Reportsport-ciclismo
 
.

 

.

 

Lunedì, 01 Ottobre 2018 08:49

Oltre 500 ciclisti alla Gran fondo sulle Orme di Leonardo

PRATO - Sono stati oltre 500, nonostante la concomitanza con altri eventi, i partecipanti alla Gran Fondo cicloturistica benefica “Sulle Orme di Leonardo – raduno della solidarietà”.

Giunta alla nona edizione, la manifestazione per bici da strada organizzata dall’Avis Verag Prato, tappa finale dei circuiti regionali Uisp Terre dei Medici e valida come tappa finale anche del Criterium nazionale di cicloturismo Uisp. I proventi delle iscrizioni, oltre a quelli della lotteria, andranno in beneficenza all’Emporio della solidarietà, in via del Seminario 26 a Prato, istituzione che aiuta le famiglie bisognose, e per una quota all’Ant, associazione Nazionale Tumori.
Anche quest’anno, per rispettare la tradizione, era presente in corsa il Signore degli Anelli, Juri Chechi. Madrina della manifestazione Edita Pucinskaite, presente anche lei. Presente al via, di fronte al Decathlon Store al Parco Prato in via delle Pleiadi, il vicesindaco e assessore allo sport di Prato, Simone Faggi. Al traguardo in via del Seminario, dove si è svolta anche la premiazione oltre al pasta party finale, c’era in rappresentanza della Prefettura, il capo di gabinetto Elisa De Felice.

L’Avis Verag Prato ha vinto la classifica a squadre in base al numero dei chilometri percorsi anche grazie al fatto di aver messo in strada 82 partecipanti, ma, essendo società organizzatrice si è tolta dalla classifica. Ha comunque vinto il trofeo della squadra più numerosa e per questo si è aggiudicata il VII Memorial Il Morino di Prato Enzo Coppini. Così il trofeo del primo posto è andato, come lo scorso anno, al Campi 04 con 530 punti. Sul podio al secondo posto la Ciclistica Viaccia (275) e terza la Dinamo Cycling (265). A seguire tra le prime dieci: Pedale Biancazzurro, Team Gastone Nencini, Velo Club Florence, Primo e Pizza Bike, Ciclistica La Feraglia, Paperino San Giorgio, Costa Azzurra.

I Trofei “Viva la gioventù” per la ragazza più giovane e trofeo Viva la gioventù per il più giovane partecipante sono andati a Nathaly Gabriela Prieto e a Niccolò Calabrese, entrambi del Team Gastone Nencini Bike. Il Campi 04 ha vinto la classifica per la squadra con più donne iscritte (12), V Trofeo Pedalando in rosa Roberta Matteucci.

La Gran Fondo percorreva i luoghi cari al genio di Vinci, le più suggestive, più famose e più insidiose salite di Prato e Montalbano. Tre i percorsi: corto, medio e lungo di 130 km e quasi 2000 metri di dislivello.

SEDONI 300x425banner