Reportsport-ciclismo
 
.

 

.

 

Martedì, 06 Marzo 2018 15:14

Una Michela Fanini in crescita

LUCCA - Inizio di stagione tutto sommato promettente per la nuova “Michela Fanini” che dopo il rodaggio nella “Settimana Valenciana” in Spagna, si è messa in evidenza anche sulle strade di casa nostra.

Nelle prime due corse “italiane”, la formazione ben diretta da Mirko Puglioli ha prima fatto esperienza alle “Strade Bianche” confrontandosi con le big a livello mondiale; poi si è ben comportata in una gara “elite” a Montignoso di Massa. Sullo sterrato della campagna senese, in una giornata fredda e piovosa, le ultime ad arrendersi sono state Anna Ceoloni e la campionessa d’Ucraina Evgenjia Vysotska che hanno mollato soltanto nel finale, vinte anche dalla enorme fatica che caratterizza quel tipo di percorso. Anna ed Evgenjia facevano parte di un gruppo molto numeroso, anche se staccato dalle prime, che poi non è stato classificato dalla giuria.

Il giorno dopo a Montignoso il team di patron Brunello Fanini ha piazzato ben 4 atlete nelle prime 20 posizioni con Francesca Balducci che nello sprint finale (vinto dall’ex iridata Marta Bastianelli) ha occupato la settima posizione. “A Siena sapevo che avremmo sofferto sia il tipo di gara – ha sottolineato il ds Puglioli – che una preparazione invernale non ancora al top; però la prova ci è sicuramente servita per avere dei termini di paragone probanti. A Montignoso siamo andati decisamente meglio con tutte le ragazze e questo mi fa ben sperare nel prossimo futuro”. Ora la squadra resterà in ritiro in lucchesia per affinare i metodi di allenamento e preparare al meglio l’altra gara di “World Tour” a tinte tricolori: il trofeo “Alfredo Binda” in programma a Cittiglio (Va) il prossimo 18 marzo.  

SEDONI 300x425banner