Reportsport-ciclismo
 
.

 

.

 

di Antonio Mannori

LAMMARI (LU)- Conferma, anzi ancora più alto il numero dei partecipanti alla seconda gara di ciclocross in Toscana, nuovamente in provincia di Lucca, in quanto è stata superata la soglia dei 100 partenti, per la precisione 104.

di Antonio Mannori

PISTOIA - Più di una volta ci siamo soffermati sul problema della sicurezza dei corridori in gara e degli addetti ai lavori che seguono una competizione ciclistica, e quanto sia importante il lavoro di coloro che si adoperano per garantire la sicurezza.

VAIANO (PO) - Dopo il meritato trionfo sui prati di La Selva di Paliano (FR), l’atleta del team Aromitalia - Vaiano - Fondriest Alessia Bulleri è pronta a riattaccare il numero sulla schiena nella prima edizione del “Gran Premio d’Abruzzo Ciclocross”, manifestazione di carattere nazionale “Top Class” che porterà nella cittadina di Chieti le più forti ciclocrossiste azzurre.

Mercoledì, 09 Novembre 2016 22:17

Intensa e brillante annata della Fosco Bessi

di Antonio Mannori

CALENZANO (FI) - Stagione positiva sotto tutti i punti di vista per la Fosco Bessi di Calenzano. Le cifre ed i numeri dell’ultima annata sono eloquenti più di ogni commento.

di Antonio Mannori

CASALGUIDI (PT) - Prima l’omaggio dei giovanissimi, dei loro dirigenti e allenatori, delle autorità, presso la tomba di Franco Ballerini nel cimitero di Casalguidi, poi tutti nell’Auditorium della Misericordia di Casalguidi e Cantagrillo per la cerimonia di premiazione del Trofeo Regione Toscana di mountain bike e del sesto Memorial Franco Ballerini.

VAIANO (PO) - Secondo trionfo stagionale nel giro di due week end per la forte ciclocrossista elbana Alessia Bulleri.

VAIANO (PO) - Dopo l’ottimo quinto posto conquistato nel tradizionale “Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti”, gara internazionale di Ciclocross andata in scena nello splendido scenario dell’Idroscalo di Milano, Alessia Bulleri è già pronta per nuove sfide.

LUCCA - La prima riguarda l’assetto societario, terminata la positiva parentesi con il gruppo statunitense la squadra ha deciso di “mettersi in proprio”; dalla prossima stagione, quindi, si parlerà della “Conceria Zabri Fanini Saroni”, regolarmente iscritta all’Uci (l’Unione Ciclistica Internazionale).

VAIANO (PO) - Fantastica prestazione dell’elbana Alessia Bulleri nel tradizionale “Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti”, gara internazionale di Ciclocross andata in scena nello splendido scenario dell’Idroscalo di Milano.

FIRENZE - Non si scherza dalle parti di Barberino di Mugello. A La Cavallina a qualche centinaio di metri dal casello di uscita dell’Autosole, ha sede l’azienda Figros Stampi e Pressofusione nata nel 1978, della quale sono titolari tre autentici amanti dello sport, quanto appassionati di ciclismo, i fratelli Giancarlo, Roberto e Stefano Grossi.

VAIANO (PO) - Nonostante le non ancora perfette condizioni fisiche l’elbana Alessia Bulleri si è imposta nella seconda edizione del “Memorial Simone Pardini”, gara di ciclocross predisposta dalla regia organizzativa del Giovo - Team Torpado in località La Spiaggia Turrite Cava a Gallicano (LU), sulla strada che porta a Castelnuovo Garfagnana.

di Antonio Mannori

GALLICANO (LU).- Sarà stata per la magnifica giornata di sole in questa ultima domenica di ottobre che ha invogliato la partecipazione, ma se “Il buon dì si vede dal mattino” quella che si è aperta in Garfagnana sarà una stagione ciclocampestre in Toscana felice.

di Antonio Mannori

FIRENZE - Nel deciso rilancio dell’attività su pista in Toscana e nel contesto di una stagione 2016 più che ottima per i risultati conseguiti, va ricordata anche la prima edizione della Challenge Città di Firenze, promossa dal responsabile della Commissione Pista Giancarlo Del Balio.


Un’iniziativa che ha riscosso simpatia, seguito ed interesse, e che per questo sarà sicuramente riproposta anche nella prossima stagione, naturalmente se lo riterrà opportuno il nuovo Comitato Regionale Toscano, che risulterà eletto dall’assemblea delle società del 10 dicembre a Peccioli. Giancarlo Del Balio, il tecnico regionale dell’attività su pista Antonio Fanelli, i responsabili dei Centri di Firenze e San Vincenzo e tutti i vari addetti ai lavori, sono rimasti soddisfatti della stagione 2016, che ha confermato come l’attività su pista sia utile e non sia un ostacolo a quella su strada.

Numerosa la partecipazione delle categorie giovanili alle manifestazioni (purtroppo ancora poche) ospitate dai due impianti toscani, e meritano di essere ricordate ancora una volta le iniziative che hanno riguardato i giovanissimi ed i cicloamatori, iniziative anch’esse da riproporre nella prossima stagione.

La Challenge Città di Firenze era riservata alle categorie esordienti e allievi sia maschi che femmine e molto probabilmente ci sarà anche una cerimonia di premiazione alla quale ci sta pensando la Commissione Pista. Tra le donne hanno vinto Lara Scarselli e Vittoria Guazzini, due ragazzine prime anche per quanto riguarda l’attività su strada e della Guazzini ricordiamo i titoli italiani conseguiti, nella gara in linea, nella cronosquadre e su pista nell’inseguimento a squadre.

Nel settore maschile ha prevalso Tommaso Dati, anche lui il più bravo di tutti tra gli esordienti del 2° anno per l’attività su strada, mentre tra gli allievi ha prevalso Tajeddine Boutabaa, assiduo quanto brillante protagoniste delle riunioni svoltesi nel corso della stagione. Queste le quattro classifiche finali redatte in base ai risultati conseguiti nelle gare svoltesi in Toscana, nei Campionati Italiani e nelle riunioni fuori regione alle quali la Toscana è intervenuta con una propria rappresentativa.

ALLIEVI: 1)Tajeddine Boutabaa (Borgonuovo Milior) punti 85; 2)Della Lunga 57; 3)Zega 54; 4)Baglioni 44; 5)Nencini 43; 6)Crescioli 39; 7)Taddei 29.

ESORDIENTI: 1)Tommaso Dati (San Miniato-S.Croce) punti 66; 2)Peschi 51; 3)Butteroni 38; 4)Arzilli 15; 5)Santucci 14.

DONNE ALLIEVE: 1)Vittoria Guazzini (PRD Sport Inpa S.Vincenzo) punti 97; 2)Sernissi 78; 3)Catarzi 52; 4)Barsotti 35; 5)Lucchinelli 30; 6)Fedeli 24.

DONNE ESORDIENTI: 1)Lara Scarselli (San Miniato-S.Croce) punti 71; 2)Del Sarto 29; 3)Pifferi 25; 4)Galli 18; 5)Betti 13.

LUCCA - A 22 anni dalla sua scomparsa mercoledì 26 ottobre e venerdì 28 verrà ricordata Michela Fanini (23 marzo 1973 - 26 ottobre 1994), la campionessa di ciclismo scomparsa in seguito ad un tragico incidente stradale quando aveva appena compiuto 21 anni.


La prima cerimonia (mercoledì 26) si svolgerà alle 7.30 al Santuario di Montenero (Livorno); la seconda (venerdì 28), alle 18, alla Chiesa di Segromigno Piano (Lucca). Nonostante le pochissime "primavere" Michela si era già aggiudicata un Giro d' Italia, la medaglia di bronzo nella cronometro a squadre ai Mondiali di Norvegia, un Campionato Italiano e quattro tappe al Tour de France dove conquistò anche la maglia di leader della classifica a punti. A strapparla alla vita un tragico destino in un piovigginoso pomeriggio tipicamente autunnale, complice l'asfalto sdrucciolevole.

Il tutto a poche centinaia di metri da casa. lei che di km con la squadra e con la nazionale ne aveva fatti a centinaia di migliaia. I genitori Giulietta e Brunello, i fratelli Daniela e Piero, i parenti e gli amici si ritroveranno aMontenero per questa semplice ma sentita cerimonia. C'è da aggiungere che, al di là di questo giorno speciale, il ricordo di Michela non si è mai affievolito come dimostrano le numerose attestazioni di affetto e le intitolazioni di piazze e strade. Fra queste da segnalare la piazza centrale di Segromigno, quella di Paganico (Grosseto) e di Campi Bisenzio (Firenze), una pista ciclabile a Lunata (Lucca), a Torre del Lago e a Cervia (Ravenna), il ciclodromo a Vaiano di Prato e le vie a Mozambano (Mantova) e a Crocetta del Montello (Treviso).

Inoltre, in Aquitania (sud-ovest della Francia), nella piccola ma accogliente (e frequentatissima) cappella dedicata ai ciclisti che hanno fatto la storia di questa disciplina (la “Notre-Dame Des Cyclistes”) c'è una foto di Michela posta proprio all'ingresso del Santuario a far da ala ad una statuetta della Vergine insieme al famoso passaggio della borraccia fra Coppi e Bartali. Il tutto senza dimenticare che una maglia della campionessa lucchese si trova nel Museo del Ciclismo del Ghisallo (Como), insieme agli immortali Coppi, Bartali, Pantani. A lei è stata dedicata anche la squadra di professioniste (la “Michela Fanini Record Rox”) e il Giro della Toscana Internazionale Femminile organizzato proprio in suo onore da papà Brunello.

Inoltre, e la notizia è stata divulgata poche settimane fa dal Sindaco Tambellini, anche la città di Lucca omaggerà il ricordo di Michela Fanini intitolando a breve a lei una pista ciclabile.

FIRENZE - Ben 15 gli juniores in forza alla Unicash Cipriani & Gestri per la stagione 2017.


La società di San Giusto di Prato che si è abbinata alla Polisportiva Monsummanese 2C, ha infatti completato l’organico con gli ultimi due arrivi quelli di Matteo Niccoli e Michele Farnesi. Mercoledì 26 ottobre lo staff tecnico formato dai riconfermati direttori sportivi Milco Musetti, Imere Malatesta, Gianluca Maggiore ai quali si è aggiunto Alessio Giusfredi (collaboratori saranno Guido Tafi e Giuseppe Zampino) e tutti gli atleti, si raduneranno a Torino presso lo stabilimento Kappa Sport da dove partirà la programmazione per la prossima stagione. Questa la squadra pratese-pistoiese per il prossimo anno: Lorenzo Cataldo, Simone Ventisette, Mattia Russillo, Damiano Santucci (tutti riconfermati) Matteo Niccoli, Mesut Cepa, Michele Farnesi, Francesco Taddei, Giammaria Bertolini, Lorenzo Zega, Alessandro Del Ry, Leonardo Brunetti, Andrea Biancalani, Niccolò Degli Innocenti, Gabriele Cavallo.

Sempre in team di juniores otto al momento gli atleti dello Stabbia Dover Andia Fora con sei riconfermati. Aposti, Bartolucci, Magli, Leoncini, Rossi, Tafa, mentre dalle file allievi arriva Soldi. La squadra stabbiese sarà ancora diretta da Tiziano Antonini e Etelbo Arzilli. Nella prossima stagione un’unica formazione in seno alla Fracor International Team, squadra aretina al cui allestimento sta lavorando Francesco Ghiarè.

Interessante la squadra allievi allestita per il prossimo anno dalla Montecarlo Rusticanella Domenichini del presidente Ferdinando Di Galante e diretta ancora da Sauro Bertoncini. Sono stati riconfermati Marco Cecchi, Alessio Pisani, Leonardo Pollastrini, Federico Martignoli, Nicola Franceschi. I nuovi sono Kola Lutian che proviene dalla Toscogas, Alessandro Fruzzetti dal Team Stradella, Federico Conti e Gabriele Venuti dalla Via Nova, mentre dal vivaio del Montecarlo provengono gli altri tre atleti che saranno al debutto negli allievi, Matteo Cancherini, Mirco Favetti e Andrea Fattorini.

di Antonio Mannori

LIVORNO - Tra qualche giorno, sabato 5 novembre presso il salone (g.c.) della Scuola Edile in via Piemonte a Livorno con inizio alle ore 16, si svolgerà l’annuale premiazione della Challenge valevole per il 5° Memorial Cav. Osvaldo Ferrini, dirigente indimenticabile dello sport livornese e del ciclismo in modo particolare per avere ricoperto incarichi nazionali e regionali.


Le classifiche determinate in base ai risultati delle 7 gare giovanissimi (maschi e femmine) organizzate nel 2016 della società livornesi, con 38 società della Toscana che vi hanno preso parte. Sono risultati 86 i maschi e 54 le femmine che hanno acquisito punteggio. La premiazione a Livorno interesserà i primi cinque di ogni categoria, oltre alle prime cinque società. Queste le classifiche finali della Challenge 2016.

SOCIETA’: 1)Uc Donoratico punti 297; 2)Butese 220; 3)Coltano Grube 201; 4)Pedale Pietrasantino 201; 5)Vc La California 141.

CATEGORIA G1: 1)Emanuele Favilli (Team Livorno); 2)Puccini; 3)Pavi Degl’Innocenti; 4)Lazzerini; 5)Pierazzoli. CAT. G2: 1)Lorenzo Guidi (Colognole); 2)Poli; 3)Mezzasalma; 4)De Riccio; 5)Prisco. CAT. G3: 1)Jacopo Belmonte (Uc Donoratico); 2)Bertelli; 3)Pavi Degl’Innocenti; 4)Barra; 5)Ronci. CAT. G4: 1)Alessio Anguillesi (Butese); 2)Piacenza; 3)Bufalini; 4)Del Medico; 5)Franchi. CAT. G5: 1)Matteo Anguillesi (Butese); 2)Del Frate; 3)Cipollini; 4)Creatini; 5)Nicolini. CAT. G6: 1)Federico Savino (Coltano Grube); 2)Serni; 3)Bartalesi; 4)Staccioli; 5)Leonardi.

FEMMINE-CAT. G1: 1)Rachele Paternostro (Vc La California); 2)Mosti; 3)Fondelli; 4)Bacci; 5)Romoli. CAT. G2: 1)Letizia Morganti (Uc Donoratico); 2)Tarabella; 3)Mariottini; 4)Spinelli; 5)Berni. CAT.G3: 1)Angelica Coluccini (Uc Donoratico); 2)Franceschini; 3)Morganti; 4)Di Girolamo; 5)Serni. CAT.G4: 1)Lara Di Franceschi (Pedale Pietrasantino); 2)Nicolucci; 3)Orsini; 4)Tasciotti; 5)Costantini. CAT.G5: 1)Beatrice Bertolini (S.Miniato-S.Croce); 2)Frollani; 3)Gelichi; 4)Leonardini; 5)Barra. CAT. G6: 1)Alessia Paccalini (Coltano); 2)Coluccini; 3)Mattolini; 4)Poli; 5)Semoli.

di Antonio Mannori

STABBIA (FI) - Festeggiata con un convivio partecipato la stagione ciclistica del Gruppo Sportivo Stabbia Dover Andia Fora e del Gruppo Sportivo Iperfinish.


Un’unica famiglia (la fondazione risale al 1974) con lo Stabbia che si è occupato di juniores e giovanissimi, mentre l’Iperfinish ha seguito da vicino esordienti e allievi. Eccellente la stagione degli juniores con sette vittorie, frutto del tris di Niccolò Ferri, campione toscano a cronometro della montagna e primo anche in una gara a tappe in Francia, mentre hanno vinto due gare a testa i bravi e brillanti Gabriele Ninci e Filippo Magli, quest’ultimo al debutto in categoria e superato nella classifica di rendimento dal solo Andrea Innocenti.

Anche l’apporto dei compagni di squadra (il team è stato diretto da Tiziano Antonini e Etelbo Arzilli), si è rivelato prezioso in varie occasioni soprattutto nella trasferta in Francia. Dagli allievi (direttore sportivo Manuel Baccanelli) a Stabbia si attendevano qualcosa di più dei vari piazzamenti conseguiti, mentre la squadra esordienti guidata da Fabio Ciaramella ha conseguito una vittoria con Tobia Zingoni e vari piazzamenti. Intensa, brillante e fruttuosa la stagione del gruppo giovanissimi guidato da Roberto Masi.

Il G.S. Stabbia Ciclismo ha provveduto nel corso del 2016 ad organizzare varie manifestazioni che hanno avuto pieno successo, merito dei suoi attivissimi dirigenti da Fabio Borgioli a Luciano Benvenuti, dirigente storico del sodalizio stabbiese. Nel corso della serata al Circolo 23 Agosto premiati i cinque atleti juniores che lasciano la società per il passaggio negli under 23 (Ferri, Moschettoni, Maglio, Squilloni, Ninci) e gli sponsor Danilo Bonfanti (Dover), Giacomo Vierucci (Dea-Pel e Iperfinish), Cicli Nieri, Tecnochimica.

Infine simpatico siparietto con la giovanissima Greta Zingoni che dopo 6 anni lascia Stabbia per passare esordiente alla PRD Sport San Vincenzo. Greta ha donato tre maglie con significative scritte a Luciano Benvenuti, Fabio Ciaramella e Roberto Masi, per dire loro grazie per quello che hanno fatto, e Greta come ha scritto, conserverà sempre nel cuore il ricordo di questa splendida società che nel 2017 sarà presente ancora con le stesse quattro categorie ed oltre 30 atleti.

di Antonio Mannori

FIRENZE - Novità per la Fracor International Team che poi sarà divisa nel 2017 in Life Team (affiliato nel 2016 nella Repubblica di San Marino) ed in Fracor Semetica Lupi, due sponsor che proprio nei giorni scorsi hanno rinnovato la loro collaborazione con il sodalizio valdarnese caro a Ezio Mannucci, dirigente storico del sodalizio, Nello Guidieri, Francesco Ghiarè che è il coordinatore tecnico e team manager dell’intero gruppo.


Quanto agli atleti tra i riconfermati Matteo Pascazi, e tra i primi e nuovi arrivi, Gabriele Bonechi dalla Figros Cycling Team di Barberino di Mugello, Federico Zanni, Gabriele Lancia ed il promettente Victor Bykanov, reduce da due stagioni come juniores che lo hanno segnalato spesso tra i migliori in assoluto. I movimenti della Fracor facilitati dagli ottimi rapporti esistenti con la Civitavecchiese e con i fratelli Petito già nelle file della società aretina quando gareggiavano nei dilettanti.

Altri passaggi dalla categoria juniores e dal G.S. Stabbia Dover Andia Fora agli under 23. Per Gabriele Ninci e Cesare Moschettoni il debutto nella sarà nella Big Hunter Seanese Zaghe; per Luca Squilloni nel Malmantile Gaini, per Michele Maglio ci sarà il team Futura Rosini.

Unione tra il Team Franco Ballerini e la Roma Pro Cycling a livello juniores, grazie ai rapporti di amicizia tra Angelo Citracca da un lato e Mario Cacciamani dall’altro. Dieci o dodici i corridori che faranno parte della squadra juniores 2017 con alcune riconferme e l’arrivo di nuovi atleti a rimpiazzare coloro che passano di categoria oppure cambiano società.

PISTOIA – Durante i primi ritiri del 2016 traspariva ottimismo per la squadra che i ds Andrea Bardelli e Davide Lenzi erano riusciti a mettere su e i risultati lo hanno ampiamente confermato.


Alla fine sono state 14 le vittorie, cominciate con la prima all'esordio stagionale del velocista Sali che poi ne avrebbe conquistate 5 nel corso dell'anno. La perla della stagione è stata indubbiamente la vittoria del campionato italiano su strada il 19 giugno a Solbiate Arno con Bevilacqua, che ha totalizzato 3 vittorie totali e 13 secondi posti. 

Altro atleta che ha confermato il suo valore è stato il primo anno Andrea Innocenti con 5 vittorie stagionali (tra cronometro, strada e pista), la vittoria della maglia di miglior giovane al Giro della Lunigiana e il titolo regionale nell'omnium. Ha dimostrato di farsi trovare pronto quando si presenta l'occasione il primo anno Simone Innocenti, con la vittoria a Budrio e sempre pronto a dare una mano al risultato di squadra insieme agli altri componenti. 

A conferma dell'ottima stagione anche le convocazioni in nazionale; particolarmente sentita per la formazione la convocazione di Sali per la Paris- Roubaix riservata agli juniores, senza dimenticare le possibilità offerte anche al giovane Andrea Innocenti. Una nota a parte merita la partecipazione ai campionati europei di Plumelec per Bevilacqua, con un po' di rammarico per la mancata chiamata per i campionati del mondo sia per il livornese che per Sali. 

“Questa stagione rimarrà impressa nel libro del ciclismo juniores, abbiamo fatto attività a 360°” commenta Lenzi “ a livello nazionale e internazionale e abbiamo prima di tutto cercato di trasmettere la nostra passione e la nostra visione del ciclismo ai ragazzi; non è sempre stato facile e chi non ha capito o condiviso il nostro intento sarà libero di seguire altre strade, ma la nostra filosofia resterà sempre questa. Un ringraziamento alla famiglia di Franco, a Citracca, a Scinto e a tutti gli sponsor che non ci hanno fatto mai mancare nulla sotto ogni aspetto, senza dimenticare della preziosa e fondamentale collaborazione di Rocco Visconti ed Alessio Zucconi, vero cuore pulsante della squadra”.

Il prossimo anno uniremo le forze con la Roma Pro Cycling, in virtù dell'amicizia tra Angelo Citracca e Marco Cacciamani, cercando di mantenere sia il livello tecnico che di immagine che abbiamo costruito in questi anni, avremo almeno 10 atleti e a breve sveleremo tutti i particolari”. Infine una menzione speciale per Andrea Bardelli che il prossimo anno sarà ds in un'altra formazione “con Andrea abbiamo iniziato questo cammino chiamato Team Franco Ballerini forse anche con un po' di incoscienza e siamo arrivati forse dove nemmeno immaginavamo, un in bocca al lupo a lui per la sua nuova scommessa e ai ragazzi che passeranno nella categoria under 23 o chi prenderà altre strade, con o senza bicicletta”.

VAIANO (PO) - Ultimo appuntamento internazionale su strada per una rappresentante del Team Aromitalia - Vaiano - Fondriest, la formazione toscana presieduta da Stefano Giugni.


Domenica 23 ottobre la lettone Lija Laizane, campionessa nazionale in carica su strada e contro il tempo, si schiererà sulla pedana di partenza della “Chrono des Nations”, gara a cronometro internazionale U.C.I. 1.1 in programma sulle strade di Francia, con al via quasi tutte le migliori interpreti mondiali della specialità. 

Primo impegno sugli sterrati laziali, invece, per Alessia Bulleri. La forte atleta elbana, reduce dal brillante podio conquistato al “Trofeo Banca Fideuram” di Cles (TN), sfiderà tutte le rivali nella prova del “Lazio Cross - Trofeo Romano Scotti” in programma al Parco delle Molazzete, situato in località Tofe di Ferentino (FR). Il percorso, lungo 2500 metri, si snoda all’interno del parco ed è per la maggior parte pianeggiante con ostacoli artificiali e scale.

SEDONI 300x425banner