Reportsport-ciclismo
 
.

 

.

 

Martedì, 27 Febbraio 2018 19:39

Gimondi chiama le olimpioniche Moioli e Goggia: "La Granfondo vi aspetta"

BERGAMO - Bergamo regina delle nevi.

E dello sport, ancora una volta. I trionfi della snowboarder Michela Moioli e della sciatrice Sofia Goggia alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang (Corea del Nord) hanno aggiunto nuovi capitoli e nuove firme al libro dei grandi successi bergamaschi. Trionfi applauditi con particolare orgoglio e soddisfazione nella Città dei Mille. E al coro degli amanti degli sport invernali e dello sport più in generale, si aggiunge la voce autorevole di un grande campione: Felice Gimondi. "Come italiani e conterranei, siamo fieri di Sofia e Michela: ora le aspettiamo alla partenza della GF Gimondi Bianchi il prossimo 6 maggio, a Bergamo, per raccogliere l'applauso e l'abbraccio dei quattromila partecipanti" le parole del campione di Sedrina.

Moioli e Goggia vanno a far compagnia nel club degli olimpionici bergamaschi a Paoletta Magoni, oro ai Giochi Invernali di Sarajevo 1984, ma anche ai ciclisti Ernesto Mario Brusoni, bergamasco d'adozione, oro nella corsa a punti a Parigi 1900 (riconosciuto dal CONI solo 88 anni dopo), Marino Morettini, vincitore dell'Inseguimento a squadre a Helsinki '52, e Giacomo Fornoni, oro nella 100 km a squadre a Roma '60. Senza dimenticare Martina Caironi, tre volte oro ai Giochi Paralimpici fra Rio de Janeiro 2012 e Londra 2016 e la biker Chiara Teocchi - cresciuta nel Team Bianchi MTB presieduto da Gimondi - oro e argento ai Giochi olimpici giovanili di Nanchino nel 2014. Gimondi i Giochi non li ha vinti, ma ha vestito d'oro Bergamo ai Mondiali di Barcellona nel 1973, oltre che al Giro d'Italia, al Tour de France, alla Vuelta a Espana e nelle grandi classiche internazionali. "Questo territorio è sempre stato una fucina di talenti, che hanno saputo abbinare le doti tecniche e atletiche alla caparbietà e alla tenacia tipica dei bergamaschi" spiega Gimondi.

Caparbietà e tenacia, che unite alla voglia di divertirsi e di passare una piacevole giornata in bicicletta, contraddistinguono anche gli amici della Granfondo Internazionale Felice Gimondi Bianchi, che domenica 6 maggio torneranno sui tre percorsi classici, “corto”, “medio” e “lungo” (89,4 km, 128,8 km, 162,1 km), disegnati personalmente da Gimondi, che ogni anno riscuotono un gradimento sempre maggiore. Una Granfondo che quest'anno è intitolata "Remembering the Vuelta", in occasione del 50° anniversario della vittoria assoluta del campione di Sedrina alla Vuelta a Espana, che permise a Gimondi di completare la Tripla Corona dopo i successi al Tour de France e al Giro d'Italia (poi rivinto in altre due occasioni). Un anniversario speciale, da festeggiare con quattromila amici. E magari con due ospiti speciali: "Michela e Sofia, che fate, venite?". Come iscriversi alla Granfondo Gimondi-Bianchi 2018 Fino al 31 marzo 2018 il costo dell'iscrizione è di 35 euro. Tutti gli appassionati potranno iscriversi alla 22a edizione compilando l’apposito form online sul sito ufficiale della manifestazione www.felicegimondi.it, oppure presso gli uffici organizzativi di G.M.S. in Via G. Da Campione, 24/c – 24124 Bergamo (tel. +39 035.211721 – fax + 39 035.4227971). 

SEDONI 300x425banner