti pioggia e vento fin dalle fasi iniziali, una brutta giornata che Daniele ha saputo trasformare in un bel terzo posto.  Daniele Mensi è il primo ad essere sorpreso da questo risultato: “All’inizio c’era attesa nel gruppone che si è formato al comando e i vari tentativi di allungo non hanno avuto effetto. Quando ho capito che non si riusciva a fare selezione, mi sono messo dietro e su uno strappo, il vincitore ha sorpreso tutti. Ho cercato di rientrare e l’azione ha permesso ad un gruppetto di cinque corridori di seguirmi, con loro c’era anche il compagno di squadra del battistrada, poi quando ho provato a fare il forcing è stato l’unico a rimanere sulla mia ruota. Chiaramente non collaborava molto perché davanti aveva un suo compagno di squadra e alla fine siamo arrivati nell’ordine. Sono soddisfatto del risultato e della mia gara, adesso aspettiamo che arrivino le gare con qualche salita”, ha detto Mensi Nel gruppo degli inseguitori era presente anche Cristian Cominelli che ha terminato in undicesima posizione la sua prima gara del 2018, conclusa con qualche giustificato rimpianto: “Sono abbastanza soddisfatto perché al rientro alle corse mi sono scoperto piuttosto brillante fino a metà corsa. Ho avuto qualche problema meccanico, mi è scesa un paio di volte la catena a causa del fango e ho perso il gruppetto all’inseguimento dei primi, dove potevo stare tranquillamente. Al rientro alle corse, non mi aspettavo un grandissimo risultato, la gara mi serviva per avere un riscontro sulla mia condizione e il risultato veniva in secondo piano, però per cominciare non è stato male. Vediamo questa settimana di lavorare bene per avere altri riscontri domenica prossima a Monteriggioni dove il percorso è sicuramente più impegnativo, e poi sfruttare bene il ritiro della nazionale in Liguria”, ha detto il 29enne di Esine. Anche per gli altri due atleti di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team si sono fatti apprezzare. Luca Ronchi e Stefano Valdrighi, rallentati nel primo tratto di sterrato da una caduta nel gruppo, hanno provato per tutta la gara a rientrare, impresa quasi impossibile in una gara così veloce, corsa sulla media dei 30 Km/h e conclusa, dopo aver sprecato tante energie, in 17ª e 18ª posizione.

SEDONI 300x425banner