Reportsport-ciclismo
 
.

 

.

 

PISTOIA – Durante i primi ritiri del 2016 traspariva ottimismo per la squadra che i ds Andrea Bardelli e Davide Lenzi erano riusciti a mettere su e i risultati lo hanno ampiamente confermato.


Alla fine sono state 14 le vittorie, cominciate con la prima all'esordio stagionale del velocista Sali che poi ne avrebbe conquistate 5 nel corso dell'anno. La perla della stagione è stata indubbiamente la vittoria del campionato italiano su strada il 19 giugno a Solbiate Arno con Bevilacqua, che ha totalizzato 3 vittorie totali e 13 secondi posti. 

Altro atleta che ha confermato il suo valore è stato il primo anno Andrea Innocenti con 5 vittorie stagionali (tra cronometro, strada e pista), la vittoria della maglia di miglior giovane al Giro della Lunigiana e il titolo regionale nell'omnium. Ha dimostrato di farsi trovare pronto quando si presenta l'occasione il primo anno Simone Innocenti, con la vittoria a Budrio e sempre pronto a dare una mano al risultato di squadra insieme agli altri componenti. 

A conferma dell'ottima stagione anche le convocazioni in nazionale; particolarmente sentita per la formazione la convocazione di Sali per la Paris- Roubaix riservata agli juniores, senza dimenticare le possibilità offerte anche al giovane Andrea Innocenti. Una nota a parte merita la partecipazione ai campionati europei di Plumelec per Bevilacqua, con un po' di rammarico per la mancata chiamata per i campionati del mondo sia per il livornese che per Sali. 

“Questa stagione rimarrà impressa nel libro del ciclismo juniores, abbiamo fatto attività a 360°” commenta Lenzi “ a livello nazionale e internazionale e abbiamo prima di tutto cercato di trasmettere la nostra passione e la nostra visione del ciclismo ai ragazzi; non è sempre stato facile e chi non ha capito o condiviso il nostro intento sarà libero di seguire altre strade, ma la nostra filosofia resterà sempre questa. Un ringraziamento alla famiglia di Franco, a Citracca, a Scinto e a tutti gli sponsor che non ci hanno fatto mai mancare nulla sotto ogni aspetto, senza dimenticare della preziosa e fondamentale collaborazione di Rocco Visconti ed Alessio Zucconi, vero cuore pulsante della squadra”.

Il prossimo anno uniremo le forze con la Roma Pro Cycling, in virtù dell'amicizia tra Angelo Citracca e Marco Cacciamani, cercando di mantenere sia il livello tecnico che di immagine che abbiamo costruito in questi anni, avremo almeno 10 atleti e a breve sveleremo tutti i particolari”. Infine una menzione speciale per Andrea Bardelli che il prossimo anno sarà ds in un'altra formazione “con Andrea abbiamo iniziato questo cammino chiamato Team Franco Ballerini forse anche con un po' di incoscienza e siamo arrivati forse dove nemmeno immaginavamo, un in bocca al lupo a lui per la sua nuova scommessa e ai ragazzi che passeranno nella categoria under 23 o chi prenderà altre strade, con o senza bicicletta”.

VAIANO (PO) - Ultimo appuntamento internazionale su strada per una rappresentante del Team Aromitalia - Vaiano - Fondriest, la formazione toscana presieduta da Stefano Giugni.


Domenica 23 ottobre la lettone Lija Laizane, campionessa nazionale in carica su strada e contro il tempo, si schiererà sulla pedana di partenza della “Chrono des Nations”, gara a cronometro internazionale U.C.I. 1.1 in programma sulle strade di Francia, con al via quasi tutte le migliori interpreti mondiali della specialità. 

Primo impegno sugli sterrati laziali, invece, per Alessia Bulleri. La forte atleta elbana, reduce dal brillante podio conquistato al “Trofeo Banca Fideuram” di Cles (TN), sfiderà tutte le rivali nella prova del “Lazio Cross - Trofeo Romano Scotti” in programma al Parco delle Molazzete, situato in località Tofe di Ferentino (FR). Il percorso, lungo 2500 metri, si snoda all’interno del parco ed è per la maggior parte pianeggiante con ostacoli artificiali e scale.

Martedì, 18 Ottobre 2016 15:06

Tre riunioni a Firenze per programmare il 2017

di Antonio Mannori

FIRENZE - Da venerdì prossimo 21 ottobre il via alle riunioni tecniche con le società ciclistiche toscane, indette dalla Struttura Tecnica del Comitato Regionale Toscano, della quale è coordinatore il fiorentino Alessandro Dolfi.


Tutte e tre le riunioni sono in programma presso la sede del Comitato stesso (Palazzo del Coni) in via Ripoli 207/v nella zona di Firenze Sud. Venerdì prossimo con inizio alle ore 21 quella riservata alle società dilettanti élite under 23, sia quelle che svolgono attività con le squadre, che quelle che organizzano gare, per parlare dell’ultima stagione e soprattutto programmare l’attività per il 2017 alla luce delle novità tecniche previste.

Giovedì 3 novembre (ore 21) appuntamento con le società juniores, ed infine giovedì 10 novembre con lo stesso orario, la riunione che riguarderà le categorie esordienti e allievi. A quest’ultima riunione invitati anche i Presidenti dei vari Comitati Provinciali di ciclismo, mentre tenuto conto dell’importanza degli argomenti da trattare, è richiesta la massima partecipazione alle tre riunioni fiorentine.

FIRENZE - Arrivano i “botti” nel ciclismo toscano.


La Mastromarco Sensi Nibali Cipros a livello di under 23 ed il Gruppo Ciclistico Romagnano Guerciotti hanno fatto conoscere i rispettivi organici per la stagione 2017. L’invito a far conoscere le nuove squadre per il prossimo anno è naturalmente esteso a tutti. Partiamo dunque dalla squadra Under 23 della Mastromarco Sensi Nibali che ha chiuso con 9 vittorie la stagione e che peraltro non è ancora del tutto completata, come dire se capita l’occasione.

 Carlo Franceschi il presidente e Gabriele Balducci il direttore sportivo, hanno per il momento provveduto alla riconferma di Paolo Baccio, Michele Corradini, Tommaso Fiaschi, Davide Masi, Mirco Sartori, Emanuele Scardigli. Quattro i nuovi che arrivano dalla categoria juniores: Niccolò Ferri (Stabbia Dover), Nikolas Huber (Campana Imballaggi Sudtirol), Leonardo Marchiori (Borgo Molino Rinascita Ormelle), Federico Rosati (Secom Forno Pioppi).

Infine arrivano a Mastromarco anche Gabriele Vigilante (ex Hopplà Petroli Firenze) e l’albanese Iltjan Nika, medaglia di bronzo ai mondiali juniores di Firenze, tre anni fa nella prova in linea, reduce da due stagioni nel Team Continental D’Amico Bottecchia. Sostanziosa la struttura del Gruppo Ciclistico Romagnano Guerciotti sia nell’organico atleti che in quello tecnico dirigenziale. Quattordici gli atleti dei quali sei del 2° anno ovvero i riconfermati Luca Moscardini, Omar Marouan, Federico Marchi, Diego Sergiampietri, Simone Peschiera, oltre a Tiziano Guglielmi, ex campione italiano esordienti 2° anno nel 2013, proveniente dalla Ciclistica Bordighera.

Otto invece saranno i debuttanti in categoria con il forte e brillante Samuele Manfredi (U.C. Alassio) bi-campione italiano a cronometro allievi nel 2015 e 2016 e grande speranza del vivaio giovanile nazionale. Dall’Olimpia Valdarnese arrivano l’ex campione italiano esordienti del primo anno nella stagione 2013, Davide Frequentini e Gabriele Benedetti (miglior allievo toscano nell’ultima stagione); dalla Pol. Albergo Oliveto giungono Alessio Acco e Samuele Bianchi; dal G.S. Pozzarello Andreas Del Nista e Gabriele Matteucci, ed infine Giorgio Panariello dal G.S. Riviera Apuana.

Una compagine in grado di essere protagonista su ogni terreno, che avrà come direttore tecnico Matteo Berti (direttore generale Ennio Bongiorni) mentre i due direttori sportivi saranno Luca Del Giudice e Francesco Sarri. L’organigramma è completato da altri addetti ai lavori in una struttura ben organizzata come si addice a un gruppo ciclistico ambizioso che vuol raggiungere traguardi prestigiosi.

Martedì, 18 Ottobre 2016 14:58

Team Inpa Bianchi ringrazia e rilancia

MASSA E COZZILE - Si è ufficialmente chiusa la seconda stagione del Team Inpa Bianchi, ricca di contenuti e di emozioni. Le atlete della formazione professionistica femminile di Massa e Cozzile, in sella alla loro fedele e strepitosa compagna di viaggio Bianchi Oltre XR.2, hanno fatto di tutto per onorare la propria maglia e i propri sponsor, alzando le mani in segno di trionfo per ben dieci volte.


A tagliare a braccia alzate il traguardo, abbandonandosi alla gioia che solo la vittoria può dare sono state: Stricker, Riabchenko, Covrig, Vieceli, Tuslaite e Olsson, ma dietro ogni successo c’è stato un lungo lavoro di tutti i componenti del Team, dalle compagne di squadra ai dirigenti, direttori sportivi, massaggiatori e meccanici.

Tre titoli nazionali, una convocazione olimpica, tre convocazioni ai Campionati Europei Strada e una per gli Europei Pista, sei maglie delle speciali classifiche, dal Trophée ‘Or (Fra), al Tour de Bretagne (Fra), al Tour de Pologne (Pol), per finire al Giro della Toscana (Ita). Ventisette sono stai i piazzamenti su i gradini più bassi del podio. A Tutto ciò vanno aggiunti i tanti complimenti e apprezzamenti ricevuti, in un’annata purtroppo contraddistinta anche da qualche caduta rovinosa, che se evitata, avrebbe potuto essere ancora più ricca di soddisfazioni.

“Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza il sostegno delle aziende che hanno creduto e investito su di noi” parole del Presidente Team Inpa Bianchi Marco Luchi ” quindi tutto il consiglio della Società Asd Giusfredi Ciclismo esprime riconoscenza agli sponsor, per la fiducia dimostrata.

Un sentito grazie alle aziende: Inpa Sottoli, Bianchi Biciclette, Macolive, Sovena, Fabiani Gioiellerie, Bartoli Packagng, Sidi, Rifle, Natali, Duesse, Vabematic, Lazer, Vittoria, Elite, San Marco, WalBike a tutti gli altri collaboratori, importanti e indispensabili. Grazie inoltre al Fotografo Fabiano Ghilardi, al web Master Fabio Carli, al Gruppo amatoriale Team Giusfredi Inpa Bianchi, al Circolo Arci di Vangile, agli organizzatori delle corse femminili, ai giornalisti del settore e ai tifosi. E ovviamente allo staff del Team Inpa Bianchi 2016 e alle atlete. Grazie e arrivederci alla prossima stagione”.

Domenica, 16 Ottobre 2016 14:58

A Bevilacqua il premio Ademaro Campaioli

di Antonio Mannori

PRATO - Bella cerimonia alla Camera di Commercio di Prato presenti il presidente Luca Giusti, il delegato allo sport del Comune di Prato Luca Vannucci, i dirigenti del ciclismo Carlo Iannelli e Maria Bruni, per la consegna del Memorial Ademaro Campaioli, voluto dai figli di questo appassionato dirigente pratese del ciclismo, Fabrizio, Alessio e Cristina.


Fabrizio Campaioli che ha fatto gli onori di casa, si è detto soddisfatto di questa prima edizione, ringraziando tutti coloro che hanno lavorato per il successo dell’iniziativa e la Fosco Bessi che assieme alla Cipriani&Gestri ha organizzato le 5 gare che hanno determinato la classifica finale. “Il mio intendimento e quello di Alessio e Cristina – ha concluso Fabrizio - è quello di continuare a ricordare il babbo con questo premio, e se possibile arricchirlo”.

Premiati i primi dieci della classifica, Ninci, Jaku (assente perché al mondiale), Zanoni, Iacchi, Pacini, Ferri, Zana (altro assente per la prova iridata in Qatar), Andrea Innocenti, Magli ed il vincitore dell’importante e ambito premio, il campione italiano della categoria il livornese Mattia Bevilacqua del Team Franco Ballerini autore di 3 vittorie e 13 secondi posti.

“Sono felice di aver vinto questa Challenge al quale ho puntato dopo aver ottenuto il punteggio nella prima prova di S.Giusto. Un successo che si aggiunge ai risultati ottenuti, anche se le vittorie sono state solo tre. Mi resta di questa stagione anche l’amarezza per non aver fatto parte della squadra azzurra per il mondiale. Il CT De Candido ha deciso così, rispetto la decisione, ma non sono d’accordo e sono rimasto amareggiato”.

di Antonio Mannori

FIRENZE - La novità della settimana che si chiude, arriva dalla GFDD (Gran Fondo Del Diavolo) Altopack Eppela di Lunata di Lucca, che ha annunciato l’ingaggio dei fratelli Yuri e Niko Colonna per la prossima stagione.


I due atleti pistoiesi di Cerbaia di Lamporecchio, hanno gareggiato quest’anno nel Team Palazzago Amaru e dopo questa preziosa esperienza fuori Toscana tornano in regione nella squadra lucchese cara a Luca e Pilar Franceschi e diretta da Elso Frediani. A proposito della provincia lucchese la Gragnano Sporting Club Caselli guidata da Marcello Massini proseguirà l’attività nel 2017 con una compagine di soli atleti élite.

La conferma sulla struttura della compagine del presidente Carlo Palandri tra pochi giorni. Luca Taschin lascia il Malmantile Gaini Taccetti Vibert Italia, per passare alla Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano, mentre sono già quattro gli atleti riconfermati dell’Hopplà Petroli Firenze: Fortunato, Rosa, Landi e Montagnoli.

Alla squadra dei patron Lastrucci, Pelatti e Taverni, si aggiungerà nello staff tecnico Andrea Bardelli. Nella Pol. Milleluci GM gli allievi Budei Ionut, Targioni e Vignoli, mentre David Frequentini sarà un altro dei debuttanti juniores nel G.C. Romagnano. Due splendide allieve protagoniste della stagione femminile 2016, la pratese Vittoria Guazzini e la fiorentina Gemma Sernissi lasceranno la Toscana per il loro debutto come juniores.

La squadra scelta quella della Pol. Villafontana. Un nuovo quartetto allievi per la Montecarlo Pizzeria Rusticanella Domenichini formato da Alessandro Fruzzetti, Conti, Venuti e Kola, mentre dal Qatar dove si trova per seguire i mondiali, Brunello Fanini ha appena annunciato l’accordo con la tailandese Jutatip Maneephan, stradista e pistards, che già 4 anni fa faceva parte della squadra femminile Michela Fanini Rox.

PISTOIA – L'ultimo appuntamento per il 2016 per il Team Franco Ballerini, sarà un po' particolare. Edoardo Sali insieme a Samuel Taccetti testeranno le loro possibilità in una gara del panorama dilettantistico in provincia di Mantova.

di Antonio Mannori

FIRENZE - Il passaggio più “eclatante” al momento nel ciclismo toscano in prospettiva 2017, è senza dubbio quello di Daniel Savini che lascia dopo una stagione l’Hopplà Petroli Firenze, assieme a Filippo Mori, per passare alla Maltinti Banca di Cambiano di Empoli.


In questa società empolese dal team juniores Romagnano Guerciotti, arriva anche Klidi Jaku. Nicholas Cianetti dal Malmantile Gaini passa all’Hopplà Petroli Firenze dove arriva dalla Big Hunter Seanese Gabriele Giannelli e dal Team Franco Ballerini il terzetto con il campione italiano juniores di quest’anno Mattia Bevilacqua, Emanuele Pacini ed il forte velocista Edoardo Sali. Lascia la società di Seano anche Giovanni Iannelli per passare al Malmantile Gaini, nella cui file debutterà il campione toscano juniores 2016, il fiorentino Manuel Allori. Il Team Figros Cycling Team avrà nelle sue file gli juniores 2016, Matteo Sensi e David Boni; perderà invece Gabriele Bonechi che passerà alla Fracoer Semetica.

Niccolò Ferri, juniores dello Stabbia ha scelto la Mastromarco Sensi Nibali per il debutto negli under 23. Nella categoria juniores ufficializzato l’abbinamento tra Unicash Cipriani&Gestri e Pol.Monsummanese Due C e già 13 gli atleti per il 2017 in attesa di altri arrivi. Al momento nella squadra Cataldo, Russillo, Ventisette, Santucci, Taddei, Zega, Del Ry, Cepa, Bertolini, Cavallo, Degli Innocenti, Biancalani, Brunetti. Nella Fosco Bessi di Calenzano l’arrivo di Tajeddine Boutabaa, mentre nella Romagnano Guerciotti ci sarà il debutto negli juniores del miglior allievo toscano della stagione, Gabriele Benedetti. Un arrivo anche nella New Project Pitti Shoes di Fucecchio, quello di Vladislav Myronyuk, allievo della Coltano Grube.  

di Antonio Mannori

RIGUTINO (AR) - Settimana trionfale fra Toscana e Umbria per Matteo Donegà diciottenne della Sancarlese Phonix.


Nell’ultima domenica di settembre Donegà fu grande protagonista nell’internazionale Trofeo Buffoni a Montignoso cogliendo alla fine il terzo posto alle spalle di Battistella e Baffi. Sei giorni dopo ieri sabato eccolo vincitore della sua seconda gara dopo quella ottenuta nella Gran Fondo Davide Cassani a Faenza, sul traguardo umbro di Fighille davanti al campione italiano della categoria Bevilacqua. Uno sprint a due con Donegà sicuro vincitore sul toscano.

Infine il terzo successo conquistato in questo Giro della Valli Aretine organizzato in primis da Tiberio Soldani e Luciano Rosini. Sul lungo rettilineo di Rigutino al termine del quale era posto il traguardo Donegà ha avuto ragione di una decina di compagni di fuga con i quali si è presentato al traguardo. Ed ancora a essere sconfitto dall’atleta della Sancarlese Phonix un corridore del Team Franco Ballerini, l’azzurro Andrea Innocenti, mentre terzo si è classificato Iacchi.

Complimenti anche a Magli che assieme a Innocenti sono risultati i più bravi di tutti tra gli juniores toscani del primo anno in questa stagione della quale il Giro delle Valli Aretine era l’ultimo impegno almeno in Toscana. Una gara veloce quella della Rigutinese, con una media finale superiore ai 42 orari e finale con un plotoncino che assumeva decisamente la testa della corsa andando a giocarsi il successo ottenuto da Donegà apparso in grandi condizioni di forma in questo finale di stagione. Dei 164 iscritti hanno preso il via in 117 con 45 arrivati.

Ordine di arrivo: 1)Matteo Donegà (Sancarlese Phonix) Km 124, in 2h55’, media Km 42,514; 2)Andrea Innocenti (Team Franco Ballerini); 3)Alessandro Iacchi (Fosco Bessi); 4)Filippo Magli (Stabbia Dover); 5)Francesco Pirro (Team Campocavallo); 6)Niccolò Ferri (Stabbia Dover); 7)Marco Murgano (Uc Casano); 8)Mirko Iafrati (Coratti GM Europa); 9)Matteo Severi (New Project Pitti Shoes); 10)Raoul Bulleri (All Sports).

di Antonio Mannori

VECCHIANO (PI) - La prima vittoria stagionale per Marco Cecchi, allievo della Montecarlo Rusticanella arriva nella gara di chiusura della stagione in Toscana, il 2° Memorial Adriano De Zan, promosso dall’ex professionista vecchianese Alessio Di Basco, amico fraterno del popolare telecronista della Rai, che per 46 anni ha raccontato tutte le gare ciclistiche più importanti.


Per ricordarlo questa manifestazione di chiusura come nel 2015 organizzata dal Gruppo Ciclistico Vecchianese presieduto da Ferruccio Luperini. Cecchi ha regolato in volata i sei compagni di fuga con i quali ha dato vita a una fuga nata nei primissimi chilometri della gara che prevedeva sette giri di 11 chilometri interamente pianeggianti. C’è da dire che allo sprint finale non ha potuto prender parte Bertola vittima di un incidente meccanico a 200 metri dal traguardo quando si apprestava alla volta con ottime possibilità.

La corsa di Vecchiano era valevole per il campionato provinciale pisano 2016, titolo che è stato conseguito da Niccolò Degl’Innocenti della San Miniato Ciclismo che ha così indossato la speciale maglia in palio per mano del sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori. Degl’Innocenti che nel 2017 debutterà come juniores nella Unicash Cipriani&Gestri di Prato era l’unico pisano nella fuga che ha caratterizzato la gara.

Il successo di Cecchi, al primo anno come allievo con alcuni piazzamenti nei primi cinque, è stato netto nei confronti di Giannini e Riccardi che al pari di tutti gli altri componenti il plotoncino dei fuggitivi, hanno contribuito con successo all’esito favorevole di un tentativo nato dopo appena 3 Km ad opera di Bertolini, Barsottelli e Bertola. Su di loro rientravano in cinque mentre dopo pochi chilometri mollava Cecora e quindi restavano in sette sulla testa i quali continuavano in pratica fino al traguardo dopo aver raggiunto un vantaggio massimo di 1’35”.

Dietro hanno provato almeno un paio di volte a fare sul serio nell’inseguimento, ma non c’è stata continuità e quindi i battistrada hanno potuto concludere con successo la loro fuga durata circa 70 Km. Al via del Memorial Adriano De Zan, 81 corridori di 22 società, mossieri oltre al sindaco, il presidente del Comitato Regionale Toscano di ciclismo, Giacomo Bacci.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Marco Cecchi (Montecarlo Ciclismo Rusticanella) Km 76, in 1h44’, medi Km 40,961; 2)Vincenzo Giannini (Fosco Bessi); 3)Alessio Riccardi (Pozzarello); 4)Matteo Barsottelli (Speedy Bike); 5)Lorenzo Bertolini (V.C. Carrara); 5)Degl’Innocenti; 7)Bertola a 20”; 8)Zega a 50”; 9)Myronyuk a 1’; 10)Nencini a 1’20.

VANGILE DI MASSA E COZZILE (PT) - La stagione sportiva 2016 del Team Inpa Bianchi si concluderà il prossimo 16 ottobre con la prima edizione della Granfondo Internazionale Laigueglia in Rosa, riservata per la prima volta in assoluto al solo pubblico femminile.


Per le professioniste dell’Inpa Bianchi, già protagoniste nella realizzazione del video promozionale (visibile sul sito della manifestazione), sarà un momento di aggregazione con le cicloamatrici che condividono la stessa passione delle due ruote.

Il percorso unico misura 68 chilometri e tocca i punti più panoramici della zona. A presenziare il Team Inpa Bianchi al via ci saranno le atlete Anna Zita Maria Stricker, Michela Pavin, Ana Maria Covrig, Elena Pippi, il Team Manager Edita Pucinskaite e le cicloamatrici della formazione amatoriale Giusfredi Inpa Bianchi Michela Luchi, Daniela Lenzi, Liliana Guidi o Giglioli.

Sabato, 08 Ottobre 2016 14:55

Panicucci e Dati i migliori della stagione

LIVORNO -Il tredicenne livornese Tommaso Panicucci è stato in assoluto il migliore esordiente della stagione conquistando 17 vittorie ed il titolo toscano.


Tra gli esordienti di 14 anni il più bravo di tutti il versiliese Tommaso Dati del S.Miniato-S.Croce (10 successi) che ha concluso ad appena 5 punti di distacco da Panicucci dopo una vibrante lotta. Vincitore del titolo toscano 2° anno nella prova svoltasi a Quarrata, Gregorio Butteroni della Ciclistica Cecina. Questa la classifica finale della “Top Ten“ compilata in base alle attuali norme del regolamento tecnico.

1)Tommaso Panicucci (U.C. Donoratico) punti 103; 2)Dati 98; 3)Peschi 76; 4)Santucci 67; 5)Nocentini 61; 6)Ulivi 57; 7)Bozicevich 53; 8)Butteroni 51; 9)Gimignani 44; 10)Cesari e Favetti 42.

VAIANO (PO) - Podio sfiorato per Alessia Bulleri nella prima prova del “Trofeo Selle SMP - Master Cross”, andata in scena sugli sterrati friulani di Buja, in provincia di Udine.


L’atleta vestita con la gloriosa casacca del team Aromitalia - Vaiano - Fondriest, sesta classificata nel ciclocross internazionale di Illnau (Svizzera), ha colto una più che positiva quarta piazza finale in una gara fortemente condizionata dalla pioggia e dalle avverse condizioni meteo.

La forte atleta elbana, vincitrice della passata edizione del “Trofeo Selle SMP - Master Cross”, nelle fasi decisive di gara ha dovuto far fronte anche a guai meccanici provocati dalla grande quantità di fango presente sul percorso.

ORDINE D’ARRIVO OPEN PRIMA PROVA “TROFEO SELLE SMP - MASTER CROSS” A BUJA (UD):

1) Casasola Sara (Trentino Cross - Selle SMP) in 46’52’’.01

2) Baroni Francesca (Melavì - Focus Bike) a 1’’

3) Henzelin Lise Marie (KTM - Selle SMP - Alchemist - Dama) a 1’04’’

4) Bulleri Alessia (Aromitalia - Vaiano - Fondriest) a 1’58’’

5) Arzuffi Allegra Maria (Selle Italia - Guerciotti - Elite) a 2’34’’

6) Borghesi Letizia (Team Servetto - Footon - AluRecycling) a 2’50’’

7) Leonardi Elena (Trentino Cross - Selle SMP) a 3’11’’

8) Fede Nicole (Cadrezzate - Verso l’Iride - Guerciotti) a 3’28’’

9) Michieletto Giovanna (CS Libertas - Scorzè) a 4’05’’

10) D’Agostin Nicole (Team Wilier - Breganze) a 4’51’’

Lunedì, 10 Ottobre 2016 15:43

Il tricolore Bevilacqua primo nel rendimento

di Antonio Mannori

FIRENZE - Un bilancio 2016 positivo per la Toscana in questa categoria.

PISTOIA – Si conclude con un altro secondo posto ( il diciottesimo della stagione) il fine settimana del Team Franco Ballerini.


Al Giro delle Valli Aretine dopo una gara avvincente il primo anno Andrea Innocenti ha colto la seconda posizione dietro ancora una volta, dopo ieri, a Donegà. Una competizione ad alto livello, corsa a ritmi alti che si è selezionata in modo decisivo sulla salita dello Scopetone, quando si è avvantaggiato un drappello di una ventina di atleti. 

Un avvio un po' movimentato per la squadra pistoiese che ha dovuto fronteggiare forature e guasti meccanici, ai quali i ragazzi hanno reagito compatti, proteggendo le punte di giornata. Nel drappello dei venti finale l'ultimo a cedere del Team Ballerini è stato Pacini, mentre Andrea Innocenti si batteva nello sprint finale non riuscendo a battere l'irresistibile Donegà.

“Sono comunque soddisfatto di questo secondo posto e di tutta l'annata al mio esordio negli juniores” ha commentato a caldo Innocenti “complimenti a Donegà, sta attraversando un ottimo periodo di forma e a farne le spese in questo fine settimana siamo sempre noi del Team Ballerini!”.

di Antonio Mannori

FIRENZE - Sono stati tre gli allievi in Toscana al di sopra di tutti nella stagione conclusasi domenica scorsa.


Gabriele Benedetti il più forte di tutti e con un rendimento costante dall’inizio alla fine, quando ha firmato due gare importanti e di prestigio come al Ghisallo e nel Gp Eco a Bergamo. Altro protagonista Tommaso Nencini, fortissimo nei primi due mesi di attività, bravo anche nel periodo estivo per tornare ad essere brillante e vincente nel finale dell’annata.

In Regione ha vinto anche la Challenge Memorial Franco Ballerini. Altro protagonista Antonio Tiberi autore di numeri straordinari e sfortunatissimo nel campionato italiano in linea per quella foratura che lo tagliò fuori da ogni possibilità di conquistare il tricolore. Tiberi è del primo anno come del resto Giosuè Crescioli, quarto nella classifica di rendimento, ed altro giovane su cui puntare a occhi chiusi per il futuro. Campione toscano Enrico Baglioni, figlio d’arte e bravissimo a Piano di Mommio nel superare tutti in volata ad iniziare, guarda caso proprio da Benedetti.

CLASSIFICA FINALE: 1)Benedetti (Olimpia Valdarnese) 84; 2)Nencini 61; 3)Tiberi 53; 4)Crescioli 50; 5)Baglioni 35 e Brunetti 35; 6)Della Lunga 34; 7)Taddei 28; 8)Bertolini 26; 9)Frequentini 25; 10)Cepa 23.  

Sabato, 01 Ottobre 2016 13:27

La sporca dozzina di "Mattia Bevilacqua"

PISTOIA– E' ormai una maledizione quella di Bevilacqua in questo 2016 e anche oggi nella gara di Fighille si è rinnovata con il dodicesimo secondo posto della stagione. Una gara condotta per gran parte all'attacco per Bevilacqua insieme al corridore della Sancarlese Matteo Donegà,, (poi vincitore) e l'alta velocità ha fatto sì che il gruppo si sgretolasse velocemente.


 Dopo nemmeno quaranta chilometri si è formato il tentativo decisivo sulla testa e i due atleti si sono sempre dati cambi regolari, potendo contare anche sul supporto dei compagni di squadra. Buono anche il lavoro dietro di Vignoli che ha protetto l'azione del compagni di colori e poi arrivato a classificarsi in settima posizione. Nell'epilogo a due Donegà si è dimostrato più brillante rispetto al campione italiano ed è riuscito così a mettere la sua ruota davanti a quella dell'atleta del Team Ballerini.

“Ci stiamo quasi abituando al secondo posto” ammettono mestamente i due ds Bardelli- Lenzi, “ Bevilacqua conferma comunque di essere in condizione e aspettiamo gli ultimi appuntamenti stagionali per provare a fare meglio. In ottica 2017 buona la prova di Vignoli che poi è arrivato settimo, anche lui ci sta regalando un buon finale di stagione”.

VAIANO (PO) - Primo impegno stagionale sui prati del ciclocross italiani per l’elbana Alessia Bulleri.


La portacolori del team Aromitalia - Vaiano - Fondriest, dopo l’ottima sesta piazza conquistata nel ciclocross internazionale di Illnau (Svizzera), domenica 2 ottobre si schiererà ai nastri di partenza della prima prova del “Trofeo Selle SMP - Master Cross” in programma sui prati friulani di Buja, in provincia di Udine. La Bulleri è proprio la vincitrice della passata edizione del “Trofeo Selle SMP - Master Cross” e di conseguenza farà di tutto per bissare l’esaltante affermazione ottenuta dodici mesi fa. 

Il ritrovo è fissato in Piazza Mercato - SP 46/Via S. Stefano alle ore 8:00 in punto, mentre la prima bandierina a scacchi verrà abbassata alle ore 9:30. Le atlete in gara si daranno battaglia sugli sterrati di un circuito lungo 2500 metri prevalentemente pianeggianti ma molto tecnici, costituiti da tratti in sterrato ed asfalto.

Giovedì, 06 Ottobre 2016 12:47

Ultimi appuntamenti per il Team Ballerini

PISTOIA – Continua fuori regione l'attività del Team Franco Ballerini dopo le ultime gare in Toscana.


Squadra ancora una volta ancora divisa in due tra Appiano Gentile e Noventa Padovana, con il desiderio di cogliere quella vittoria in maglia tricolore che ancora manca a Bevilacqua e continuare a incrementare il palmares di questo 2016.

Impegnativa la gara di Appiano Gentile, il 2° Memorial Flavio Arnaboldi con l'arrivo sulle rampe della Madonna del Ghisallo, meta storica del ciclismo e ottima occasione per i ragazzi, che nell'occasione saranno diretti da Bardelli, di dimostrare il loro valore anche in questo scorcio di stagione.

Nel pomeriggio l'altra parte della squadra, diretta da Lenzi, sarà in provincia di Biella per il 4° Memorial Astrua con una squadra che presenterà più possibilità nel finale sia con lo spunto veloce di Sali che con gli scatti di Andrea Innocenti, senza dimenticare altri ragazzi che già hanno fatto vedere cose positive in questa stagione. 

2° MEMORIAL FLAVIO ARNABOLDI 3° TROFEO BENVENUTO VERGOTTINI:

Bevilacqua, Cappellini, Gradassi, Vignoli.

SEDONI 300x425banner